Prefettura apostolica del Sahara Occidentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prefettura apostolica del Sahara Occidentale
Praefectura Apostolica de Sahara Occidentali
Chiesa latina
Saint Francis of Assisi Cathedral, El Aaiun, Western Sahara .jpg
Prefetto apostolico Mario León Dorado, O.M.I.
Sacerdoti 2 di cui 2 regolari
175 battezzati per sacerdote
Religiosi 2
Abitanti 1.030.700
Battezzati 350 (0,0% del totale)
Superficie 266.000 km² nel Sahara Occidentale
Parrocchie 2
Erezione 5 luglio 1954
Rito romano
Cattedrale San Francesco d'Assisi
Indirizzo Eglise Catholique de Laayoun, B.P. 31, 70006 L'Aayoune, Sahara Occidental
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica nel Sahara Occidentale

La prefettura apostolica del Sahara Occidentale (in latino: Praefectura Apostolica de Sahara Occidentali) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2017 contava 350 battezzati su 1.030.700 abitanti. È retta dal prefetto apostolico Mario León Dorado, O.M.I.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica si estende su tutto il territorio del Sahara Occidentale.

Il territorio è suddiviso in 2 parrocchie: la chiesa di San Francesco d'Assisi di El Aaiún, che funge da cattedrale della prefettura apostolica; la seconda chiesa è a Dakhla.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica del Sahara spagnolo e di Ifni fu eretta il 5 luglio 1954 con la bolla Summi Dei voluntate di papa Pio XII, ricavandone il territorio dai vicariati apostolici del Marocco (oggi arcidiocesi di Tangeri) e di Ghardaïa (oggi diocesi di Laghouat).

Il 2 maggio 1970 assunse il nome di prefettura apostolica del Sahara spagnolo e il 2 maggio 1976 ha assunto il nome attuale.

Cronotassi dei prefetti[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura non è stata mai retta da vescovi, ma da prefetti apostolici, presbiteri religiosi non consacrati vescovi. Il prefetto è membro della Conferenza episcopale regionale del Nordafrica, che raggruppa gli ordinari di Sahara Occidentale, Marocco, Algeria, Tunisia e Libia.

  • Félix Erviti Barcelona, O.M.I. † (19 luglio 1954 - 6 luglio 1994 ritirato)
  • Acacio Valbuena Rodríguez, O.M.I. † (10 luglio 1994 - 25 febbraio 2009 ritirato)
    • Mario León Dorado, O.M.I. (giugno 2009 - 24 giugno 2013) (amministratore apostolico)
  • Mario León Dorado, O.M.I., dal 24 giugno 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica nel 2017 su una popolazione di 1.030.700 persone contava 350 battezzati, corrispondenti allo 0,0% del totale..

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1969 22.512 70.000 32,2 11 11 2.046 13 31 5
1978 365 151.000 0,2 3 3 121 3 2
1990 75 200.000 0,0 5 5 15 5 2
1999 160 350.260 0,0 3 3 53 3 2
2000 150 350.250 0,0 2 2 75 2 2
2001 150 350.000 0,0 3 3 50 3 2
2002 100 400.000 0,0 3 3 33 3 2
2003 120 400.000 0,0 3 3 40 3 2
2004 110 400.000 0,0 3 3 36 3 2
2007 80 400.150 0,0 3 3 26 3 2
2010 120 800.265 0,0 3 3 40 3 2
2014 260 930.000 0,0 2 2 130 2 2
2017 350 1.030.700 0,0 2 2 175 2 2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi