Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yu-Gi-Oh! 5D's

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yu-Gi-Oh! 5D's
遊☆戯☆王5D's
(Yūgiō Faibu Dīzu)
YuGiOh5DsLogo.svg
Il logo della serie
Genere azione, drammatico, science fantasy, distopia
Serie TV anime
Autore Kazuki Takahashi
Regia Katsumi Ono
Char. design Shuji Maruyama
Mecha design Yuuji Kokai
Dir. artistica Satoshi Shibata
Musiche Yusuke Hasegawa
Studio Gallop
Rete TV Tokyo
1ª TV 2 aprile 2008 – 30 marzo 2011
Episodi 154 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 24 min
Rete it. Italia 1, Boing
1ª TV it. 26 maggio 2009 – 21 settembre 2016
Episodi it. 154 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Dialoghi it. Achille Brambilla, Luisella Sgammeglia, Riccardo Maria Rinaldi, Alessandra Mozzi, Claudia Magini, Valeria Conte
Studio dopp. it. Merak Film
Dir. dopp. it. Graziano Galoforo, Loredana Nicosia
Preceduto da Yu-Gi-Oh! GX
Seguito da Yu-Gi-Oh! Zexal
OAV
Yu-Gi-Oh! 5D's Duel Evolving! Stardust vs Red Daemons
Autore Kazuki Takahashi
Regia Naoki Hishikawa
Produttore Teruaki Sanematsu
Soggetto Atsuhiro Tomioka
Char. design Shuji Maruyama
Mecha design Yuuji Kokai
Dir. artistica Satoshi Shibata
Musiche Yutaka Minobe
Studio Gallop
1ª edizione 21 settembre 2008
Episodi unico
Aspect ratio 16:9
Durata 28 min
Manga
Yu-Gi-Oh! 5D's
Testi Masahiro Hikokubo
Disegni Masashi Sato
Editore Shūeisha
Rivista V Jump
Target shōnen
1ª edizione 21 agosto 2009 – 21 gennaio 2015
Tankōbon 9 (completa)
Preceduto da Yu-Gi-Oh! GX
Seguito da Yu-Gi-Oh! Zexal

Yu-Gi-Oh! 5D's (遊☆戯☆王5D's Yūgiō Faibu Dīzu?) è una serie televisiva anime, la terza legata al mondo di Yu-Gi-Oh!. È stata trasmessa in Giappone dal 2 aprile 2008 al 30 marzo 2011 ed è il seguito di quella precedente, Yu-Gi-Oh! GX. Come le precedenti serie, si concentra attorno a personaggi che giocano a Duel Monsters. L'inizio della trasmissione dell'anime è stata anticipata di un mese e mezzo dall'uscita della prima raccolta di carte legato al gioco di carte collezionabili.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In quest'ultimo cartone animato nipponico trasmesso in tutte e due le reti dell'ammiraglia Mediaset nonché questa nuova serie manga/anime, oltre ai tradizionali duelli col Dueling Disk, alcuni duellanti si sfidano su particolari moto-dueling disk, chiamate "D-Wheel" ("Duel Runner" nella versione americana ed italiana) e questi duellanti prendono il nome di "D-Wheeler" ("Turbo Duelists" nella versione americana, "Duellanti Turbo" in quella italiana).

Il protagonista è Yusei Fudo, un ragazzo del Satellite, la metà povera e sfruttata della lussuosa Nuova Domino. Fugge nella ricca città per cercare la libertà della sua gente e trovare Jack Atlas, il Re dei Duelli Turbo, nonché vecchio amico che lo ha tradito rubandogli la Duel Runner e la carta Drago Polvere di Stelle, la quale rappresentava l'unica possibilità per Yusei ed i suoi amici di lasciare il Satellite. La rivalità fra i due ex-alleati si risolve con una vittoria del giovane Fudo nella Fortune Cup, un torneo organizzato da Rex Goodwin, il direttore di Nuova Domino, per radunare i predestinati (Yusei, Jack, Akiza e Luna) ed accertarne l'identità. I predestinati portano sul braccio il segno del Drago Cremisi, una creatura che veniva venerata dall'antico popolo delle Stelle e che li ha scelti per salvare il mondo. Riunitisi, i quattro ragazzi devono affrontare i predestinati oscuri, eletti dalle ombre, che vogliono risvegliare il re degli inferi e far sprofondare la Terra nel suo mondo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Yu-Gi-Oh! 5D's.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Yu-Gi-Oh! 5D's.

Yu-Gi-Oh! 5D's è andato in onda per la prima volta su TV Tokyo tra il 2 aprile 2008 e il 30 marzo 2011, in seguito alla conclusione della serie precedente del franchise, Yu-Gi-Oh! GX. Come per le prime due serie di Yu-Gi-Oh!, i diritti per il mercato americano di questa serie sono stati acquistati da 4Kids Entertainment[2] e la messa in onda negli Stati Uniti è iniziata il 13 settembre 2008 sulla rete The CW4Kids[3], per poi essere spostata su Cartoon Network. Dal 29 maggio 2010, la serie è stata trasmessa nuovamente in fasce orarie da un'ora sulla rete The CW4Kids.

La serie è stata infine spostata nuovamente nel blocco Toonzai il 18 settembre 2010. La versione doppiata dell'anime è terminata il 10 settembre 2011, lasciando diversi episodi della versione originale inediti e diventando la seconda serie di Yu-Gi-Oh! a non avere un doppiaggio completo. Come per l'adattamento utilizzato nelle precedenti due serie del franchise, sono state operate delle modifiche sia sulla trama che sui nomi di carte e personaggi, oltre ad una generale riduzione del livello di violenza presente.

In Italia i diritti sono stati acquistati da Mediaset e la serie è stata trasmessa per la prima volta dal 26 maggio 2009 su Italia 1[4][5]. La serie viene poi interrotta il 30 gennaio 2010 con 48 episodi trasmessi, mentre gli episodi dal 49 al 64 sono stati trasmessi dal 13 marzo[6] al 21 maggio 2011, passando la prima TV alla rete Boing. Dal 7 maggio al 25 luglio 2011 vengono trasmessi su Italia 1 gli episodi dal 65 al 116, mentre gli episodi dal 117 al 124 vengono trasmessi tra novembre e dicembre dello stesso anno.

Dopo oltre tre anni di assenza, la serie viene replicata nel 2016 in fascia notturna, trasmettendo gli episodi inediti rimanenti dal 13 al 21 settembre. Tuttavia, in questa trasmissione vengono saltati erroneamente diversi episodi della serie, incluso l'episodio 139 che è così rimasto inedito, ad un anno dalla trasmissione dei nuovi episodi l'episodio 139 è stato trasmesso in Prima TV il 25 agosto 2017 sempre in orario notturno.

La versione italiana è basata su quella americana per i primi 64 episodi come per le precedenti serie di Yu-Gi-Oh!, mentre gli episodi successivi sono basati sull'edizione originale giapponese. Tuttavia, nonostante la versione di base sia differente, la terminologia utilizzata è la stessa degli episodi precedenti.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura giapponesi
  1. "Kizuna" (絆-キズナ-? "Bonds") dei Kra (ep. 1-26)
  2. "LAST TRAIN -Atarashii Asa- (LAST TRAIN -新しい朝-? Last Train (New Morning)) di Knotlamp (ep. 27-64)
  3. "FREEDOM" di La Vie (ep. 65-103)
  4. "BELIEVE IN NEXUS" di Masaaki Endoh (Episodi 104-129)
  5. "Asu He no Michi - Going My Way!!" (明日への道〜Going my way!!〜? Road to Tomorrow ~Going My Way!!~) di Masaaki Endoh (ep. 130-154)
Sigle di chiusura giapponesi
  1. "START" di Masataka Nakagauchi (ep. 1-26)
  2. "CROSS GAME" di Alice Nine (ep. 27-64)
  3. "-OZONE-" di Vistlip (ep. 65-103)
  4. "Close to You" di Alvino ~Alchemy vision normal~ (ep. 104-129)
  5. "Mirai Iro" (みらいいろ? "Future Colors") dei Plastic Tree (ep. 130-154)
Sigla italiana
  • Yu-Gi-Oh Duel Runner, musica di Max Longhi e Giorgio Vanni, testo di Fabio Gargiulo, Max Longhi e Giorgio Vanni, cantata da Giorgio Vanni.
Brani inseriti
  1. "You say... Asu e" (You say…明日へ Yūsei... Asu e?, "You say... To Tomorow") di La Vie (ep. 72-90-92)
  2. "Clear Mind" di Masaaki Endoh (ep. 109-110-121-129-134-154)
  3. "YAKUSOKU NO MELODY" ( "The Melody of Promises"?) di Masaaki Endoh (ep. 154)

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Yu-Gi-Oh! 5D's.

Un adattamento manga scritto da Masahiro Hikokubo e disegnato Masashi Sato è stato pubblicato dal 21 agosto 2009 al 21 gennaio 2015[7] sulla rivista mensile V-Jump, edita da Shueisha. Il settimo volume si è posizionato al sedicesimo posto nella classifica settimanale dei manga più venduti in Giappone.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Konami to Release 1st Yu-Gi-Oh! 5D's Cards Directly, Anime News Network, 24 gennaio 2009. URL consultato il 4 novembre 2016.
  2. ^ (EN) 4Kids Confirms Yu-Gi-Oh! 5D's American Fall Premiere, Anime News Network, 19 marzo 2008. URL consultato il 4 novembre 2016.
  3. ^ (EN) Yu-Gi-Oh! 5D's U.S. Premiere Date Set for September 13, Anime News Network, 3 settembre 2008. URL consultato il 4 novembre 2016.
  4. ^ Yu-Gi-Oh 5D'S: il gioco si fa ancora più duro! Dal 26 maggio, in prima tv, i nuovi episodi della terza serie, Mediaset, 26 maggio 2009. URL consultato il 3 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2012).
  5. ^ Yu-Gi-Oh! 5D's, la nuova serie arriva su Italia 1 in lunch time, AnimeClick.it, 16 maggio 2009. URL consultato il 2 marzo 2016.
  6. ^ Yu-Gi-Oh 5D's: i nuovi episodi arrivano su Italia 1, AnimeClick.it, 25 febbraio 2011. URL consultato il 2 marzo 2016.
  7. ^ (EN) Yu-Gi-Oh 5D's Manga to End on Wednesday, Anime News Network, 17 gennaio 2015. URL consultato il 4 novembre 2016.
  8. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, May 3-9, Anime News Network, 12 maggio 2010. URL consultato il 4 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga