Tunica di Nesso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia Greca, la Tunica di Nesso fu la tunica (chitone) avvelenata che portò alla morte di Ercole.

Secondo la mitologia Greca, la tunica, contaminata dal sangue avvelenato del centauro Nesso, venne consegnata ad Ercole dalla sua ignara moglie, Deianira. Avendo indossato la tunica ed essendosi avvicinato alla fiamma di una pira funeraria, Ercole subì un bruciante dolore, causato dal riscaldamento del veleno stesso. Incapace di resistere, l'eroe e semidio si scagliò nelle fiamme della pira, per poi morire tra mille sofferenze.

Metaforicamente, la tunica di Nesso rappresenta "una fonte di sventura senza via di fuga".