Lorenza Indovina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lorenza Indovina (Roma, 5 ottobre 1966) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del regista cinematografico Franco Indovina, suo padre morì quando aveva 6 anni in un incidente aereo vicino a Palermo.

Vissuta a Milano per alcuni anni, dopo essere nata a Roma, si è trasferita definitivamente nella capitale verso la fine degli anni ottanta. Qui si è diplomata come attrice all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" nel 1991 e ha lavorato, per il teatro, il cinema e la televisione.

Nel 1997 è stata nominata al David di Donatello come miglior attrice non protagonista nella pellicola drammatica La tregua. Particolarmente apprezzata è la sua interpretazione nel film di Gianluca Maria Tavarelli, Un amore, per cui ha avuto diversi riconoscimenti: migliore attrice al Festival di Sulmona, migliore attrice al Festival Mons, miglior attrice al Mirto d'oro, e una nomination come attrice protagonista ai David di Donatello. Inoltre è stata premiata come migliore attrice esordiente alle Grolle d'oro a Saint-Vincent per Almost Blue. Attiva soprattutto in ruoli brillanti, la si ricorda particolarmente accanto al comico Antonio Albanese, da lei affiancato nelle pellicole La fame e la sete (1999), diretto dallo stesso Albanese, e Qualunquemente (2011) di Giulio Manfredonia.

Nel 2014 interpreta il ruolo del Pubblico Ministero Tiziana Siciliano nel film verità L'infiltrato - Operazione clinica degli orrori.

Nel 2006 è interprete, insieme a Giulio Scarpati, dello spettacolo teatrale Una storia d'amore, trasposizione della regista Nora Venturini della pièce di François Nocher, che racconta la straordinaria storia d'amore che legò per circa sei anni Anton Čechov e Olga Knipper.

Nel 2008, è stata protagonista del film In nome del figlio.

Dal 17 settembre 2005 è sposata con lo scrittore Niccolò Ammaniti.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Prima dell'Opera prima (1988)
  • Stasera torno prima, regia di Libero De Rienzo (2008)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN168918287 · ISNI (EN0000 0001 1799 8864 · SBN IT\ICCU\LO1V\252687 · LCCN (ENno2011049811 · GND (DE143948008 · BNF (FRcb16989055n (data)