Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi
الجمهورية العربية الصحراوية الديمقراطية
Repubblica Democratica Araba dei Sahrawiالجمهورية العربية الصحراوية الديمقراطية – Bandiera Repubblica Democratica Araba dei Sahrawiالجمهورية العربية الصحراوية الديمقراطية - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi - Localizzazione
Territorio a status conteso
Motivo del contenzioso Repubblica autoproclamatasi indipendente il 27 febbraio 1976
Situazione de facto territorio annesso dal Marocco[1]; rivendicato dal Fronte Polisario, che controlla circa il 20% del territorio
Posizione dell'UA riconosce l'indipendenza; include il Sahara Occidentale tra i propri Stati membri
Posizione del Fronte Polisario
Dichiarazione d'indipendenza 27 febbraio 1976
Nome completo Repubblica Democratica Araba Sahraui
Nome ufficiale (AR) الجمهورية العربية الصحراوية الديمقراطية (Al-Jumhūrīyya al-`Arabīyya aṣ-Ṣaḥrāwīyya ad-Dīmuqrātīyya)
Governo Repubblica
Capo di Stato Mohamed Abdelaziz
Capo del governo Abdelkader Taleb Oumar
Motto (AR) حرية ديمقراطية وحدة ((IT) La libertà, la democrazia, l'unità).
Posizione del Marocco
Sintesi della posizione non riconoscimento dell'indipendenza; rivendicazione dell'intero territorio come parte integrante dello Stato
Suddivisione amministrativa suddiviso fra le regioni di Laâyoune-Boujdour-Sakia El Hamra, Oued Ed-Dahab-Lagouira e parte di quella di Guelmim-Es Semara
Informazioni generali
Lingua arabo, berbero, spagnolo
Capitale/Capoluogo El Aaiún (non ufficiale)[2] (188.084 ab. / stima 2006)
Area 266.000 km²
Popolazione 382.617 ab.  (stima 2007)
Densità 1,3 ab./km²
Continente Africa
Fuso orario UTC+0
Valuta peseta saharaui (de jure); dirham marocchino (de facto)
TLD .ma (de facto, comune con il Marocco)
.eh (riservato, ma mai assegnato)
Prefisso tel. +212 (de facto, comune con il Marocco)

La Repubblica Araba Democratica dei Sahrawi (in arabo الجمهورية العربية الصحراوية الديمقراطية), conosciuta semplicemente come Sahara Occidentale, è uno stato parzialmente riconosciuto a livello internazionale, collocato nel Sahara Occidentale, e che aspira alla sovranità nazionale e al completo riconoscimento a livello internazionale.

Situazione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa del Sahara occidentale, con in rosso evidenziata la berma (BERM), conosciuta come muro marocchino, eretta tra le aree controllate dal Fronte Polisario e quelle controllate dal Marocco.

La proclamazione della Repubblica Araba Democratica dei Sahrawi fu dichiarata dal Fronte Polisario il 27 febbraio 1976 a Bir Lehlu, allora nel Sahara spagnolo.

La repubblica Sahrawi dichiara di governare sul 20-25 % del territorio mentre il Marocco controlla il restante territorio conteso. La porzione di territorio sul quale la repubblica Sahrawi esercita un effettivo controllo si trova ad est del Muro marocchino.

La repubblica esercita il potere sovrano sulle quattro zone autonome dei campi dei rifugiati Saharawi a sud di Tindouf in Algeria e su circa un quarto del territorio del Sahara Occidentale, detta zona libera, ai confini con l'Algeria e della Mauritania. Rifacendosi al diritto di Autodeterminazione dei popoli è in attesa dal 1990 del referendum programmato per l'eventuale presa in possesso del Sahara Occidentale. L'eventuale transizione è affidata dalle Nazioni Unite alla missione MINURSO.

Relazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Relazioni internazionali della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi.

All'incirca 82 Stati dell'ONU hanno riconosciuto la repubblica sahrawi (RADS). Alcuni stati hanno tuttavia in seguito annullato il riconoscimento diplomatico.

Dal 1991 esiste un cessate il fuoco tra il Fronte Polisario e il Marocco ed è stata creata una "Missione delle Nazioni Unite per il referendum nel Sahara Occidentale".

La RADS è membro dell'Unione africana.

Il Sahara Occidentale è nella lista delle Nazioni Unite dei territori non autonomi.

Bandiera e stemma[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Bandiera della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi e Stemma della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi.

Moneta[modifica | modifica wikitesto]

La moneta ufficiale della RADS è la peseta sahrawi. Viene però de facto comunemente usato il dirham marocchino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il villaggio di La Guera è rivendicato dal Marocco ma è occupato dalla Mauritania
  2. ^ Capitale ad interim è Bir Lehlu, ma il governo in esilio ha sede a Tindouf, in Algeria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN168404919 · GND: (DE6060391-4 · BNF: (FRcb11865426x (data)
Nordafrica Portale Nordafrica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Nordafrica