L'amore in città

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'amore in città
Amore in citta.png
Titoli di testa del film
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1953
Durata105 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, drammatico
RegiaMichelangelo Antonioni, Federico Fellini, Alberto Lattuada, Carlo Lizzani, Francesco Maselli, Dino Risi e Cesare Zavattini
SceneggiaturaMichelangelo Antonioni, Aldo Buzzi, Dino Risi, Luigi Chiarini, Federico Fellini, Marco Ferreri, Alberto Lattuada, Cesare Zavattini, Vittorio Veltroni, Luigi Malerba, Tullio Pinelli
ProduttoreRoma Faro Film; Marco Ferreri, Riccardo Ghione, Cesare Zavattini per la rivista cinematografica semestrale Lo spettatore n. 1
Distribuzione (Italia)DCN
FotografiaGianni Di Venanzo
MontaggioEraldo Da Roma
MusicheMario Nascimbene
ScenografiaGianni Polidori
Interpreti e personaggi
Episodi

L'amore in città è un film in sei episodi diretti dai registi Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, Alberto Lattuada, Carlo Lizzani, Francesco Maselli, Dino Risi e Cesare Zavattini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Film costruito interamente su un progetto di Zavattini con sei storie/episodi che dovrebbero documentare il reale usando attori non professionisti che interpretano i loro ruoli nella vita. Il risultato è diseguale: non è cinema neorealista e non è ancora il cinema documento praticato negli anni Sessanta-Settanta. Rimane la testimonianza storica di un'epoca di passaggio in cui autori come Fellini, Antonioni, Risi, Lattuada si stavano muovendo verso stili più personali e meno 'oggettivi'.[senza fonte]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  • Amore che si paga di Carlo Lizzani (11') è un'inchiesta sulla prostituzione a Roma;
  • Tentato suicidio di Michelangelo Antonioni (22') inchiesta su protagonisti di tentati suicidi;
  • Paradiso per tre ore di Dino Risi (11') descrive l'ambiente delle sale da ballo dei quartieri periferici, frequentate la domenica da giovani in libera uscita;
  • Agenzia matrimoniale di Federico Fellini (16'), sceneggiatura dello stesso Fellini e Tullio Pinelli, inchiesta sulle agenzie matrimoniali;
  • Storia di Caterina (27') di Francesco Maselli e Cesare Zavattini, in cui una madre nullatenente abbandona il figlio per poi recuperarlo, pentita, dalle suore il giorno dopo;
  • Gli italiani si voltano (14') di Alberto Lattuada, sorta di candid camera nelle vie di Roma che riprende le reazioni degli uomini al passaggio di belle ragazze.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema