Stefano Vicario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Vicario (Roma, 25 dicembre 1953) è un regista televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nel 1973 come aiuto regista del padre, Marco Vicario, e di altri registi come Damiano Damiani con cui collabora in Un genio, due compari, un pollo del 1975.

Si specializza principalmente nelle produzioni televisive e cura la regia per innumerevoli trasmissioni e fiction. Stefano Vicario è infatti il regista di Il pranzo è servito, Bim Bum Bam, La sai l'ultima?, La corrida, Tira e Molla, Il Gatto e la Volpe, Passaparola, Lo show dei record, I migliori anni, Il gatto e la volpe, Tutti per Bruno, I Cesaroni e Avanti un altro!.

Nel 1994 ha diretto con Daniele Demma il film L'isola del tesoro, presentato da Paolo Bonolis.

Autore di telefilm di successo come Licia dolce Licia, Teneramente Licia e Balliamo e cantiamo con Licia, Arriva Cristina, è anche stato il regista del Festival di Sanremo 2004, 2005, 2009 e 2012[1].

Ha inoltre collaborato con Carlo Conti in molti suoi programmi come I raccomandati, 50 canzonissime, Miss Italia, Ma chi sei Mandrake?, I migliori anni e Baciami Versilia. È stato il regista dal 2002 al 2006 del famoso quiz di Rai 1 L'eredità.

Dal 2011 è il regista del quiz Avanti un altro! su Canale 5. Dal 2014 dirige il varietà/talent show Ti lascio una canzone.

Vicario ha anche diretto un lungometraggio cinematografico nel 2001 intitolato Sottovento! con Claudio Amendola e Anna Valle, di cui ha curato anche la sceneggiatura[2]. Dal 2016 è il regista del game show estivo di Rai 1 ovvero, Reazione a catena - L'intesa vincente e del quiz autunnale-invernale Rischiatutto, con la conduzione di Fabio Fazio e la partecipazione di Ludovico Peregrini alias il Signor No su Rai 3.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È figlio del regista Marco Vicario e dell'attrice Rossana Podestà[3]. È fratello di Francesco, anch'egli regista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]