Pierre Le Blanc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pierre Le Blanc
Pierre Le Blanc.png
Pierre Le Blanc
Nome orig. (Pierre Alcide)
Lingua orig. Giapponese
Autore Yoichi Takahashi
Editore Shueisha
1ª app. 1981
1ª app. in Shonen Jump
Editore it. Star Comics
app. it. 2000 – 2004
app. it. in Techno
Voci orig.
Voci italiane
Specie umano
Sesso Maschio
Etnia francese
Luogo di nascita Francia Francia
Data di nascita 16 agosto[1]
Affiliazione Girondins de Bordeaux

Pierre Le Blanc ( Alcide Pierre?) detto più semplicemente Pierre, è un personaggio della serie manga e anime Holly e Benji. Giocatore elegante e aggraziato, è il capitano della nazionale giovanile francese, che affronterà il Giappone nella semifinale del Torneo di Francia. Tecnicamente, è una mezzapunta e porta il numero 10 dei grandi fantasisti. Riscuote molto successo fra le ragazze: è infatti il beniamino delle tifose, attratte più dal suo aspetto che dal suo gioco.

Pierre appare anche in alcuni film, nella selezione europea, dove forma la coppia d'attacco con Karl Heinz Schneider. Appare brevemente anche nella serie World Youth, anche se non lo si vede mai in campo. Per il ruolo che ricopre e per la classe che esprime, è chiaramente ispirato al celebre calciatore Michel Platini: nell'universo narrativo di Capitan Tsubasa, il calcio francese (in cui lo stesso Taro Misaki si è formato) è un calcio artistico, quello noto come "calcio champagne" e reso celebre negli anni ottanta proprio dalla Francia di Platini.

La sfida con Misaki[modifica | modifica wikitesto]

Pierre è un ragazzo di famiglia molto ricca, ciò che ha suscitato sempre l'invidia o l'adulazione di chi gli sta attorno, facendolo sentire piuttosto solo; l'amore per il calcio gli è nato quando, ancora bambino, si accorse che sul campo non vi sono differenze di classe sociale, ma contano solo le proprie forze.

Nel giro di pochi anni Pierre diviene l'astro nascente del calcio francese, giocando nelle giovanili del Marsiglia e vincendo diversi tornei; proprio dopo una di queste vittorie, vede un suo avversario che non riesce a rassegnarsi alla sconfitta, dichiarando che se avessero convinto Misaki a giocare per la loro squadra non avrebbero perso.

Questa notizia spinge Pierre a rintracciare Misaki a Parigi, dove decide di sfidarlo in una sfida uno contro uno per stabilire chi dei due sia il più forte: effettivamente, Tom si rivela un avversario di tutto rispetto, e nessuno dei due assi riesce a prevalere. La sfida viene interrotta dal signor Takagiri della federazione calcistica giapponese, che consegna a Tom la maglia nº 11 della nazionale, proponendogli di unirsi alla squadra. Pierre consiglia allora Tom di accettare la proposta, di modo da continuare la loro sfida in una partita vera: Pierre, già ansioso di confrontarsi con Schneider per stabilire chi dei due sia realmente il miglior calciatore d'Europa, si sente eccitato all'idea di aver scoperto un nuovo abilissimo rivale.

Tom/Misaki sfida una seconda volta Pierre quando, per mettere alla prova le sue capacità dopo tre anni di assenza dai campi, sfida l'intera squadra francese in allenamento: durante questa sfida Tom viene aiutato da un ragazzo sconosciuto, tale Napoleon, che convince così il ct francese Carbonara a convocarlo per il torneo di Parigi. Per quanto il ragazzo sia noto per essere un giocatore violento e fonte di tensioni nello spogliatoio, il mister è infatti convinto che la sua potenza di tiro, unita all'inventiva e alla classe di Pierre, siano la combinazione perfetta per l'attacco della nazionale: l'intuizione si rivela azzeccata, dato che i due - pur diversi nel carattere - in campo si intendono a meraviglia, e la Francia arriva agevolmente in semifinale col Giappone.

Pierre ha così modo di misurarsi nuovamente con Misaki, e con il capitano del Giappone - Tsubasa Ozora - che dopo le sue fantastiche prestazioni contro l'Italia e l'Argentina è diventato l'"osservato speciale" della partita.

La partita Francia-Giappone[modifica | modifica wikitesto]

La semifinale Francia-Giappone si caratterizza subito per essere un match molto teso e ricco di emozioni. Rimasto in dieci per l'espulsione del terzino Makoto Soda (in italiano Ralph Peterson), dal gioco molto fisico e per questo noto come "l'ammazza-campioni", il Giappone si vede annullare tre reti, mentre lo stesso Tsubasa viene ammonito per proteste. In campo, Pierre mostra tutta la sua classe, segnando tre gol: il primo grazie allo Slider Shot (un tiro da fuori non particolarmente potente ma che scende all'improvviso, spiazzando il portiere), il secondo su rigore e il terzo grazie alla collaborazione di Napoleon, attraverso una serie di passaggi velocissimi sempre più corti e denominati "Attacco Eiffel".

Pierre si dimostra anche un vero capitano, schiaffeggiando Napoleon e invitandolo a un gioco meno scorretto, e arrivando a riconoscere che - in quanto squadra padrona di casa - la Francia è stata più volte favorita dall'arbitro.

Trascinato proprio dalla coppia d'oro Tsubasa-Misaki, il Giappone riesce tuttavia a pareggiare: la partita si conclude ai calci di rigore, dove Pierre insacca ma dove Napoleon si vede parare il proprio "Cannon shot" da Ken Wakashimazu, pure già infortunato al polso.

La Francia viene eliminata, nonostante abbia dato fondo a tutte le proprie energie: a fine partita Pierre, molto sportivamente, va a congratularsi con Misaki, dandosi appuntamento alla prossima sfida.

Il World Youth[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del World Youth la Francia di Pierre, si ritrova nel girone D insieme a Brasile, Camerun ed Arabia Saudita. Vincitrice contro queste ultime due ma sconfitta dal Brasile(l'autore mostra solo i risultati senza illustrare le scene), si qualifica seconda nel girone. Ma nei quarti di finale, viene sconfitta per 3 a 1 dall'Olanda, ed eliminata dal torneo. Svanisce dunque per Pierre ed i suoi giocatori, la possibilità di avere una rivincita contro il Giappone.

Cronologia Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Arco Squadra Torneo Risultato
Manga Anime
OAV: La grande sfida europea - Europa U-13 Amichevole Sconfitta
OAV: La selezione giovanile del Giappone - Europa U-13 Amichevole Sconfitta
Torneo di Parigi Bordeaux Primavera O. Marsiglia Primavera Campionato Nazionale Primavera Vittoria
Torneo di Parigi Francia U-16 Francia U-16 Mondiale U-16 Semifinalista
OAV: La grande sfida mondiale - Europa U-16 Torneo U-16 Semifinalista
World Youth Francia Francia U-19 - Mondiale U-20 Quarti di Finale
Rising Sun Francia Francia Olimpica - Olimpiadi In Corso

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) Yoichi Takahashi, Captain Tsubasa 3109 Nichi Zenkiroku, Shūeisha, 2003, p. 190, ISBN 4-08-782789-5.
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga