Gabriele Detti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Detti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 81 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità 200, 400, 800 e 1500m stile libero e 200m delfino
Record
200 m sl 1'46"38 (2017)
400 m sl 3'43"36 Record nazionale (2017)
800 m sl 7'40"77 Record europeo (2017)
1500 m sl 14'40"86 (2016)
Società Esercito
Team Lombardia MGM
Carriera
Nazionale
2011-Italia Italia
Palmarès
Giochi olimpici Olympic rings without rims.svg 0 0 2
Mondiali 1 0 1
Europei 1 2 3
Europei in vasca corta 0 2 2
Mondiali giovanili 0 1 1
Europei giovanili 3 3 0
Campionati italiani 19 6 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 26 luglio 2017

Gabriele Detti (Livorno, 29 agosto 1994) è un nuotatore italiano specializzato nello stile libero, campione mondiale in carica degli 800 m stile libero, medaglia di bronzo nei 400 m stile libero e nei 1500 m stile libero ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi

Specializzato nel mezzofondo, ha un vasto programma di gare che va dai 200m ai 1500m stile libero. Si fece notare nel 2012 laureandosi campione italiano nei 400 stile libero. Il suo palmarès era impreziosito da un argento e un bronzo mondiale e da altri tre argenti europei, tutti conquistati a livello giovanile tra 400, 800 e 1500 metri stile libero. Il 21 maggio 2012 si classificò al sesto posto ai Campionati europei di Debrecen 2012 nei 400 stile libero. Ai campionati italiani 2013 ottenne la medaglia d'argento nei 400m, negli 800m e nei 1500m stile libero. Prese parte ai mondiali di Barcellona 2013, gareggiando nei 400, 800 e 1500 stile libero ma non riuscendo ad andare oltre le batterie del mattino in nessuno dei tre eventi.

2014

L'8 aprile 2014, durante i Campionati italiani a Riccione, stabilì il nuovo primato italiano ed europeo negli 800 m sl con il tempo di 7'42"74, poi superato il 5 agosto 2015 da Gregorio Paltrinieri; durante la stessa manifestazione vinse anche i 400m stile libero e arrivò secondo nei 1500m stile libero. Nell'agosto dello stesso anno prese parte ai Campionati europei di Berlino dove raggiunse la finale in tutte le distanze per cui si presentava: nei 400 m sl ottenne il quarto piazzamento con il tempo di 3'48"10, mancando il podio per venti centesimi[1]; nei 1500 m sl conquistò la medaglia di bronzo con il tempo di 14'52"53, alle spalle del connazionale Gregorio Paltrinieri e del faroese Pál Joensen[2]; il giorno successivo si aggiudicò un altro bronzo alle spalle di Paltrinieri e Joensen negli 800 sl con il tempo di 7'49"35[3].

2015

Cominciò la stagione 2015 con bei tempi al Trofeo della città di Milano, ma poi la sua stagione fu condizionata da uno stop dovuto a una grave infezione alle vie urinarie che gli impedì di prendere parte ai campionati italiani assoluti di aprile[4] e ai seguenti eventi di avvicinamento ai mondiali di Kazan[5], dove si vide costretto a dare forfait[6]. A dicembre dello stesso anno tornò a gareggiare a livello internazionale, prendendo parte ai campionati europei in vasca corta di Netanya: in questa occasione riuscì a salire nuovamente sul podio, conquistando un argento nei 1500 m sl alle spalle di Paltrinieri e un bronzo nei 400 m sl (superando il record nazionale appartenuto ad Emiliano Brembilla[7]).

2016

La stagione successiva cominciò con evidenti segnali di ripresa da parte di Detti, che in occasione dei Trofeo Città di Milano migliorò il proprio personale nei 1500 m sl[8]. Successivamente, agli assoluti di Riccione, prese parte a quattro gare su altrettante distanze dello stile libero (200 m, 400 m, 800 m e 1500 m), riuscendo a vincere l'oro nelle prime tre e l'argento nella quarta; inoltre, i tempi da lui nuotati gli valsero il pass immediato per i Giochi della XXXI Olimpiade sia nei 400 m sia nei 1500 m: in particolar modo sorprese il tempo fatto segnare da Detti sui 400 m sl, in quanto fu la seconda prestazione nazionale di sempre sulla distanza, ad appena sei decimi dal record italiano stabilito da Massimiliano Rosolino alle Olimpiadi di Sydney 2000[9][10][11]. In seguito partecipò ai Campionati europei di Londra 2016, in cui vinse l'oro nei 400m stile libero, l'argento negli 800 stile libero e nei 1500m stile libero alle spalle di Gregorio Paltrinieri e il bronzo nella staffetta 4x200m stile libero maschile.

Ai Giochi Olimpici di Rio prese parte alla gara dei 400 m sl, in cui avvicinò nuovamente il record di Rosolino, mancandolo per appena nove centesimi[12]; il risultato gli permise comunque di vincere una medaglia di bronzo alle spalle dell'australiano Mack Horton e del cinese Sun Yang[13]. Alcuni giorni dopo, Detti partecipò alla gara dei 1500 m sl, dove riuscì a conquistare il suo secondo bronzo olimpico, alle spalle di Paltrinieri e dello statunitense Connor Jaeger[14]; la prestazione gli valse il miglioramento del proprio record personale di quasi sei secondi[15] ed inoltre rappresentò un evento storico per il nuoto azzurro[16]: due italiani sullo stesso podio olimpico si erano visti solo nel 2000, quando Domenico Fioravanti e Davide Rummolo avevano vinto l'oro e il bronzo nei 200 m rana[17][18].

2017

Cominciò molto bene la stagione 2017 segnando tempi competitivi al Trofeo Città di Milano, dove vinse i 1500 m e i 400 m stile libero battendo il rivale Gregorio Paltrinieri.[19][20] Il 4 aprile 2017 nel corso dei campionati italiani stabilì il nuovo primato italiano sui 400 sl in 3'43"36 strappandolo a Massimiliano Rosolino dopo 17 anni. Il 6 aprile vinse anche gli 800 m sl battendo Paltrinieri in 7'41"64, seconda prestazione europea di sempre e suo primato personale. [21] Rinunciò ai 1500 per problemi di salute ma l'8 aprile vinse con il primato personale di 1'46"38, a soli 9 centesimi dal record italiano, i 200 sl. Al trofeo settecolli di Roma gareggiò nei 400 m stile libero in cui giunse secondo alle spalle del coreano Tae Hwan Park con il tempo di 3'45"88 ma precedette il campione olimpico in carica Mack Horton. [22] Ai Campionati mondiali di Budapest Detti gareggiò in tre gare individuali e in una staffetta. Arrivò alla medaglia di bronzo nei 400 m stile libero dietro a Sun Yang e al campione olimpico in Mack Horton col tempo di 3'43"95, leggermente peggio di quanto fatto ad aprile. [23] Il 26 luglio arrivò il successo più importante della sua carriera, poiché vinse la medaglia d'oro negli 800 m stile libero precedendo il polacco Wocjek Wojdak e Gregorio Paltrinieri: Detti riuscì a rimontare negli ultimi 100 metri e portò il record europeo a 7'40"77, migliorando il precedente record di Paltrinieri per 4 centesimi. [24]. Riuscì a portare la Staffetta 4x200 m stile libero al sesto posto ottenendo il migliore parziale degli azzurri in finale. Infine partecipò ai 1500 m stile libero che si svolsero l'ultima giornata di gare alla Duna Aréna di Budapest. Detti arrivò alla gara del suo bronzo olimpico senza energie e concluse al quarto posto. [25] Migliorò complessivamente il risultato di Rio con un oro e un bronzo.

2018

Detti non partecipò agli European Championships 2018 di Glasgow e Berlino a causa di un infortunio alla spalla che lo fece rimanere in Italia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2012 Londra
Regno Unito Regno Unito
--- --- --- 13° in batteria
15'06"22
---
2016 Rio de Janeiro
Brasile Brasile
--- Bronzo
3'43''49
--- Bronzo
14'40''86
---
Campionati del mondo 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2013 Barcellona
Spagna Spagna
--- 14° in batteria
3'49"78
11° in batteria
7'56"15
19° in batteria
15'18"04
---
2017 Budapest
Ungheria Ungheria
--- Bronzo
3'43"93
Oro
7'40"77
Record europeo

14'52"07
---
Mondiali in vasca corta --- 400 m st. libero 1500 m st. libero --- ---
2012 Istanbul
Turchia Turchia
--- 11° in batteria
3'42"97
12°
14'49"29
--- ---
2014 Doha
Qatar Qatar
--- 16° in batteria
3'42"15

14'29"94
--- ---
2016 Windsor
Canada Canada
--- 12° in batteria
3'42"58

14'39"34
--- ---
Campionati europei 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2012 Debrecen
Ungheria Ungheria
---
3'51"92

7'56''45

--- ---
2014 Berlino
Germania Germania
---
3'48"10
Bronzo
7'49"35
Bronzo
14'52"53
---
2016 Londra
Regno Unito Regno Unito
--- Oro
3’44″01
Argento
7’43″53
Argento
14’48″75
Bronzo - 7'08"30
frazione: 1’45″39
Europei in vasca corta 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2011 Stettino
Polonia Polonia
30° in batteria
1'47"51
16° in batteria
3'45"54
--- --- ---
2012 Chartres
Francia Francia
--- Argento
3'41"66
---
14'43"09
---
2013 Herning
Danimarca Danimarca
--- --- --- Bronzo
14'36"43
---
2015 Netanya
Israele Israele
--- Bronzo
3'37″22
--- Argento
14'18″00
---
Mondiali giovanili 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2011 Lima
Perù Perù
---
3'51"53
Argento
8'00"22
Bronzo
15'18"46
5° - 7'25"09
frazione: 1'49"98
Europei giovanili 200 m st. libero 400 m st. libero 800 m st. libero 1500 m st. libero 4×200 m st. libero
2011 Belgrado
Serbia Serbia
--- Argento
3'52"05
Argento
8'00"95
Argento
15'16"86
8° - 7'29"23
frazione: 1'49"91
2012 Anversa
Belgio Belgio
--- Oro
3'49"67
--- Oro
15'11"41
Oro - 7'19"53
frazione: 1'49"19

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuoto, Europei: D'Arrigo d'argento, due bronzi nelle 4x100, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 21 agosto 2014.
  2. ^ Nuoto, Europei: Paltrinieri d'oro, Detti di bronzo, come la Castiglioni!, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 21 agosto 2014.
  3. ^ Nuoto, Europei: Paltrinieri e Detti, oro e bronzo negli 800 sl. Oro anche nella 4x100 mista. Bronzo Leonardi e Bianchi, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 22 agosto 2014.
  4. ^ Nuoto, Detti altro stop: rebus mondiale, Corriere dello Sport - Stadio. URL consultato il 25 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2016).
  5. ^ Detti e contra…tempi: sfortuna continua, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 25 aprile 2016.
  6. ^ Nuoto, Mondiali Kazan 2015: come cambia l’Italia! 14 assenze da Berlino 2014, Olimpiazzurra. URL consultato il 25 aprile 2016.
  7. ^ Nuoto, Europei in corta: Sabbioni e Detti di bronzo con record italiano, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 25 aprile 2016.
  8. ^ Nuoto: Gabriele Detti, il toscano silenzioso che prepara una grande stagione, Olimpiazzurra. URL consultato il 25 aprile 2016.
  9. ^ Nuoto, Riccione 2016: Gabriele Detti e la scoperta di una nuova certezza olimpica, Olimpiazzurra. URL consultato il 25 aprile 2016.
  10. ^ Nuoto, Detti vola nei 400 stile libero. Storico Dotto: sotto i 48” nei 100, Corriere della Sera. URL consultato il 25 aprile 2016.
  11. ^ Detti fa il Rosolino, sfiora il record italiano nei 400, swimbiz.it. URL consultato il 25 aprile 2016.
  12. ^ Detti e il bronzo nei 400 stile: “Mi tremano le gambe, ma quel record...”, La Stampa. URL consultato il 16 agosto 2016.
  13. ^ Olimpiadi Rio 2016, Detti riporta l'Italia sul podio dei 400 stile libero: bronzo nel maschile. Seconda medaglia azzurra, il Fatto Quotidiano. URL consultato il 16 agosto 2016.
  14. ^ Rio 2016, Paltrinieri e Detti: oro e bronzo nei 1500 stile libero, Panorama.
  15. ^ Olimpiadi di Rio 2016, nuoto. Paltrinieri oro, Detti bronzo. Nei 1500 storica doppietta azzurra, Corriere della Sera. URL consultato il 16 agosto 2016.
  16. ^ Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Paltrinieri-Detti, la storia dei Gemelli diversi campioni da leggenda, Olimpiazzurra. URL consultato il 16 agosto 2016.
  17. ^ Fratelli d’Italia: Detti e Paltrinieri a doppietta come Fioravanti e Rummolo, swimbiz.it. URL consultato il 16 agosto 2016.
  18. ^ Rio 2016. Paltrinieri oro, Detti bronzo, un podio da incorniciare (anche sui social), GQ. URL consultato il 16 agosto 2016.
  19. ^ oasport.it, http://www.oasport.it/2017/03/nuoto-trofeo-citta-di-milano-2017-detti-sconfigge-paltrinieri-nei-1500-stile-libero-federica-pellegrini-si-impone-nella-gara-regina/.
  20. ^ oasport.it, http://www.oasport.it/2017/03/nuoto-trofeo-citta-di-milano-2017-gabriele-detti-primo-tempo-al-mondo-nei-400-stile-libero-federica-pellegrini-divina-anche-nei-200-dorso/.
  21. ^ gazzetta.it, http://www.gazzetta.it/Nuoto/06-04-2017/nuoto-mamma-che-detti-show-paltrinieri-battuto-800-190550620642.shtml.
  22. ^ gazzetta.it, http://www.gazzetta.it/Nuoto/23-06-2017/nuoto-settecolli-fede-inverte-fattori-ma-resta-prima-detti-parte-deciso-2001183355213.shtml.
  23. ^ gazzetta.it, http://www.gazzetta.it/Nuoto/23-07-2017/nuoto-mondiali-detti-bronzo-rimonta-400-sl-210498117565.shtml.
  24. ^ it.eurosport.com, http://it.eurosport.com/nuoto/mondiali-di-nuoto/2017/gabriele-detti-che-spettacolo-e-il-re-degli-800-metri-argento-per-wojdak-bronzo-per-paltrinieri_sto6267731/story.shtml.
  25. ^ it.eurosport.com, http://it.eurosport.com/nuoto/mondiali-di-nuoto/2017/paltrinieri-ruggisce-nei-1500-splendido-oro-davanti-a-romanchuk-detti-giu-dal-podio_sto6271915/story.shtml.

26. ^ Swim4lifemagazine.it, Gabriele Detti sprint vincente da record europeo negli 800 stile ai Mondiali di Budapest!

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]