Keiichi Tsuchiya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Keiichi Tsuchiya
Keiichi Tsuchiya nel 2008, come consulente dell'ARTA
Nazionalità Giappone Giappone
Automobilismo
Categoria Drifting
Squadra Team Kunimitsu Honda, Team Lark McLaren, Toyota Team Europe, TV Asahi Team Dragon
Carriera
Carriera nel 24 Ore di Le Mans
Stagioni 1994–2000
Miglior risultato finale (1999)
 

Keiichi Tsuchiya (土屋 圭市 Tsuchiya Keiichi?; Tōmi, 30 gennaio 1956) è un pilota automobilistico giapponese.

Pilota professionista, ha preso parte alle più svariate competizioni automobilistiche tra cui le famose 24 ore di Le Mans dal 1994 al 2000 ottenendo come miglior piazzamento la seconda posizione (1999), NASCAR, intraprendendo una carriera anche nel drifting. In merito alle notevoli capacità in quest'ultimo campo, in particolare per la sua maniera non del tutto convenzionale di driftare in eventi non competitivi, gli è stato attribuito il soprannome di "Dorifto o Dori ", cioè "Re del Drift".

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tsuchiya ha iniziato la sua carriera nella serie Fuji Freshman nel 1977. A differenza dei numerosi piloti che provenivano da famiglie benestanti o figli di campioni automobilistici, ha affinato le sue abilità grazie allo street racing ed è divenuto una leggenda urbana.

Carriera automobilistica[modifica | modifica wikitesto]

Campionato nazionale

Keiichi ha continuato a prendere parte nella F3 giapponese, nel JTCC (Japanese Touring Car Championship), quest'ultimo guidando una Nissan Skyline GT-R nei campionati del Gruppo A e successivamente guidando una Honda Civic nel campionato Super Touring.[1]

Le Mans

Ha ottenuto un ottavo posto nella 24 Ore di Le Mans 1995 con una Honda NSX, aggiudicandosi la vittoria di classe GT2. Nella 24 Ore di Le Mans 1999, questa volta a bordo di una Toyota GT-One, durante l'ultima ora, mentre il co-pilota Ukyo Katayama stava guadagnando velocità cercando di superare una BMW V12 LMR è stato costretto a finire nell'erba.

Successivamente a causa dell'usura lo pneumatico posteriore sinistro è esploso costringendo Katayama al rientro ai box. La vettura, riparata, è giunta comunque al secondo posto, regalando a Tsuchiya un prestigioso podio.

NASCAR

Ha gareggiato in una gara di esibizione NASCAR al Circuito di Suzuka (Suzuka Thunder 100) ed al Superspeedway del Circuito di Motegi nell'esibizione NASCAR del 1998 NASCAR e nella Grand National Division NASCAR del 1999.

Carriera drifting[modifica | modifica wikitesto]

Quando Tsuchiya era ancora un novizio nel circuito, gli è stata sospesa la licenza automobilistica per le gare clandestine a cui stava ancora partecipando (a causa del video Drift Pluspy). Nel film Shuto kōsoku toraiaru, consiglia a dei piloti di gare clandestine di abbandonare lo scenario clandestino se avessero voluto iniziare una carriera nell'automobilismo professionale.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Keiichi Tsuchiya collabora come stuntman nel film The Fast and the Furious: Tokyo Drift, inoltre appare in un piccolo cameo nei panni di uno dei due pescatori nella scena in cui Sean si allena nel drift sul molo.
  • Ha preso parte nella stesura del manga Initial D per quanto concerne le tecniche di drift, a lui si deve infatti la terminologia molto dettagliata con cui i personaggi lo descrivono.
  • La sua voce prende parte nell'anime Initial D in quanto in una delle puntate chiama il padre del protagonista.
  • Keiichi viene spesso soprannominato scherzosamente "DoriDori".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Keiichi Tsuchiya. driftjapan.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN254389741 · NDL (ENJA00182589 · WorldCat Identities (ENviaf-254389741