Luna Park (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luna Park
Titolo originaleLuna Park
PaeseItalia
Anno2021
Formatoserie TV
Generedramma adolescenziale
Durata44-54 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreIsabella Aguilar
RegiaLeonardo D'Agostini,
Anna Negri
SceneggiaturaIsabella Aguilar
Interpreti e personaggi
FotografiaRocco Marra
MontaggioDavide Franco
MusicheStefano Caprioli
ScenografiaVirgina Vianello
CostumiStefano cioncolini
Casa di produzioneFandango
Prima visione
Data30 settembre 2021
DistributoreNetflix

Luna Park è una serie televisiva italiana prodotta da Netflix e diretta da Leonardo D'Agostini e Anna Negri. La serie, ambientata a Roma negli anni '60, è stata creata e scritta da Isabella Aguilar, con la regia di Leonardo D'Agostini e Anna Negri, già regista della serie Netflix Baby.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

All’interno di un parco giochi, il destino fa incontrare due giovani: Nora, la figlia del giostraio, e Rosa, ragazza appartenente ad una famiglia benestante, il passato delle due è più intrecciato di quanto non si immaginino. Il loro incontro unirà differenti generazioni portando alla luce intrighi, segreti, e la scoperta dell’amore.[2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione Italia
Prima stagione 6 2021

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima puntata della prima stagione, l'attore Sandro Ralli compare su una vistosa automobile targata Roma A40514, targa riconducibile agli ultimi mesi del 1966. La serie è invece ambientata nel 1962, come viene anche confermato in una scena poco successiva, quando Nonna Mirande, nella galleria dei fantasmi, afferma che Marilyn è morta da poco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ “Luna Park”: trama, cast e trailer della nuova serie Netflix italiana, in sorrisi.com. URL consultato il 4 ottobre 2021.
  2. ^ Luna Park, la nuova serie tv di Netflix: uscita, trama e cast, in tvblog.it. URL consultato il 4 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione