Carly Simon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carly Simon
Carly Simon agli Academy Awards del 1989
Carly Simon agli Academy Awards del 1989
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Rock
Periodo di attività 1970 – in attività
Strumento Vocalista, Chitarra, Piano
Etichetta Elektra (1971–1979)
Warner Bros. (1980–1984)
Epic Records (1985–1986)
Arista Records (1987–2001)
Rhino Records (2002–2004)
Columbia (2005–)
Album pubblicati 30
Sito web
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore canzone 1989

Carly Elisabeth Simon (New York, 25 giugno 1945) è una cantautrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera in coppia con la sorella Lucy formando il duo delle Simon Sisters.

Nel 1979 ha partecipato al concerto No Nukes, contro lo sviluppo dell'energia nucleare[1], cantando in coppia con James Taylor (con cui è stata sposata e ha avuto due figli).

Fra i suoi maggiori successi vi sono You're So Vain che nel 1973 raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per tre settimane[2], dall'album No Secrets (1972); Nobody Does It Better, inclusa nella colonna sonora del film La spia che mi amava; Why, hit del 1982; Coming around again per il film del 1986 Heartburn - Affari di cuore. Nel 1989 vince l'oscar per la migliore canzone con Let the River Run[3] colonna sonora del film Una donna in carriera. Ha composto anche With a Few Good Friends per il film Pimpi, piccolo grande eroe.

Nel 1994 il suo nome è stato inserito nella Songwriters Hall of Fame[4].

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa nella parte di se stessa nel film Tutte le ex del mio ragazzo, nella scena finale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Carly Simon - No Nukes - 1979, carlysimon.com. URL consultato il 20 novembre 2014.
  2. ^ (EN) The Hot 100 - 1973 Archive, billboard.com. URL consultato il 20 novembre 2014.
  3. ^ (EN) Songwriters Hall of Fame - Carly Simon, songwritershalloffame.org. URL consultato il 20 novembre 2014.
  4. ^ (EN) Songwriters Hall of Fame - 1994 Award & Induction Ceremony, songwritershalloffame.org. URL consultato il 20 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35670948 LCCN: n85072689