Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mai Kujaku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mai Valentine
Mai Kujaku.png
Mai Valentine nell'anime
UniversoYu-Gi-Oh!
Nome orig.舞 孔雀 (Mai Kujaku)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKazuki Takahashi
StudioGallop
EditoreShūeisha
1ª app.1996
1ª app. inWeekly Shōnen Jump
Editore it.Panini Comics
app. it.2003
Voce orig.Haruhi Terada
Voce italianaSonia Mazza
SpecieUmana
SessoFemmina
EtniaGiapponese
Data di nascita20 novembre

Mai Kujaku (孔雀 舞 Kujaku Mai?) è uno dei personaggi principali del manga Yu-Gi-Oh!, nonché dell'omonima serie anime del 2000. Nelle versioni americana ed italiana, viene chiamata Mai Valentine.[1]

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Mai viene inizialmente presentata come una donna egoista, sicura di sé e che combatte soltanto per soldi o soddisfazione personale.[1] È inoltre arrogante ed orgogliosa.[1] Solitaria, non ritiene di aver bisogno dell'amicizia ed è solita usare il proprio fascino per sedurre gli uomini.[1][2] Dopo le avventure vissute in compagnia di Yugi, Joey, Tristan e Téa diverrà, via via, più amichevole nei loro confronti.[1]

Etimologia del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome originale significa, in giapponese, «danza del pavone».[1] Nel doppiaggio, è stato modificato per risultare un gioco di parole dell'inglese «My Valentine».[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima della serie[modifica | modifica wikitesto]

Da piccola visse molti momenti di solitudine, a causa del lavoro dei suoi genitori che le impedivano di trascorrere del tempo con loro.[1][3] Lavorò poi come croupier in casinò a bordo delle navi, scoprendo le carte del Duel Monsters.[1] Proprio in quest'occasione, si appassionò al gioco e sconfisse molti uomini: nel corso dei duelli, era solita spruzzare un profumo diverso su ciascuna carta così da riconoscerle senza guardarle.[1] Questo fatto le permise di fingere poteri paranormali, confondendo gli avversari.[1]

Regno dei duellanti[modifica | modifica wikitesto]

Viene invitata da Pegasus a competere nel torneo sull'isola, ricevendo un guanto e due stelline.[1][2] A bordo della nave, sfida e batte Rex Raptor (finalista del campionato regionale) sottraendogli la cabina riservata.[2] Sempre sul battello, conosce Yugi e Joey dichiarando di volerli «schiacciare» così come tutti gli altri avversari.[2] Il suo primo duello ufficiale è contro un ragazzo innominato, che sconfigge grazie al trucco dei profumi.[4] Subito dopo vuole sfidare Joey, sapendo che è il duellante più debole dell'intero lotto di partecipanti.[4] Il giovane accetta, ma la scarsa conoscenza del gioco e la tattica di Mai lo mettono alle corde[4]: soltanto l'aiuto di Yugi, trasformatosi nel suo alter-ego, gli consente di ritrovare fiducia.[4] Il supporto tecnico e morale dell'amico aiuta, infine, Joey a vincere lo scontro con un'unica mossa.[1][4] La sconfitta lascia Mai amareggiata, tanto che - dopo aver conquistato alcune stelle - la ragazza cerca subito vendetta.[5] Propone quindi a Rex, a sua volta già in contrasto con Joey, di batterlo con la promessa di rivincita (per il duello sulla nave).[5] Il piano non va a buon fine, poiché anche Rex viene battuto dal ragazzo.[6] Dopo il duello, condivide una cena con Yugi e i suoi amici iniziando a stringere un rapporto più cordiale con loro.[6] La stessa notte viene rapita da Panik[6], che la obbliga a battersi[7]: confusa dall'avversario, Mai perde l'incontro e tutte le stelle ottenute fin lì.[7] Yugi sfida quindi Panik, battendolo e rendendo alla ragazza le stelle perse.[8] Mai si allontana, lasciando un biglietto in cui lo ringrazia per quanto fatto.[9] Durante il secondo giorno del torneo, raggiunge il numero di stelle necessarie per accedere alla fase finale.[10]

Sentendosi in debito con Yugi per averla aiutata, la ragazza gli offre le sue: il protagonista ne ha infatti perse 5 con Seto Kaiba, nonostante avesse avuto l'occasione di vincere il duello.[10] Téa gareggia al posto dell'amico, affrontando Mai: il legame di amicizia che unisce il gruppo impressiona quest'ultima, che decide di arrendersi e lasciare la vittoria a Téa.[10] Di conseguenza, Yugi ottiene le stelle che gli servono per disputare le finali.[10] È proprio con lui che Mai deve battersi, nella prima semifinale.[11] Ancora scosso per quanto avvenuto nella battaglia con Seto, Yugi non riesce a conciliarsi con il suo alter-ego e fatica a combattere al meglio.[12] Quando i due riescono però a ritrovare l'affiatamento, il ragazzo compie una rimonta che capovolge le sorti del duello: anche questa volta, Mai si arrende concedendo la vittoria all'avversario.[13] Prima dell'incontro tra Joey e Bandit Keith, dà al primo la carta richiesta per combattere (Bandit aveva infatti rubato quella del suo avversario per farlo squalificare).[14]

Poco dopo il torneo, affronta nuovamente Joey in un videogioco nel quale lui, Yugi e Mokuba sono entrati per salvare Seto.[1] Lo scontro non giunge a termine.[1]

Città dei duelli[modifica | modifica wikitesto]

Mai si qualifica per la fase finale del torneo[1], prima della quale deve affrontare Jean-Claude Magnum: quest'ultimo è un attore invaghitosi di lei, che lo aveva battuto ai tempi in cui lavorava nel casinò.[1] L'uomo la sfida a duello con la promessa di sposarla in caso di vittoria, ma è la ragazza a trionfare: Magnum tenta di rapirla, ma in aiuto della donna interviene Joey che la salva.[1][15] In seguito alla sfida del ragazzo con Odion, ha un alterco con lui: Joey era infatti svenuto durante la lotta e ha poi avuto un sogno in cui gli amici lo aiutavano a riprendere conoscenza.[1] Mai scopre tuttavia di non essere stata presente nel sogno, fatto che la porta ad infuriarsi.[1]

La ragazza affronta così il duello con Marik da sola, senza voler ascoltare i consigli degli altri.[1][16] Ben presto, Marik trasferisce il duello nel regno delle ombre: ogni mostro distrutto farà scomparire, dalla mente di Mai, il ricordo di una persona.[17] Il senso di solitudine mette a dura prova la ragazza, sconvolta anche dal suo passato, fin quando Joey non le rivela che nel sogno era presente anche lei.[1] Mai si riprende e continua il duello, sottraendo anche a Marik il Drago Alato di Ra.[1] Non sapendo però tradurre il testo antico, la carta non può essere utilizzata e Marik ne riguadagna il possesso vincendo il duello: la ragazza viene così intrappolata nel regno oscuro.[18] Verrà liberata dopo la vittoria del torneo da parte di Yugi.[1]

Il risveglio dei draghi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stata sconfitta da Valon, Mai viene condotta da Dartz che impone su di essa il sigillo di Orichalcos e ne plagia la mente.[1] La ragazza tende un agguato a Pegasus e lo batte, rubandogli l'anima.[1] Affronta poi Joey, ritenendolo - sotto il controllo di Dartz - la causa del suo passato sofferto[1]; Joey tenta di salvare entrambi facendo finire in parità il duello, ma Valon interrompe la sfida mandando su tutte le furie Mai.[1] Dopo che Joey ha sconfitto Valon, Mai si misura nuovamente con lui: il legame che li unisce spezza il potere del sigillo, ma Joey crolla stremato e la sua anima viene rapita.[1] Decisa a vendicarlo, Mai si reca a combattere con Dartz che fa però concorrere il suo scagnozzo Rafael: sconfitta in duello, Mai viene privata della propria anima.[1]

Alla fine, Yugi pone termine al regno di terrore di Dartz e le anime sottratte tornano nei rispettivi corpi.[1]

Deck[modifica | modifica wikitesto]

Il deck di Mai è incentrato su creature femminili, tra cui Lady Arpia (della quale può evocare anche 3 copie) e Strega oscura.[19] Per supportare i suoi mostri, usa carte magia come Egotista elegante e Cyber scudo.[19] A partire dal torneo nella Città dei duelli, aggiunge al proprio deck anche carte ispirate alle amazzoni.[19]

Nella prima serie, ricorreva spesso all'espediente di spruzzare un profumo diverso su ogni carta così da riconoscerla senza voltarla.[1][19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af (EN) Mai Valentine, su yugioh.wikia.com.
  2. ^ a b c d Yu-Gi-Oh!: In viaggio verso il regno dei duellanti, Italia1, settembre 2003.
  3. ^ Nella versione originale, viene detto che i suoi genitori sono deceduti; cfr. fonte 1.
  4. ^ a b c d e Yu-Gi-Oh!: Il primo duello di Joey, Italia1, settembre 2003.
  5. ^ a b Yu-Gi-Oh!: Amici per la pelle, Italia1, settembre 2003.
  6. ^ a b c Yu-Gi-Oh!: Una nuova minaccia, Italia1, settembre 2003.
  7. ^ a b Yu-Gi-Oh!: Luci e ombre, Italia1, settembre 2003.
  8. ^ Yu-Gi-Oh!: Senza paura né panico, Italia1, settembre 2003.
  9. ^ Yu-Gi-Oh!: L'arena delle anime perdute (prima parte), Italia1, settembre 2003.
  10. ^ a b c d Yu-Gi-Oh!: I legami dell'amicizia, Italia1, settembre 2003.
  11. ^ Yu-Gi-Oh!: La vigilia delle finali, Italia1, ottobre 2003.
  12. ^ Yu-Gi-Oh!: La crisi (prima parte), Italia1, ottobre 2003.
  13. ^ Yu-Gi-Oh!: La crisi (seconda parte), Italia1, ottobre 2003.
  14. ^ Yu-Gi-Oh!: Inganni e macchinazioni (prima parte), Italia1, ottobre 2003.
  15. ^ Yu-Gi-Oh!: Luce, motore, duello!, Italia1, 5 aprile 2004.
  16. ^ Yu-Gi-Oh!: Il potere della mente: Mai contro Marik (prima parte), Italia1, 13 maggio 2004.
  17. ^ Yu-Gi-Oh!: Il potere della mente: Mai contro Marik (seconda parte), Italia1, 14 maggio 2004.
  18. ^ Yu-Gi-Oh!: Il potere della mente: Mai contro Marik (terza parte), Italia1, 18 maggio 2004.
  19. ^ a b c d (EN) Mai Valentine's decks, su yugioh.wikia.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga