Crosby, Stills, Nash & Young

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crosby, Stills, Nash & Young
Da sinistra Neil Young, David Crosby, Graham Nash e Stephen Stills nel 1970
Da sinistra Neil Young, David Crosby, Graham Nash e Stephen Stills nel 1970
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Folk rock
West Coast rock
Pop rock
Periodo di attività 1969 – in attività
Album pubblicati 24
Studio 3
Live 2
Raccolte 3
Sito web

Crosby, Stills, Nash & Young (spesso abbreviato CSN&Y) è un supergruppo musicale statunitense di musica pop/rock che ha avuto un momento di particolare notorietà nei primi anni settanta. I musicisti che lo formavano erano appartenuti a tre gruppi attivi nella metà degli anni sessanta e specializzati nel repertorio folk-rock (gli statunitensi Byrds e Buffalo Springfield e gli inglesi Hollies). Tali gruppi erano considerati una sorta di alter ego dei Beatles e, almeno in parte, un tentativo di risposta statunitense allo strapotere del gruppo di Liverpool[senza fonte]. Nel 1998 CSN&Y sono stati inseriti nella Vocal Group Hall of Fame. Più volte scioltisi e più volte ricompostisi – sotto forma di duo o trio, in combinazioni differenti – sono tornati a esibirsi live nella primavera del 2005. CSN hanno poi fatto due tournée, con passaggi anche in Italia, nel 2011 (Padova, Milano, Firenze e Roma) e poi nel 2013 (Brescia e Piazzola Sul Brenta di Padova).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Componenti[modifica | modifica sorgente]

I componenti sono quattro fra i più apprezzati cantanti, autori e musicisti della scena rock statunitense degli ultimi quarant'anni:

Crosby Stills Nash & Young, 1974

La formazione base era inizialmente costituita dal trio Crosby, Stills & Nash: nel 1969 fu pubblicato il loro primo album il cui titolo era costituito semplicemente dai loro cognomi e che scalò rapidamente le classifiche di vendita. Solo successivamente ad essi si aggiunse Neil Young (in occasione del Festival di Woodstock).

Furono tre gli album pubblicati a cavallo degli anni sessanta e settanta: Déjà vu; So Far (con l'immagine in copertina disegnata da Joni Mitchell); e il doppio live 4 Way Street che costituisce la summa del loro percorso artistico unitario, che contiene tra le altre la celebre canzone-invettiva Ohio, scritta da Neil Young in memoria dell'eccidio compiuto nel 1970 a Kent (Ohio) dalla polizia che sparò su studenti pacifisti uccidendone quattro, divenuta il loro personale manifesto contro l'impegno statunitense nella guerra del Vietnam.

Altri brani da segnalare nella produzione di quegli anni sono Teach Your Children, The Lee Shore, Suite: Judy Blue Eyes, Carry On, Right Between the Eyes, Love the One You're With, e la loro interpretazione di Woodstock di Joni Mitchell.

Anche singolarmente – nel divenire di lunghe anche se non sempre lineari carriere – i quattro componenti del CSN&Y hanno riscosso un notevole successo sia in termini di popolarità che di vendite di dischi.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Discografia CSN&Y[modifica | modifica sorgente]

Album studio

Album live

  • 1971 – 4 Way Street (CSNY)
  • 1983 – Allies (CSN)
  • 2008 – Déjà Vu Live (CSNY)
  • 2012 – CSN 2012 (CSN)

Raccolte

  • 1974So Far - prima posizione nella Billboard 200
  • 1980 – Replay
  • 1991 – CSN
  • 1991 – Carry On
  • 2005 – Greatest Hits
  • 2009 – Demos

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Crosby & Nash

Studio:
Altre pubblicazioni:
  • 1977 – Live
  • 1978 – Best of Crosby and Nash
  • 1998 – Another Stoney Evening
  • 2000 – Bittersweet
  • 2002 – Best of Crosby & Nash: the ABC Years
  • 2006 – Crosby & Nash: Highlights

The Stills – Young Band

Studio:
  • 1976 – Long May You Run

Alcuni brani essenziali[modifica | modifica sorgente]

  • Suite: Judy Blue Eyes (Crosby, Stills and Nash)
  • Marrakesh Express (idem)
  • Wooden Ships (idem)
  • Teach Your Children (Déjà Vu)
  • Woodstock (idem)
  • Our House (idem)
  • Ohio (singolo)
  • Just a Song Before I Go (CSN 1977)
  • The Southern Cross (Daylight Again)
  • Wasted on the Way (idem)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock