Canonico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando argomenti collegati "a ciò che è canonico", ad esempio i canoni delle fiction, vedi Canone.
Stemma di un canonico.
Ritratto di un sacerdote. Italia, fine del XVII secolo.

Nella Chiesa cattolica e nelle Chiese della Comunione Anglicana un canonico è un presbitero, membro del capitolo di una chiesa cattedrale o di una collegiata. La parola viene dal greco kanonikós, da kànon, "regola". Varie congregazioni religiose portano il nome di canonici regolari, come i Canonici Regolari del Santissimo Salvatore Lateranense. Si tratta di forme di vita comune del clero, sviluppatesi all'inizio del II millennio, che per lo più vivono sotto la regola di sant'Agostino, con voti solenni di povertà, obbedienza e castità.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi quattro-cinque secoli di storia della Chiesa i canonici erano gli ecclesiastici iscritti nell'apposito registro (kànon in greco) conservato presso ogni chiesa vescovile. I canonici si distinguevano per l'appartenenza al clero diocesano, e quindi per la diretta dipendenza dal vescovo.

Nei secoli successivi il termine passò ad indicare i chierici che assistevano il vescovo nella sua azione pastorale. Essi vivevano insieme a lui in vescovado e seguivano una regola comune o canone.[1] I canonici si distinsero, così, dagli appartenenti alle istituzioni monastiche, come i Benedettini, o agli ordini mendicanti, come i domenicani e i francescani. La parrocchia, quale parte della diocesi affidata alla cura di un singolo sacerdote, nacque solo alla fine del X secolo. Per tutti i secoli precedenti la maggior parte dei sacerdoti diocesani visse in prossimità della cattedrale vescovile o delle chiese più importanti, mentre le aree rurali potevano ospitare delle pievi.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente i canonici di una cattedrale, concattedrale o collegiata hanno l'obbligo di recitare insieme la liturgia delle ore, o per lo meno alcune delle sue parti più importanti. Essi sono riuniti in capitoli, che possiedono spesso beni con i quali provvedono al mantenimento dei loro canonici.

I Cappellani del Sovrano Militare Ordine di Malta e i Sacerdoti Cavalieri dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro sono Canonici Onorari di tali rispettivi Ordini e hanno diritto al titolo onorifico di "Canonico" e "Monsignore", oltre all'abito di coro da canonico, che include il rocchetto e la mozzetta (nera con bordi viola o violacea per l'Ordine di Malta e bianca con la croce rossa potenziata per l'Ordine del Santo Sepolcro.)

Abito[modifica | modifica wikitesto]

Quando i canonici recitano l'Ufficio divino insieme o partecipano ad altre funzioni liturgiche indossano l'abito corale. Elemento proprio dell'abito corale dei canonici è la mozzetta nera o grigia con occhielli, bottoni, bordi e fodera violacei. L'uso della mozzetta paonazza con occhielli, bottoni, bordi e fodera cremisi è consentito solamente ai canonici vescovi a meno di speciali concessioni a specifici capitoli.

I canonici di Rito ambrosiano[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del rito ambrosiano, i canonici in alcuni casi si distinguono in due ordini:

  • Canonici maggiori
  • Canonici minori

Inoltre si suddividono per le funzioni:

  • Canonici con funzione presbiterale
  • Canonici con funzione diaconale

E per tipologia:

  • Canonico effettivo
  • Canonico aggregato
  • Canonico onorario
  • Canonico con dignità emerita

Tra le dignità capitolari si ricordano quelle di:

  • Arciprete
  • Arcidiacono
  • Primicerio
  • Prevosto
  • Prefetto
  • Teologo
  • Penitenziere
  • Maestro delle cerimonie
  • Coadiutore delle cerimonie

E quelle soppresse nel '900:

  • Erogatario
  • Numcupativo
  • Mazzeconico
  • Primicerio minore
  • Secondicerio
  • Cimiliarca

I penitenzieri si dividono in:

  • Penitenziere maggiore
  • Penitenziere minore
  • Aiuto penitenziere

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Ferri, Canonici per valorizzare la cattedrale in Il nuovo Diario-Messaggero, 2 maggio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo