Joe Budden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Anthony Budden
Fotografia di Joseph Anthony Budden
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rap
East Coast rap
Periodo di attività 1997 – in attività
Gruppo attuale Slaughterhouse
Album pubblicati 12
Studio 4
Sito web

Joseph Anthony Budden, meglio noto come Joe Budden (New York City, 31 agosto 1980), è un rapper statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Harlem, quartiere di Manhattan a New York City, si trasferì ad 11 anni a Jersey City, nel New Jersey. Secondo di tre figli, suo padre era un musicista che suonava molti strumenti, crebbe ascoltando la musica di suo padre e quella sulla strada. Ascoltando Rakim, LL Cool J, i Run DMC, Kool G Rap e molti altri si appassionò alla cultura hip hop e di coltivare il talento della musica rap.

Carriera Musicale[modifica | modifica wikitesto]

Inizi da solista[modifica | modifica wikitesto]

Esordì nel 2003 col suo primo album omonimo, Joe Budden, che includeva l'hit che ebbe molto successo nell'estate dell'anno stesso negli Stati Uniti, "Pump it up", che venne inclusa anche nella colonna sonora del film 2 Fast 2 Furious e nel videogioco Def Jam Fight for NY. Includeva inoltre "Drop Drop", canzone inclusa nel videogioco NBA Live 2003 prodotto dalla EA Sports e nel film Cradle 2 the Grave. Il secondo singolo dopo Pump it Up fu "Fire", in collaborazione con Busta Rhymes. Seguirono anni in cui Budden non pubblicò album da studio ma ben 3 mixtapes: nel 2004, nel 2005 e nel 2007.

Assieme al gruppo: Gli Slaughterhouse[modifica | modifica wikitesto]

Decise di formare un gruppo rap nel 2008 assieme ai celebri Crooked I, Royce Da 5'9", Joell Ortiz e Nino Bless, chiamato Slaughterhouse. I cinque rapper, provenienti da diverse cittàdegli USA, pubblicarono nell'anno stesso l'album digitale Halfway House. L'anno seguente, dopo che Nino Bless ebbe lasciato il gruppo, venne pubblicato l'album "Slaughterhouse", in collaborazione con l'etichetta E1 Entertainment. Tra le collaborazioni nell'album si annoverano Alchemist, DJ Khalil, Mr. Porter, Streetrunner, più le comparse di Pharoahe Monch, K. Young e The New Royales.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • Joe Budden (2003)
  • Padded Room (2009)
  • The Great Escape (2010)
  • R.E.D.I. (2011)
  • No Love Lost (2013)

Digital Albums[modifica | modifica wikitesto]

  • Mood Muzik 3.5 (2007)
  • Halfway House (2008)
  • Escape Route (2009)

Con gli Slaughterhouse[modifica | modifica wikitesto]

Mixtapes Ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  • Mood Muzik: The Worst Of Joe Budden (2004)
  • Mood Muzik 2: Can It Get Any Worse? (2005)
  • Mood Muzik 3: For Better or for Worse (2007)
  • Mood Muzik 4: A Turn 4 The Worst (October 26, 2010)

Controllo di autorità VIAF: 61791128 LCCN: no2002108662