Primate (ecclesiastico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma di Primate nella Chiesa cattolica.

Primate è un titolo ecclesiastico storicamente assegnato all'arcivescovo di una sede in genere metropolitana di grande rilevanza, corrispondente per esempio alla capitale di uno Stato. La cattedrale sede di primate è detta primaziale.

Nella Chiesa cattolica occidentale (anche detta Chiesa latina) il titolo è oggi esclusivamente onorifico e normalmente non comporta potere giurisdizionale. Nelle Chiese cattoliche orientali individua il massimo esponente di ogni singola chiesa (pur restando egli soggetto all'autorità del papa). Nelle Chiese ortodosse il titolo è equivalente al patriarca di una Chiesa autocefala.

Sedi primaziali cattoliche di alcune regioni o paesi[modifica | modifica wikitesto]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Americhe[modifica | modifica wikitesto]

Sedi primaziali storiche, oggi decadute[modifica | modifica wikitesto]

Sedi primaziali non cattoliche[modifica | modifica wikitesto]

Chiese Ortodosse autonome e autocefale e Chiese Antico Cattoliche autonome con rito occidentale[modifica | modifica wikitesto]

(Cristiana Antica Cattolica e Apostolica) con Sede arcivescovile primaziale di Monza e giurisdizione nazionale. Il Primate porta il titolo di Eminenza e ha alle dipendenze altri Vescovi ausiliari e suffraganei in Italia. Il rito liturgico della Chiesa è il rito gallicano antico risalente al VI secolo e attribuito al vescovo San Germano di Parigi che risente di una impronta orientale come il rito ambrosiano che derivava dai primi suoi Vescovi greci e siriani.

Comunione anglicana[modifica | modifica wikitesto]

Chiese con sede primaziale fissa[modifica | modifica wikitesto]

Chiese senza Primate (immediatamente soggette all'Arcivescovo di Canterbury)[modifica | modifica wikitesto]

Chiese con Primate eletto[modifica | modifica wikitesto]

Unione di Utrecht[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Unione di Utrecht delle Chiese vetero-cattoliche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale della diocesi
  2. ^ Il card. Józef Glemp rimase primate ad personam anche dopo la rinuncia alla guida dell'arcidiocesi di Gniezno, fino al compimento dell'ottantesimo compleanno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo