Mistificazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Inganno" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Inganno (disambigua).

La mistificazione consiste nella manipolazione e alterazione della realtà dei fatti in modo da farne suscitare un'interpretazione errata[1].

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Brainwashing 1, acrílico sobre lienzo, 100 x 80 cms.JPG

La mistificazione è molto utilizzata in tecniche di controinformazione, disinformazione ma anche spesso guerra (inganno militare), come ad esempio nella propaganda, in politica, e nella teoria dei giochi, oltre che ovviamente nei rapporti interpersonali, utilizzata da soggetti per ottenere vantaggi e/o comunque un tornaconto personale.[2] inoltre essa sembrerebbe essere una tattica utilizzata nelle cosiddette teorie del complotto.

Nell'ambito dei mass media un caso tipico di utilizzo della tecnica di distrazione si ha quando viene dato grande spazio a una notizia poco importante, ma di forte impatto verso il pubblico, per evitare di parlare di altre notizie considerate "scomode".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Treccani, Mistificare, su treccani.it. URL consultato il 18 marzo 2019.
  2. ^ Amedeo Benedetti, Decisione e persuasione per l'intelligence (e la politica), Genova, Erga, 2004, p. 131.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85036187 · GND (DE4125622-0 · BNF (FRcb11957916f (data)