Maciste alpino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maciste alpino
Maciste The Warrior.jpg
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1916
Durata85 min
Dati tecniciB/N (colorato)
rapporto: 1,33: 1
film muto
Genereguerra
RegiaLuigi Romano Borgnetto e Luigi Maggi
Casa di produzioneItala Film
FotografiaGiovanni Tomatis
Effetti specialiSegundo de Chomón
Interpreti e personaggi

Maciste alpino è un film del 1916 (e non del 1914 come spesso è scritto, anno in cui per l'Italia la Grande Guerra non era ancora cominciata), di Luigi Romano Borgnetto e Luigi Maggi con Bartolomeo Pagano nel ruolo di Maciste.

Questo è uno dei primi film dei tantissimi dedicati al personaggio forzuto che nacque grazie a Giovanni Pastrone (Cabiria del 1914), che diede un enorme successo in Italia e all'estero a Pagano (scaricatore di porto prima e capo-spedizioniere poi) e il cui nome si deve a Gabriele D'Annunzio che creò così un neologismo d'uso ancor oggi.

Per quanto riguarda il film vero e proprio, non si distanzia per nulla da quella che sarà (con l'eccezione di Maciste all'inferno) una serie di tipo situazionista e tendente all'evasione. La guerra infatti non viene affrontata nei suoi aspetti critici né tanto meno in quelli cruenti.

A tutt'oggi 2 pellicole e varie riproduzioni sono reperibili.

La Biennale di Venezia il 26 agosto 2014 ha proiettato in anteprima la copia restaurata dalla Biennale stessa con la collaborazione del Museo nazionale del cinema di Torino.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maciste Alpino film di preapertura della 71. Mostra, su labiennale.org. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema