Metal Hammer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metal Hammer Italia
Stato Italia ItaliaItalia Italia
Lingua italiano
Periodicità periodico
Genere periodico di musica
Formato rivista
Fondazione 1988
Sede Cuneo (CN)
Direttore Alex Ventriglia, Fabio Magliano
Redattore capo Stefano Giorgianni
ISSN 1422-9048 (WC · ACNP)
Sito web
 

Metal Hammer (o MetalHammer) è una rivista mensile heavy metal fondata nel 1983 nel Regno Unito dal manager londinese Wilfried F. Rimensberger e pubblicata in Inghilterra, Irlanda, Germania, Austria, Spagna, Grecia, Polonia, Italia, Ungheria, Svizzera, Serbia e Montenegro.

È la seconda rivista di genere rock più venduta in Inghilterra, battuta solamente dalla storica Kerrang!. In Germania, Metal Hammer è la rivista musicale più venduta da quando fu lanciata, nel 1984. È inoltre la rivista hard rock più venduta d'Europa.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di fondare Metal Hammer, una rivista musicale multi lingua, venne ideata nel 1983 dal manager londinese Wilfried F. Rimensberger. In quel tempo, suggerì alla neonata Kerrang! di pubblicare una versione in Germania della stessa rivista, ma i suoi editori non furono interessati. Rimensberger propose dunque l'idea a Jürgen Wigginghaus, editore della rivista tedesca "MusikSzene", rivista in cui Rimensberger era capo-redattore, ma anche questi non fu interessato. Seguirono altri editori, come gli importanti Springer Verlag, Ringier e Bauer, ma nessuno accolse l'idea di Rimensberger.

Rimensberger tornò dunque da Wigginghaus, convincendolo ad una prova sul campo con la pubblicazione in Germania della sua rivista. Iniziò dunque a realizzare Metal Hammer a Londra. Sviluppò il concetto di una rivista multi-lingua, che in breve portò ad una circolazione mensile superiore ad un milione e, durante il suo picco massimo, Metal Hammer fu pubblicata in undici diverse lingue. Metal Hammer ha ora edizioni locali in paesi come Giappone, Serbia, Spagna, Paesi Bassi, Italia, Polonia, Ungheria e Francia.

Rimensberger, oltre ad avere l'idea di realizzare Metal Hammer, realizzò anche un canale radio improntato sul metal e ascoltato in vari paesi. Organizzò anche il primo "Metalhammer Lorelei Festival" con grandi artisti, fra cui Metallica, Motörhead e Venom. Rimensberger collegò anche il nome di Metal Hammer con la BBC (per il Tommy Vance Rock Show), con MTV Metal Show con Bailey Brothers e il Castle Donington Monsters of Rock Festival.

Attualmente la versione italiana, denominata Metal Hammer Italia, è diretta da Alex Ventriglia, tornato a Metal Hammer dopo la fine dell'avventura con Metal Maniac, e Fabio Magliano, due firme storiche del magazine. Il caporedattore è invece Stefano Giorgianni, che succede allo stesso Magliano. La rivista è passata nel 2016, dopo quasi due anni di pausa, dal formato cartaceo a quello digitale.[1]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Hammer in Inghilterra ha cambiato editori numerose volte, iniziando dalla Dennis Publishing e finendo ora nelle mani della Future Publishing.

Metal Hammer in Germania viene invece pubblicato dalla Springer publishing.

Le edizioni greche e italiane sono invece prodotte indipendentemente.

Metal Hammer in Serbia è pubblicato dalla Color Media Group.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Metal Hammer Italia - issuu, su issuu.com. URL consultato il 09 settembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]