2 Fast 2 Furious

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2 Fast 2 Furious
2fast2furious.jpg
Paul Walker e Tyrese Gibson in una scena del film
Titolo originale 2 Fast 2 Furious
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2003
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere azione, crimine
Regia John Singleton
Soggetto Gary Scott Thompson, Michael Brandt, Derek Haas
Sceneggiatura Michael Brandt, Derek Haas
Produttore Neal H. Moritz
Produttore esecutivo Lee R. Mayes, Michael Fottrell
Casa di produzione Original Film, Universal Pictures
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Matthew F. Leonetti
Montaggio Bruce Cannon, Dallas Puett
Effetti speciali Al Di Sarro, BUF, Black Box Digital, CIS Hollywood, Hammerhead Productions, Illusion Arts, Lidar Services, OOOii, Pacific Title and Art Studio, Pixel Liberation Front
Musiche David Arnold
Scenografia Keith Brian Burns
Costumi Sanja Milkovic Hays
Trucco Hallie D'Amore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

2 Fast 2 Furious è un film del 2003 diretto da John Singleton.

Il film segue a Fast and Furious (2001) e precede The Fast and the Furious: Tokyo Drift (2006), Fast & Furious - Solo parti originali (2009), Fast & Furious 5 (2011), Fast & Furious 6 (2013) e Fast & Furious 7 (2015).

È uscito nelle sale degli Stati Uniti il 6 giugno 2003, in Italia il 20 giugno 2003.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Brian O'Conner adesso è un ricercato ed ha cominciato una nuova vita da street racer a Miami. Una sera, in seguito alla chiamata di Tej Parker, un organizzatore di corse illegali, Brian partecipa ad una rocambolesca corsa che, alla fine, lo vede vincitore. Tra la folla acclamante il suo nome, Brian resta abbagliato da una ragazza in particolare ma non riesce a parlarle perché la polizia irrompe all'improvviso e lo arresta dopo un breve inseguimento. Arrivato alla sede dell'FBI, Brian incontra il suo vecchio capitano che gli propone di collaborare sotto copertura al fine di catturare Carter Verone, un criminale locale, in cambio della fedina pulita. Brian accetta l'incarico ma chiede che gli venga affiancato Roman Pearce, un suo vecchio amico agli arresti domiciliari che egli ritiene il più adatto a fare coppia con lui. Dopo una breve lite, Roman accetta l'incarico e, tornati a Miami, ai due viene presentata Monica Fuentes, un agente sotto copertura che da undici mesi si occupa del caso. La ragazza dice loro che Verone cerca dei piloti e che ha provveduto a pagare altri piloti affinché sembri tutto in regola. Dopo aver preso le auto per l'operazione (controllate a distanza dal GPS della polizia), Monica li accompagna alla villa di Verone dove quest'ultimo riunisce tutti i piloti dicendo loro che dovranno superare un test per essere ingaggiati. Come prestabilito, Brian e Roman superano la prova e una volta tornati alla villa ricevono delle indicazioni. Successivamente i due vanno da Tej e scoprono che le auto sono collegate al GPS e che Roberto ed Enrique, i due scagnozzi di Verone, li stanno pedinando. Tornati al magazzino dove l'agente Bilkins e Markham li aspettano, Brian e Roman cominciano a dare le prime informazioni. Una volta usciti, i due cominciano a rendersi conto della gravità della loro situazione ed organizzano una corsa a staffetta con due street racers locali (soprannominati da Roman, "Fonzie e Terminator") al fine di procurarsi delle auto non monitorate dalla polizia. Vinta la corsa, i due raggiungono Verone al suo locale dove il criminale minaccia davanti a loro un poliziotto per fare in modo che i due abbiano tutto il tempo necessario. Il mattino seguente, Monica raggiunge segretamente Brian per informarlo del luogo della consegna (un aeroporto) e del fatto che entrambi verranno uccisi dopo aver finito il loro lavoro e lo prega di non fare la corsa. I due scagnozzi di Verone vanno a cercare Monica proprio da Brian e solo per una questione di attimi non succede il peggio. Verone, che ha visto la scena in disparte, si fa avanti dicendo che i suoi tirapiedi saranno con loro due per tutta la corsa. Ormai sono in bilico e non possono più tirarsi indietro. Il giorno dopo, Brian e Roman accompagnati da Roberto ed Enrique prendono le valige contenenti i soldi di Verone ma la Polizia, seppure in ritardo a causa del poliziotto minacciato, interviene. A bordo delle loro auto, Brian e Roman sanno perfettamente che non possono proseguire e quindi utilizzano le auto vinte durante la corsa organizzata contro i due street racers. Il piano dei due prevede anche l'espulsione dall'abitacolo dei due scagnozzi ma, mentre Roman riesce nell'intento, Brian non può perché gli viene ordinato di dirigersi verso un'altra destinazione ma si tradisce quando nomina l'aeroporto. Arrivato a destinazione, Brian ha un faccia a faccia con Verone che scopre così l'identità di Monica, poiché lei era l'unica a sapere del luogo dell'incontro così ordina l'esecuzione del ragazzo mentre lui e Monica si imbarcano su uno yacht. Roman salva in extremis il suo amico e saltando con l'auto da una piattaforma, i due atterrano sulla barca di Verone, prontamente disarmato da Brian con un colpo di pistola alla spalla. All'arrivo della polizia, i due consegnano il criminale e le borse contenenti il denaro riciclato ricevendo in cambio la conferma della loro libertà. Brian e Roman scelgono di restare a Miami e di aprire un'officina con i soldi che quest'ultimo si è nascosto sotto la camicia dopo aver consegnato le altre tre borse di soldi delle sei totali.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2003 due nomination come Peggior remake o sequel e Peggior pretesto per un film attuale.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Per ben due volte Tej Parker chiama Brian col nomignolo di Bullitt, in riferimento all'omonima pellicola con Steve McQueen, che vede uno dei più celebri inseguimenti d'auto della storia del cinema. Il narcotrafficante Carter Verone richiama molti aspetti, a partire dal nome, del narcotrafficante Calderone apparso nello sceneggiato televisivo Miami Vice.

Lista auto[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Intro: Get Down (Like a pimp) - David Banner
  2. Act A Fool - Ludacris
  3. Represent - Trick Daddy
  4. Slum - I-20 ft Shawnna & Tity Boi
  5. Pick Up The Phone - Tyrese & Ludacris ft R. Kelly
  6. Hands In The Air - 8 Ball
  7. Gettin It - Chingy
  8. Block Reincarnated - Shawnna ft K.L. Offishall
  9. Maurice Sinclair - Ride
  10. Pump It Up - Joe Budden
  11. Hell Yeah - Dead Prez
  12. Peel Off - Jin
  13. We Ridin - Fat Joe
  14. Rollin' On 20's - Lil' Flip
  15. Fuck What A Nigga Say - Dirtbag
  16. Oye - Pit Bull
  17. Miami - K'Jon
  18. Guess You Didn't Love Me - Terri Walker ft Mos Def (UK BONUS TRACK)
  19. Outro - Ludacris

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema