HTC Magic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Htc Magic
{{{alternativo}}}
Caratteristiche tecniche
Produttore HTC
Reti UMTS, HSDPA, Wi-Fi, GPS, HSUPA
Connettività Connessione Wi-Fi , Connessione Bluetooth 2.0
Multimedia audio:
  • AAC
  • AAC+
  • AMR-NB
  • MP3
  • WMA
  • WAV
  • AAC-LC
  • MIDI
  • OGG

video:

  • MP4
  • 3GP
Input Touchscreen ,6 pulsanti e Track ball
CPU Qualcomm MSM7201a 528 MHz
Memoria * ROM: 512 MB
  • RAM: 192 MB
  • Micro SD fino a 16 GB
Schermo 3.2 pollici con risoluzione 320 x 480
Dimensioni 117,7x55,7x17,1 mm
Peso 118 grammi
Touchscreen Si
 

HTC Magic è uno smartphone prodotto da HTC. È il secondo a usare il sistema operativo Android, dopo HTC Dream. Presentato il 17 febbraio 2009 al Mobile World Congress di Barcellona e venduto (solo con abbonamento) in Spagna il 27 aprile dello stesso anno. Nel mese di maggio è stato venduto anche in Inghilterra, Francia, Germania e Italia; solo per l'Italia non è in esclusiva Vodafone. Negli Stati Uniti verrà commercializzato con esclusiva T-Mobile come con il Dream.

Il Magic è sprovvisto di tastiera qwerty e usa al suo posto una tastiera virtuale disponibile con la nuova versione Android 1.5 (disponibile anche per il modello precedente).

La versione 1.5 dell'OS targato Google porta altre migliorie: miglior aspetto grafico, supporto bluetooth stereo, registrazione video, nuovo kernel Linux (versione 2.6.27), maggior velocità generale.[1]

Sotto lo schermo touchscreen capacitivo da 3.2 pollici sono presenti sei tasti retroilluminati: inizio chiamata, ricerca, pagina principale, menu, torna indietro, fine chiamata/accendi-spegni. Per migliorare la navigazione al posto del pad direzionale è presente una trackball che può anche essere premuta come tasto funzione OK.

La presa jack per le cuffie è assente, c'è solo un ingresso ExtUSB, formato proprietario di HTC, compatibile con mini-USB.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://androidup.com/2009/04/14/ecco-tutte-le-novita-di-android-cupcake-15/

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]