Rebecca Hopkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rebecca Hopkins
Rebecca Hopkins.png
Rebecca nell'anime
UniversoYu-Gi-Oh!
Nome orig.レベッカ ・ホプキンス (Rebekka Hopukinsu)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKazuki Takahashi
StudioGallop
EditoreShueisha
1ª app.1996
Editore it.Panini Comics
app. it.2000
Voce orig.Kaori Tagami
Voce italianaTosawi Piovani
SpecieUmana
SessoFemmina
EtniaAmericana

Rebecca Hopkins (レベッカ・ホプキンス Rebecca Hopukinsu?) è un personaggio della serie anime Yu-Gi-Oh!, tra i principali di un arco.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Rebecca è una duellante prodigio, campionessa regionale di Duel Monsters negli Stati Uniti d'America, nonostante la sua giovane età. È la nipote del ricercatore Arthur Hopknis. Sicura ed intelligente, al debutto è una ragazzina piuttosto infantile, con le codine ed un orsacchiotto di peluche di nome Teddy; successivamente, appare più matura, porta i capelli sciolti, un paio di occhiali dalle lenti colorate di una tinta chiara, e non ha più il suo orsacchiotto con sé. Si innamora di Yugi.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Rebecca è ispirata a quella di Mr. Clown, un personaggio dell'originale manga. Egli si giocò la proprietà del Puzzle del Millennium con Solomon, il nonno di Yugi, in un gioco demoniaco in cui il perdente avrebbe perso parte della propria vita; sconfitto, fu privato di cinquant'anni della sua esistenza, e sfigurato in volto. Perciò, Mr.Clown vuole vendicarsi di Solomon colpendo il nipote; anche Rebecca duella contro Yugi per riprendersi il Drago Bianco Occhi Blu che il nonno dell'avversario avrebbe rubato al professor Hopkins.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Regno dei Duellanti[modifica | modifica wikitesto]

Rebecca arriva nella città di Domino. Succeduta a Bandit Keith, è la campionessa regionale di Duel Monsters negli Stati Uniti. Desiderosa di vendicarsi di Solomon, che avrebbe rubato il Drago Bianco Occhi Blu del nonno, la ragazzina duella contro Yugi. L'avversario non gioca la carta che gli permetterebbe di vincere, perde di proposito. Raggiunta dal professor Hopkins, Rebecca scopre che fu lui a consegnare il Drago Bianco Occhi Blu a Solomon in segno di gratitudine, dopo che quello gli salvò la vita durante una spedizione, mossa per cercare prove sull'esistenza delle creature di Duel Monsters nell'antico Egitto. Il nonno, inoltre, spiega alla giovane che Yugi ha evitato di giocare la carta vincente, lasciando che fosse lei a trionfare. Alla fine, il nipote di Solomon dona a Rebecca la carta I Legami dell'Amicizia.

Il risveglio dei draghi[modifica | modifica wikitesto]

Yugi rivede Rebecca, visibilmente cambiata, in California; la ragazzina è innamorata di lui, e conserva la carta che le aveva regalato. Il nonno spiega che i risultati delle sue ricerche hanno rivelato che le creature del Duel Monsters esistevano da prima dell'antico Egitto, nella civiltà perduta di Atlantide.

Arthur viene rapito, causa le sue scoperte sul regno perduto di Atlantide; Rebecca non fa in tempo ad impedire che i criminali lo portino via, inoltre il laboratorio del nonno salta in aria. La ragazzina recupera una carta caduta dall'elicottero dei rapinatori. All'arrivo di Yugi, sfoga la sua angoscia con quest'ultimo. Successivamente, gli consegna la carta lasciata dai cattivi; riferisce che c'era un biglietto di sfida, sfida che il giovane deve accettare, se vuole salvare il professor Hopkins. Yugi si muove durante la notte; come promessogli, Rebecca lo copre, fino a quando viene fuori l'assenza dell'amico. Intanto, Arthur viene rilasciato, non costituendo, in seguito alla distruzione del suo laboratorio e dei risultati delle sue ricerche, più una minaccia. Sua nipote rimane sola con Tea ed il riposante nonno, preoccupata per Yugi. Di quest'ultimo parla con Tea: da quanto le ha riferito il professor Hopkins, Rebecca sa che ci sono due Yugi; ella preferisce quello gentile. Al ritorno dell'amico, Rebecca è sollevata, fin quando scopre che soltanto il Faraone è sopravvissuto, mentre l'anima del suo Yugi è stata imprigionata dal Sigillo di Orichalcos. Disperata, la giovane se la prende con il sovrano egizio.

Per salvare Yugi, Rebecca e gli altri non possono combattere con le armi in loro possesso, hanno bisogno di aiuto. Occorrono delle prove per avvertire della minaccia incombente sul mondo, ma i nemici le hanno distrutte tutte, anche le rovine che Arthur aveva scoperto in fondo all'oceano. Le iscrizioni rinvenute dal ricercatore gli fanno supporre che i nemici discendano dal continente sommerso di Atlantide, e che abbiano eliminato ciò che restava della civiltà dei loro antenati per nascondere la spiacevole storia di essa. Ad Atlantide, prosegue il professor Hopkins, regnava la pace, prima dell'avvento di una pietra, che traeva forza da un altro mondo, ed il risveglio di una feroce creatura. Arthur ha depositato una copia delle iscrizioni in un museo della Florida. Rebecca vorrebbe partire con gli altri per recuperarla, ma, per il suo bene, viene costretta a rimanere.

Rebecca è in viaggio per raggiungere i suoi amici, quando scorge Mai Valentine e Valon. Vuole sapere dove sia finito Yugi, e sfida Valon, uscendo, però, sconfitta.

Recuperata la copia delle iscrizioni rinvenute nelle rovine sommerse di Atlantide, ma distrutte dai nemici, Rebecca e gli altri hanno bisogno d'ingrandire l'immagine presso l'elaboratore centrale della Kaiba Corporation, sottratta, però, a Seto. Tramite computer, la ragazzina riesce ad entrare nel sistema della società, aiutando il Faraone e Seto a penetrare nell'edificio. L'immagine parla del risveglio di un serpente nero e della rinascita di un paradiso, che il professor Hopkins pensa possa essere Atlantide; inoltre, Seto riconosce in un simbolo, lo stesso del Sigillo di Orichalcos, lo stemma della Paradias, una misteriosa compagnia finanziaria che ha azioni in tutte le società.

La città viene invasa dai Soldati di Orichalcos, e Rebecca deve affrontarli.

Grand Championship[modifica | modifica wikitesto]

Rebecca riceve il biglietto d'invito per il torneo organizzato da Seto Kaiba.

A Kaiba Land, la nuova catena di parco giochi della Kaiba Corporation, Rebecca e gli altri rimangono intrappolati in un'arena, dove i duellanti possono allenarsi sfidando un computer; per tornare liberi, confidano in Yugi, che deve affrontare e sconfiggere in duello il computer.

Nel Grande Torneo della Kaiba Corporation, Rebecca affronta Vivian Wong, vincendo, per poi uscire sconfitta dalle semifinali.

Le memorie del Faraone[modifica | modifica wikitesto]

Rebecca compare in una sola scena, insieme a suo nonno, il professor Hopkins.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga