Gods of Metal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Gods of Metal è un festival musicale heavy metal organizzato in Italia a partire dal 1997.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

I gruppi sono ordinati sulla base effettiva delle esibizioni a prescindere da ogni informazione divulgata prima dell'inizio del concerto.

Edizione 1997 (Palavobis, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 7 giugno

Manowar
Angra
Rage
Grave Digger
Moonspell
Time Machine
Eldritch

Edizione 1998 (Forum Open Air Arena, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 6 giugno

Black Sabbath
Pantera
Stratovarius
Helloween
Gamma Ray
Blind Guardian
Death SS
Iced Earth
Coal Chamber
Labyrinth

Edizione 1999 (Forum Open Air Arena, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 5 giugno Domenica 6 giugno

Metallica
Stratovarius
Death (annullato)
Mercyful Fate
Biohazard
Overkill
Monster Magnet
Space Age Playboys
Lacuna Coil
Cappanera

Manowar
Motörhead
Angra
HammerFall
Iron Savior
Labyrinth
Nevermore
Time Machine
Skyclad
Avalon
Headstone Epitaph

Note: I W.A.S.P., nonostante fossero stati confermati nel bill, non si presentarono sul palco.

Edizione 2000 (Stadio Brianteo, Monza)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 10 giugno Domenica 11 giugno

Iron Maiden
Demons and Wizards
Dark Tranquillity
Sentenced
Edguy
Domine
Dirty Deeds
Khali
Theatres des Vampires

Slayer
Slipknot
Methods of Mayhem
Testament
In Flames
The Kovenant
Death SS
Necrodeath
Magazzini della Comunicazione

Edizione 2001 (Palavobis, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 9 giugno

Judas Priest
Megadeth
Savatage
Motörhead
Gamma Ray
Cradle of Filth
Rhapsody
W.A.S.P.
Nevermore
Kamelot
Wine Spirit
Eldritch
Benediction
Beholder
Sungift
Secret Sphere
Centvrion
Sigma

Edizione 2002 (Stadio Brianteo, Monza)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 8 giugno Domenica 9 giugno

Slayer
Rammstein (annullato[1])
Halford
Kreator
Sodom
My Dying Bride
SOiL
Ill Niño
Anti-Product
Mushroomhead
NODE

Manowar
Blind Guardian
Running Wild
Shaman
Symphony X
Virgin Steele
Domine
Doro
Metalium
Blaze
Time Machine

Edizione 2003 (Palavobis, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Domenica 8 giugno

Whitesnake
Queensrÿche
Motörhead
Saxon
Destruction
Grave Digger
Angra
Pain of Salvation
Vision Divine
Thoten
Mantra
DGM
Madhouse

A quest'edizione avrebbero dovuto presenziare anche U.D.O., Children Of Bodom e Carpathian Forest.

Edizione 2004 (Arena Parco Nord, Bologna)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 5 giugno Domenica 6 giugno

Judas Priest
Stratovarius (annullato[2])
UFO (annullato[2])
Nevermore
Symphony X
Anathema
Rage
Domine
Into Eternity
Dark Lunacy

Alice Cooper
Testament
Motörhead
Twisted Sister
W.A.S.P.
Stratovarius
Quireboys
Sodom
Naglfar
Stormlord
Dragonforce

Edizione 2005 (Arena Parco Nord, Bologna)[modifica | modifica wikitesto]

Sabato 11 giugno Domenica 12 giugno

Iron Maiden
Slayer
Lacuna Coil
Obituary
Strapping Young Lad
DragonForce
Mastodon
Mudvayne
Evergrey

Mötley Crüe
Megadeth
Anthrax
Accept
Yngwie Malmsteen
Black Label Society
Hammerfall
Extrema
Exilia

Edizione 2006 (Idroscalo, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Giovedì 1º giugno Venerdì 2 giugno Sabato 3 giugno Domenica 4 giugno

Venom
Dimmu Borgir (annullato)
Opeth
Down
Testament
Nevermore
Satyricon
Sodom
Caliban
Amorphis
Cappanera

Strana Officina
Fire Trails
Extrema
Vision Divine
Necrodeath
Domine
Novembre
Stormlord
Infernal Poetry
White Skull
Mellowtoy
Boom
Perfect Picture

Whitesnake
Def Leppard
Motörhead
Helloween
Stratovarius
Gamma Ray
Angra
Edguy
Sonata Arctica
Crucified Barbara

Guns N' Roses
Korn
Deftones
Alice in Chains
Stone Sour
Soulfly
Bloodsimple
DragonForce
Hellfueled
Benedictum
10 Years


I Dimmu Borgir si sarebbero dovuti esibire come co-headliner con i Venom, tuttavia a causa di motivi di salute questo non è stato possibile.

Edizione 2007 (Idroscalo, Milano)[modifica | modifica wikitesto]

Tony Iommi degli Heaven & Hell al Gods of Metal 2007
Sabato 2 giugno Domenica 3 giugno Sabato 30 giugno

Mötley Crüe
Velvet Revolver
Scorpions
Thin Lizzy
White Lion
Tigertailz
Eldritch
PlanetHard

Heaven & Hell
Dream Theater
Blind Guardian
Dimmu Borgir
Dark Tranquillity
Symphony X
Anathema
DGM
Sinestesia

Ozzy Osbourne
Korn
Megadeth
Black Label Society
Type O Negative
Sadist
Deathstars
Slowmotion Apocalypse
Outsider

Nell'edizione 2007 è stato allestito anche un secondo palco su cui si sono esibiti le band scelte dal pubblico attraverso un concorso su MySpace.

Gli Anathema furono chiamati a sostituire i Porcupine Tree, una delle prime band confermate di quest'edizione.

Edizione 2008 (Arena Parco Nord, Bologna)[modifica | modifica wikitesto]

Tom Araya dei Slayer al Gods of Metal 2008
Venerdì 27 giugno Sabato 28 giugno Domenica 29 giugno

Iron Maiden
Avenged Sevenfold
Rose Tattoo
Apocalyptica
Airbourne
Lauren Harris
Black Tide
Kingcrow

Slayer
Carcass
Meshuggah
Testament
At the Gates
The Dillinger Escape Plan
Between the Buried and Me
Stormlord
Brain Dead
Oltrezona

Judas Priest
Iced Earth
Yngwie Malmsteen
Morbid Angel
Obituary
Enslaved
Fratello Metallo
Infernal Poetry
Nightmare
The Sorrow

Edizione 2009 (Stadio Brianteo, Monza)[modifica | modifica wikitesto]

Marty Friedman al Gods of Metal 2009
Sabato 27 giugno Domenica 28 giugno
L Stage R Stage (Cruefest Stage) L Stage R Stage

Heaven & Hell
Queensrÿche
Edguy
Epica
Voivod
Extrema

Mötley Crüe
Tesla
Lita Ford
Marty Friedman
Backyard Babies
Lauren Harris
The Rocker

Dream Theater
Blind Guardian
Tarja Turunen
Saxon (annullato[3])
Cynic
The Black Dahlia Murder

Slipknot
Carcass
Down
Mastodon
Napalm Death
Static-X

Edizione 2010 (Parco della Certosa Reale, Collegno)[modifica | modifica wikitesto]

Stage 1

Sabato 26 giugno Domenica 27 giugno

Killswitch Engage
Fear Factory
DevilDriver
As I Lay Dying
Atreyu
Job for a Cowboy
Unearth
36 Crazyfists

Lordi
Amon Amarth
Raven
Exodus
Behemoth
Orphaned Land
Sadist
Ex Deo

Motörhead
Bullet for My Valentine
Cannibal Corpse
U.D.O.
Saxon
Devin Townsend Project
Labyrinth
Sabaton

Stage 2

Venerdì 25 giugno Sabato 26 giugno Domenica 27 giugno

Amphitrium
Dragonia
Death Army

Nashwuah
Subhuman
Kaledon

Soulfly
Van Canto
Anvil

Edizione 2011 (Arena Fiera, Rho)[modifica | modifica wikitesto]

Mercoledì 22 giugno

Judas Priest
Whitesnake
Europe
Mr. Big
Cradle of Filth
Epica
Duff McKagan's Loaded
Cavalera Conspiracy
Baptized in Blood

Edizione 2012 (Arena Fiera, Rho)[modifica | modifica wikitesto]

Giovedì 21 giugno Venerdì 22 giugno Sabato 23 giugno Domenica 24 giugno

Manowar
Children of Bodom
Amon Amarth
Unisonic
Cannibal Corpse
HolyHell
Adrenaline Mob
Arthemis
Clairvoyants

Guns N' Roses
Within Temptation
Sebastian Bach
Killswitch Engage
Black Stone Cherry
Rival Sons
Soulfly
Ugly Kid Joe
AxeWound
Cancer Bats

Mötley Crüe
Slash feat. Myles Kennedy and The Conspirators
The Darkness
Gotthard
Hardcore Superstar
Black Veil Brides[4]
Lizzy Borden
PlanetHard

Ozzy & Friends[5]
Opeth
Black Label Society
Lamb of God
Trivium
DevilDriver
August Burns Red
Kobra and the Lotus
I Killed the Prom Queen

Edizione 2016 (Autodromo Nazionale di Monza, Monza)[modifica | modifica wikitesto]

Giovedì 2 giugno

Rammstein
Korn
Megadeth
Sixx:A.M.
Gamma Ray
Halestorm
The Shrine
Jeff Angell’s Staticland
Planethard
Overtures

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Rammstein furono costretti a cancellare la loro partecipazione a causa di problemi dei salute accusati da Christian Lorenz.
  2. ^ a b nella prima giornata l'esibizione di Stratovarius e UFO è saltata a causa di un violentissimo nubifragio che ha scoperchiato il palco. Gli Stratovarius hanno potuto esibirsi nella seconda giornata in quanto non avevano altri concerti in programma, cosa che non hanno potuto fare invece gli UFO
  3. ^ i Saxon non si sono esibiti a causa di un problema al tour bus della band.
  4. ^ Black Veil Brides annullati a causa del decesso del nonno di Andy Biersack, cantante della band.
  5. ^ Ozzy & Friends in seguito all'annullamento delle date del tour europeo dei Black Sabbath.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su godsofmetal.it. URL consultato il 21 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal