Alleanza dei piccoli Stati insulari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L’Alleanza dei piccoli Stati insulari (AOSIS) è un'organizzazione intergovernativa fra piccoli paesi insulari. Fondata nel 1990, lo scopo principale dell'alleanza è quello di consolidare le voci dei Paesi per affrontare il riscaldamento globale. L’AOSIS è stato molto attivo fin dalla sua creazione, proponendo il primo testo nel progetto del Protocollo di Kyoto già nel 1994.

Molti degli Stati membri erano presenti alla Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (COP15) del dicembre 2009. Democracy Now! ha riferito che i membri dello stato insulare di Tuvalu hanno interrotto una sessione del 10 dicembre 2009 per chiedere che l'aumento della temperatura globale venga limitato a 1,5 gradi al posto dei 2 gradi patteggiati.

AOSIS ha 42 membri e osservatori da tutto il mondo, di cui 36 sono membri delle Nazioni Unite. L'alleanza rappresenta il 28% dei paesi in via di sviluppo, e il 20% del numero totale dei membri dell'ONU.

Stati membri dell'AOSIS[modifica | modifica sorgente]

  1. Oceano Atlantico:

|

  1. Oceano Indiano:

|

  1. Oceano Pacifico:

|

Vi sono poi quattro Paesi Ossevatori:

Presidenze[modifica | modifica sorgente]

  • Grenada (2009-2011)
  • Nauru (2012-2014)