Cavalera Conspiracy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cavalera Conspiracy
Cavalera Conspiracy-Live-Norway Rock 2010.jpg
I Cavalera Conspiracy al Norway Rock Festival del 2010 a Kvinesdal (Norvegia).
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereThrash metal
Death metal
Groove metal
Periodo di attività musicale2007 – in attività
EtichettaRoadrunner Records
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

I Cavalera Conspiracy sono un gruppo thrash metal, con influenze death metal e hardcore nato nel giugno 2007.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando i fratelli Max e Igor Cavalera (fondatori dei Sepultura) hanno ricominciato a collaborare e suonare insieme dopo più di dieci anni (l'ultima volta era stata il 16 dicembre 1996 a Londra) decisero di creare un nuovo gruppo chiamato Inflikted. Successivamente, a causa di problemi legali legati all'utilizzo del nome [1], decisero di cambiare nome in Cavalera Conspiracy. Oltre ai due fratelli, gli altri membri della band sono Marc Rizzo (chitarra, già nei Soulfly) e Joe Duplantier (Gojira) al basso. Il loro primo album, intitolato Inflikted, è stato pubblicato dalla Roadrunner Records il 24 marzo 2008 e ha ricevuto una buona risposta dalla critica e dal pubblico, specie dai fans nostalgici dei vecchi Sepultura. Il secondo album della band brasiliana è del 2011, Blunt Force Trauma, un concentrato di metal estremo che per i suoi caratteri introspettivi ha consentito al gruppo di assumere un assetto più definito e apprezzabile. Il terzo disco Pandemonium è del 2014, e a differenza dei precedenti non ha ricevuto critiche molto positive, questo anche a causa della sua produzione volutamente "low-fi". Il 17 novembre 2017 esce il quarto album intitolato Psychosis.

I Cavalera Conspiracy al Saarbrücken Garage 2011

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex-componenti[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cavalera Conspiracy su Encyclopaedia Metallum, su metal-archives.com, 26/10/17. URL consultato il 15 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0720 4856 · GND (DE10343137-8 · BNF (FRcb156364122 (data)