Prefettura apostolica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La prefettura apostolica è una tipologia di circoscrizione ecclesiastica della Chiesa cattolica di rito latino.

Normativa canonica[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica è definita dal Codice di diritto canonico al canone 371 §1:

«Il vicariato apostolico, o la prefettura apostolica, è una determinata porzione del popolo di Dio che, per circostanze peculiari, non è ancora stata costituita come diocesi ed è affidata alla cura pastorale di un Vicario apostolico o di un Prefetto apostolico, che la governano in nome del Sommo Pontefice

(canone 371 §1)

In pratica è una forma di chiesa particolare, equiparata alla diocesi. Si definisce grazie al suo territorio e grazie alla guida del prefetto apostolico, che non è necessariamente un vescovo, anche se svolge tutti i compiti propri del vescovo nell'ambito della propria prefettura. Il motivo per cui una determinata zona non diventa diocesi, ma prefettura apostolica, è che si trova in una zona di missione, dove il Cristianesimo non è ancora radicato e non sarebbe possibile costituire una vera diocesi, dato che la struttura di Chiesa è ancora molto debole.

Il prefetto apostolico, a differenza del vescovo diocesano o del vicario apostolico, è esentato dall'obbligo della visita ad limina.[1]

La principale differenza tra un Prefetto ed un Vicario apostolico sta quindi nel fatto che il primo è un presbitero, mentre il secondo è un vescovo.

Sebbene oggi tutte le prefetture apostoliche siano immediatamente soggette alla Santa Sede, sono esistite prefetture apostoliche suffraganee di una sede metropolitana. Ad esempio, il 22 maggio 1913 la prefettura apostolica di Kafiristan e Kashmir (oggi diocesi di Islamabad-Rawalpindi) divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Simla (oggi arcidiocesi di Delhi).[2]

Attuali prefetture apostoliche[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente sono presenti quaranta prefetture apostoliche di cui la maggior parte sono in Cina (29):

Negli altri paesi sono presenti le seguenti prefetture:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Codice di diritto canonico, can. 400 §3
  2. ^ (LA) Breve Quae Catholico, AAS 5 (1913), p. 266

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi