Intolerance (film 1996)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Intolerance
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1996
Durata94 min
Generedocumentario
Regia
ProduttoreMario Mazzarotto
Casa di produzioneIntelfilm Srl, Cinema senza confini
Distribuzione (Italia)Cinema senza confini
FotografiaRoberto Benvenuti
Interpreti e personaggi
Episodi

Intolerance è un film collettivo del 1996, nato da un'idea di Massimo Guglielmi sviluppata e portata a compimento da Roberto Giannarelli, Marco Simon Puccioni e Roberto Torelli.

Il film è composto di due parti, una in pellicola contenente 23 cortometraggi e una in video con 27 pezzi. In totale 50 cortometraggi realizzati da altrettanti autori e da 1000 tecnici, che hanno lavorato gratuitamente per realizzare un film contro ogni intolleranza e in favore della multiculturalità e della differenza individuale.

Oltre al decano del cinema italiano, Citto Maselli, il film ha visto la partecipazione di molti registi: tra i tanti, Paolo Virzì, Gabriele Muccino, Marco Simon Puccioni, Cinzia TH Torrini.

Il film, proiettato in anteprima alla Mostra del cinema di Venezia, è stato presentato a Roma in Campidoglio nel novembre 1996.

Per realizzare il progetto è nata l'associazione Cinema Senza Confini che ha poi collaborato con la Caritas diretta da don Luigi Di Liegro: un anno dopo la realizzazione del film Marco Simon Puccioni, presidente dell'associazione, ha donato circa 89 milioni di lire alla Caritas per la realizzazione di un ostello per l'accoglienza e la formazione degli immigrati.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema