Evergrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Evergrey
Evergrey - FME 2012 - 02.jpg
Gli Evergrey al Finnish Metal Expo 2012
Paese d'origineSvezia Svezia
GenereProgressive metal
Power metal[1]
Periodo di attività musicale1996 – in attività
Album pubblicati8
Studio6
Live1
Raccolte1
Sito ufficiale

Gli Evergrey sono una band progressive/power metal formata a Göteborg, Svezia[2]. La band è stata fondata nel 1996 da Tom S. Englund e il loro album di debutto è The Dark Discovery pubblicato nel 1998[3].

Eventi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Gli Evergrey al Rockharz Open Air 2018

Gli Evergrey hanno pubblicato nel settembre 2008 il loro settimo album studio, intitolato "Torn". Dopo le dimissioni del vecchio bassista, gli Evergrey hanno ingaggiato l'ex-Stratovarius Jari Kainulainen. Le 20000 copie dell'edizione limitata contenenti la bonus track "Caught In a Lie" sono state vendute in poche settimane.

L'8 maggio 2010, attraverso un comunicato del frontman Tom S. Englund, viene annunciata l'uscita dal gruppo di Dahnage, Ekdahl e Kainulainen rispettivamente chitarrista, batterista e bassista, e contemporaneamente la loro sostituzione con Marcus Jidell (chitarra, ex Royal Hunt), Johan Niemann (basso, ex Therion) e Hannes Van Dahl (batteria).[4]

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

Le tematiche degli Evergrey sono tipicamente cupe. Oltre al tema della morte e della solitudine, vi sono spesso riferimenti a paranoia, alienazione (In Search of Truth) e un intero album basato sul tema del controllo intellettuale sugli ignoranti ad opera dei carismatici leader religiosi (The Inner Circle). Recreation Day è un album che tratta diverse questioni; variando dalla paura della morte, il lutto, e il dolore in generale. Attimi che contribuiscono ad un forte concetto di ri-creazione di se stessi. Tali idee sono esplorate da diversi punti di vista, dalla meditazione del suicidio (As I Lie Bleeding), lutto dopo un funerale (I'm Sorry cover di Dilba Demirbag's) e la gente che muore guardando indietro sui loro "imperdonabili" peccati (Unforgivable). Unforgivable è utilizzato anche come catalizzatore per il successivo album, (The Inner Circle), che si è occupato degli stessi due problemi descritti nella canzone: la religione e gli abusi sui minori.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Tom S. Englund

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Encyclopaedia Metallum - Evergrey
  2. ^ Dom Lawson, 10 of the best metal bands from Sweden, su Metal Hammer - teamrock.com. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  3. ^ Gianni della Cioppa (a cura di), HM. Il grande libro dell'heavy metal, Giunti, 2010, ISBN 978-88-09-74962-7.
  4. ^ evo-blog.it, Importanti news in casa Evergrey [collegamento interrotto], su evo-blog.it, 8 maggio 2010. URL consultato l'8 maggio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni della Cioppa (a cura di), HM. Il grande libro dell'heavy metal, Giunti, 2010, ISBN 978-88-09-74962-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb14250474r (data)