Initial D

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Initial D
manga
No immagini.png
Titolo originale Kashiramoji (Inisharu) Dī
Autore Shuichi Shigeno
Editore Kodansha
1ª edizione 6 novembre 1995
Collana 1ª ed. Young Magazine
Tankobon 48 (completa)
Genere
Inisharu Dī First Stage
serie TV anime
InitialD.jpg
Titolo originale Inisharu Dī First Stage
Regia Noboru Mitsusawa
Studio Studio Gallop
Reti
1ª TV 18 aprile 1998 – 28 novembre 1998
Episodi 26 (completa)
Inisharu Dī Second Stage
serie TV anime
Titolo originale Inisharu Dī Second Stage
Regia Shin-ichi Masaki
Studio Pastel
Reti
1ª TV 14 ottobre 1999 – 6 gennaio 2000
Episodi 13 (completa)
Inisharu Dī Extra Stage
OAV anime
Titolo originale Inisharu Dī Extra Stage
Regia Shishi Yamaguchi
Studio Pastel
1ª edizione 22 febbraio 2000
Episodi 2 (completa)
Durata ep. 55 min
Inisharu Dī Third Stage
film anime
Titolo originale Inisharu Dī Third Stage
Regia Noboru Mitsusawa
Studio Pastel
1ª proiezione 13 gennaio 2001
Durata 104 min
Inisharu Dī Battle Stage
OAV anime
Titolo originale Inisharu Dī Battle Stage
Studio Pastel
1ª edizione 15 maggio 2002
Episodi unico
Durata 45 min
Inisharu Dī Fourth Stage
serie TV anime
Titolo originale Inisharu Dī Fourth Stage
Regia Tsuneo Tominaga
Studio
Reti
1ª TV 17 aprile 2004 – 18 febbraio 2006
Episodi 24 (completa)

Initial D (頭文字 (イニシャル)D, Kashiramoji (Inisharu) Dī?) è un manga scritto e illustrato da Shuichi Shigeno e pubblicato nel 1995 dalla Kodansha, da cui sono stati tratti tre anime televisivi, un anime film, due OAV ed un film live action.

In Italia il manga è inedito, nonostante la fallita Shin Vision ne avesse acquisito a suo tempo i diritti, mentre la serie animata è stata parzialmente edita sempre dalla Shin Vision, che ne ha tradotte e pubblicate le prime dodici puntate.

Gli anime[modifica | modifica sorgente]

Le animazioni sono così suddivise:

  • "First Stage" (serie TV, 26 episodi): racconta l'avvicinamento al mondo delle corse del protagonista della serie, Takumi Fujiwara, con le sue prime vittorie sul valico casalingo di Akina;
  • "Second Stage" (serie TV, 13 episodi): Takumi affronta nuove sfide, per la prima volta al di fuori del monte Akina; si approfondisce il suo rapporto con la sua misteriosa compagna di scuola Natsuki Mogi, di cui scoprirà un terribile segreto e per cui subirà la sua prima sconfitta in gara.
  • "Third Stage" (Lungometraggio): Racchiude in poco più di un'ora e mezzo l'avvicinamento di Takumi al Project D di Ryosuke Takahashi e l'allontanamento del protagonista dalla sempre amata Natsuki Mogi.
  • "Fourth Stage" (serie TV, 24 episodi): Comprende la creazione del Project D e le gare che il Team ha affrontato nei vari distretti giapponesi.
  • "Battle Stages" (OAV, 2 episodi): sono una raccolta delle varie gare a cui sono stati tolti i dialoghi, lasciando così allo spettatore soltanto la guida pura.
  • "Extra Stage" (OAV, 2 episodi): Approfondiscono alcuni degli aspetti solo accennati dalla serie; entrambi gli OAV sono incentrati sui personaggi di Mako e Sayuki, componenti principali del team Impact Blue.
  • "Fifth Stage" (serie TV, 14 episodi): Continuano le gare per Project D, l'ultimo atto vede i due assi Takumi Fujiwara e Keisuke Takahashi affrontare le temibili squadre della prefettura di Kanagawa.

I disegni[modifica | modifica sorgente]

Il character design, inizialmente poco attraente, migliora notevolmente dalla prima alla quarta serie; colpiscono molto la qualità grafica delle auto, riprodotte in CG, e la spettacolarità delle gare. Durante la serie appaiono molte auto giapponesi di marche e categorie differenti; la vettura del protagonista, Takumi Fujiwara, è una Toyota Sprinter Trueno AE86, vettura molto popolare in Giappone negli anni ottanta per via della sua leggerezza e del perfetto bilanciamento era inoltre tra le sportive più economiche a trazione posteriore disponibili, La AE86 (detta anche Hachiroku che significa appunto 86 in giapponese) è molto adatta alla tecnica del drifting (guida in derapata) su cui le serie animata è incentrata. Molto coinvolgenti si rivelano anche le musiche, sia per le sigle di apertura e chiusura, sia per la colonna sonora eurobeat, di produzione italiana.

Adattamento italiano[modifica | modifica sorgente]

In Italia è stato trasmesso su Sky solo il live action di Initial D, ora anche disponibile in DVD. Sono stati inoltre pubblicati dalla Shin Vision 3 DVD con le prime 12 puntate (4 puntate ciascuno) della serie First Stage, unici episodi sinora doppiati in Italiano; la Shin Vision deteneva i diritti della serie ma è poi fallita.

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

In Giappone sono usciti vari videogiochi, il primo dal titolo "Intial D" per Sega Saturn del 1998, altre versioni anche per Playstation 1, uno per Playstation 2 di nome "Initial D" Special Stage, uno per PSP di nome "Initial D Street Stage" e l'altro per Playstation 3 "Initial D Extreme Stage". il gioco è in stile guida arcade infatti era uscito prima nelle sale giochi come gioco arcade dopo importato su console.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]