Fast and Furious (film 2001)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Fast and the Furious
Thefastandthefurious.jpg
Vin Diesel e Paul Walker in una scena del film
Titolo originale The Fast and the Furious
Lingua originale Inglese statunitense
Paese di produzione USA, Germania
Anno 2001
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere azione, crimine
Regia Rob Cohen
Soggetto Ken Li, Gary Scott Thompson
Sceneggiatura David Ayer, Erik Bergquist
Produttore Neal H. Moritz
Casa di produzione Universal Pictures, Original Film, Mediastream Film GmbH & Co. Productions KG
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Ericson Core
Montaggio Peter Honess
Effetti speciali Robert Simokovic, Digiscope, Hammerhead Productions, Illusion Arts, Digiscope, Hammerhead Productions, Illusion Arts
Musiche Brian Transeau
Scenografia Waldemar Kalinowski
Costumi Sanja Milkovic Hays
Trucco Michael Germain
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

MTV Movie Awards 2002: miglior performance di gruppo
World Stunt Awards 2002: 5 Taurus Award

« Vivo la mia vita a un quarto di miglio alla volta. »
(Dominic Toretto)

Fast and Furious (The Fast and the Furious) è un film del 2001 diretto da Rob Cohen.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Brian O'Conner è un agente della polizia locale di Los Angeles a cui viene assegnato un caso riguardante una serie di furti nei quali i ladri utilizzano delle Honda Civic elaborate per assaltare autotreni carichi di merce di valore. Dopo essersi infiltrato nel mondo delle corse clandestine, Brian conosce Dominic Toretto, il "re" delle corse illegali, nonché il primo nella lista dei sospettati. La sera stessa del loro incontro, Brian prende parte ad una corsa a 4 tra i quali lo stesso Toretto. Finita la gara, la polizia intercetta l'evento e tutti si danno alla fuga. Toretto, sapendo che le autorità lo riconoscerebbero al volante della propria auto, decide di lasciare la sua Mazda RX-7 in un parcheggio li vicino e proseguire a piedi nella speranza di passare inosservato ma un'auto della polizia, sopraggiunta all'improvviso, lo identifica e Toretto è costretto ad una disperata fuga a piedi. Brian, corre in suo soccorso a bordo della sua auto salvandolo dall'arresto e cominciando a guadagnare un po' della sua fiducia. Terminata la fuga, i due vengono minacciati e dirottati da un gruppo di asiatici in motocicletta in una zona periferica della città dove il leader dei motociclisti, Johnny Tran, inasprisce ancora di più i rapporti con Dominic e subito dopo fa esplodere l'auto di Brian. Accompagnato Dominic a casa, Brian comincia a legare con la sorella Mia, contesa anche da Vince. Proseguendo le sue indagini, Brian comincia a sospettare, complici le indicazioni di Dominic, che i rapinatori siano gli stessi asiatici guidati da Johnny Tran. Informato il proprio capitano, una squadra SWAT (tra di essi lo stesso Brian) fa irruzione nelle case dei sospettati, ma questi vengono immediatamente rilasciati poiché non esistono prove del loro coinvolgimento in queste attività criminali. A questo punto, i sospetti si spostano sul messicano Hector ma la verità emerge solo durante le Race Wars (una competizione che si svolge nel deserto), a cui partecipano centinaia di piloti, tra cui lo stesso Brian ed il gruppo di Dominic. Jesse sfida Johnny Tran scommettendo il libretto della propria auto ma ne esce sconfitto e a corsa finita, il ragazzo fugge in preda al panico facendo arrabbiare Tran che poco dopo, a causa dell'accaduto e di un insulto, arriva alle mani con Toretto. Durante la notte, Dominic e i suoi lasciano l'autodromo apprestandosi a rapinare l'ennesimo camion a bordo delle Honda Civic nere. Brian vorrebbe impedire che lo facciano perché i camionisti, stanchi dei continui assalti, cominciano a farsi giustizia da soli; costretto a rivelare la sua vera identità a Mia, i due corrono da Dominic. Durante l'ultima rapina, le cose si mettono male e Vince resta intrappolato sul camion sotto il fuoco del fucile a canne mozze di un camionista; un ennesimo colpo di fucile danneggia seriamente l'auto di Toretto che adesso non può più aiutare Vince, ma fortunatamente Brian arriva nel momento cruciale e più disperato salvandolo, ma, chiamando i soccorsi, è costretto a rivelare anche a Dominic di essere un agente sotto copertura. Tornato a casa con i suoi amici, Dominic prende un fucile a pompa per andare a cercare Jesse, ormai un bersaglio di Johnny Tran; Brian gli si para davanti con la propria auto dicendogli che la polizia lo ritroverà prima che succeda una tragedia, allora Jesse, visibilmente spaventato, sopraggiunge in quel momento e chiede perdono a Dominic per il suo comportamento sconsiderato. Nella discussione, arrivano anche Johnny Tran ed il fratello che, in sella a due moto da enduro, sparano uccidendo Jesse vendicandosi, così, del gesto del ragazzo alle Race Wars e della "soffiata" che Toretto avrebbe fatto alla polizia. Brian corre all'inseguimento dei due asiatici seguito da un furioso Dominic. Quest'ultimo riesce a mettere fuori gioco il fratello di Tran molto facilmente e Brian è costretto a sparare su Johnny, uccidendolo. Vendicata la morte di Jesse, Dominic sfida Brian in una corsa estrema: attraversare un passaggio a livello prima che passi il treno. I due riescono a passare un istante prima che passi il treno ma subito dopo Dominic, in un attimo di distrazione, si schianta contro un autotreno distruggendo l'auto. Nonostante la violenza dell'impatto, Dominic anche se malconcio riesce a cavarsela. Brian, sentendo le sirene della polizia in lontananza, decide di consegnargli le chiavi della sua auto onorando una vecchia scommessa. Dom fugge in Messico mentre Brian viene espulso dalla polizia e diventa ricercato.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Lista auto[modifica | modifica sorgente]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  1. "Good Life (Remix)" (Faith Evans featuring Ja Rule, Vita & Caddillac Tah)
  2. "POV City Anthem" (Cadillac Tah)
  3. "When a Man Does Wrong" (Ashanti)
  4. "Deep enough" (Live)
  5. "Race Against Time Pt. 2" (Tank featuring Ja Rule)
  6. "Furious" (Ja Rule)
  7. "Take My Time Tonight" (R. Kelly)
  8. "Suicide" (Scarface featuring Irv Gotti)
  9. "The Prayer" (Black Child)
  10. "Tudunn Tudunn Tudunn (Make U Jump)" (Funkmaster Flex featuring Noreaga)
  11. "Hustlin'" (Fat Joe featuring Armageddon)
  12. "Freestyle" (Boo & Irv Gotti)
  13. "Rollin' (Urban Assault Vehicle)" (Limp Bizkit featuring DMX, Method Man & Redman)
  14. "Life Ain't a Game" (Ja Rule)
  15. "Cali Diseaz" (Shade Sheist featuring Nate Dogg)
  16. "Didn't I" (Petey Pablo)
  17. "Put It on Me (Remix)" (Ja Rule featuring Vita & Lil' Mo)
  18. "Justify My Love" (Vita featuring Ashanti)
  19. "Debonaire" (Dope)
  20. "Watch your Back" (Benny Cassette)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • La frase "Vivo la mia vita a un quarto di miglia alla volta", viene usata dal protagonista Cary Ford interpretato da Martin Henderson nel film Torque - Circuiti di fuoco del 2004, in chiaro riferimento alla stessa frase detta da Dominic Toretto in questo film. Il produttore di Torque è lo stesso di Fast and Furious.
  • In una scena a casa di Toretto, per qualche secondo si vede scorrere sul televisore in salotto, alcune scene del film Dragon - La storia di Bruce Lee, film del 1993, girato sempre dallo stesso Rob Cohen.
  • Rob Cohen, il regista del film, appare in un cameo come ragazzo della pizza.
  • Nel film ci sono alcuni riferimenti al baseball. Dom e Vince sono anche i nomi dei due fratelli di Joe DiMaggio. All'inizio del film quando l'agente O'Conner si esercita alla guida della sua auto viene inquadrato il Dodger Stadium di Los Angeles. Inoltre nelle scene iniziali, durante la prima rapina ai camion perpetrata dalla banda di Toretto, l'autista cerca di difendersi utilizzando una mazza da baseball.
  • Alla fine dei titoli di coda è presente una scena aggiuntiva in cui si vede Dom che corre per le strade del Messico a bordo di una Chevelle SS rossa. Mentre le immagini scorrono lo si sente pronunciare la famosa frase: "Vivo la mia vita a un quarto di miglia alla volta, per quei dieci secondi sono libero."

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema