Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gekijōban Yu-Gi-Oh! - Chōyūgō! Jikū o koeta kizuna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gekijōban Yu-Gi-Oh! - Chōyūgō! Jikū o koeta kizuna
Chogekijoban YuGiOh trailer.jpg
Jaden, Yugi e Yusei nel trailer del film
Titolo originale劇場版 遊☆戯☆王 〜超融合!時空を越えた絆〜
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2010
Durata50 min
Genereanimazione, azione
RegiaKenichi Takeshita
SoggettoKazuki Takahashi
SceneggiaturaShin Yoshida
ProduttoreRyou Sasaki, Tatsuji Yamazaki, Teruaki Sanematsu
Produttore esecutivoAkiko Odawara, Yoko Matsushita
Casa di produzioneGallop, Nihon Ad Systems
FotografiaHiroaki Edamitsu
MusicheWall 5 Project, Yutaka Minobe
StoryboardKenichi Takeshita
Art directorJunichi Higashi
Character designTakahiro Kagami
AnimatoriTakahiro Kagami
Doppiatori originali

Gekijōban Yu-Gi-Oh! - Chōyūgō! Jikū o koeta kizuna (劇場版 遊☆戯☆王 〜超融合!時空を越えた絆〜 lett. Yu-Gi-Oh! Il film: Superfusione! Un legame che supera lo spazio-tempo?), talvolta semplicemente abbreviato come Yu-Gi-Oh! 10th, è un film d'animazione cinematografico giapponese in 3D, ispirato alla serie Yu-Gi-Oh! di Kazuki Takahashi, proiettato il 23 gennaio 2010 nelle sale, creato per celebrare il 10º anniversario dell'anime Yu-Gi-Oh! Duel Monsters prodotto da NAS.[1][2] Il lungometraggio è un crossover delle tre serie animate: Yu-Gi-Oh! Duel Monsters, Yu-Gi-Oh! GX e Yu-Gi-Oh! 5D's.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In questo film i tre protagonisti delle serie di animazione, Yugi Mutō, Jaden Yuki e Yusei Fudo si ritrovano insieme a causa di un paradosso dimensionale. L'avversario da battere si chiama Paradox e usa le versioni "Malefiche" delle carte più famose delle tre serie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Yu-Gi-Oh! 10th Anniversary Anime to Be Film in 2010, Anime News Network, 17 settembre 2009. URL consultato il 1º dicembre 2016.
  2. ^ Yu-Gi-Oh! Nuovo film cinematografico per il 2010, AnimeClick.it, 18 settembre 2009. URL consultato il 1º dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]