Luca Dotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luca Dotto
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 84 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità 50, 100 e 200m stile libero e 50m delfino
Squadra Centro Sportivo Carabinieri
Larus nuoto a.s.d.
Palmarès
Mondiali 0 1 1
Mondiali in vasca corta 0 1 1
Europei 2 2 2
Europei in vasca corta 3 5 4
Giochi del Mediterraneo 1 1 1
Mondiali giovanili 2 1 0
Europei giovanili 1 1 1
Campionati italiani 20 12 7
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 17 dicembre 2017

Luca Dotto (Camposampiero, 18 aprile 1990) è un nuotatore italiano, specializzato nelle distanze brevi dello stile libero 50 e 100 metri. Campione d'Europa in carica nei 100 stile libero sia in vasca lunga (50m) che in vasca corta (25m). Primo uomo italiano ad abbattere il muro dei 48 secondi nei 100 metri stile libero col tempo di 47"96, nella gara più breve (50sl) è diventato vicecampione mondiale nel 2011 a Shanghai, tutt'ora unico italiano nella storia medagliato mondiale in questa gara.

Nel mondo della moda invece ha posato per le collezioni di intimo e occhiali Emporio Armani.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato in nazionale giovanile nella COMEN Cup del 2006 a Rio Maior, in Portogallo.

Ai Campionati mondiali giovanili di nuoto 2008 si è aggiudicato l'argento nei 50 m e l'oro nei 100 m e nella staffetta 4×100 m stile libero. In seguito a Belgrado durante i Campionati europei giovanili ha vinto la staffetta 4×100 m stile libero e i 50 m: in questa gara ha anche stabilito il primato italiano di categoria e la migliore prestazione mondiale dell'anno sulla distanza con 22"36. Sempre nel 2008 ha migliorato diversi primati italiani di categoria, sia nei 50 m stile libero (22"63, 22"53, 22"36) che nei 100 m stile libero (50"34, 50"05).

Nel 2009 nel corso dei campionati italiani assoluti primaverili a Riccione ha migliorato lo storico record di Giorgio Lamberti nei 100 m cadetti del 1989 con il tempo di 49"22, primato battuto da Marco Orsi nella batteria successiva con il tempo di 49"13, tempo che Dotto ha avvicinato in finale con 49"16. Nel dicembre 2009 ha debuttato nella nazionale maggiore agli europei in vasca corta di Istanbul dove ha conquistato con la staffetta veloce 4×50 m stile il bronzo dietro Francia e Croazia, superando la Russia proprio nel finale.

Nel 2010 è entrato nel Gruppo Sportivo Forestale e si è trasferito a Roma ad allenarsi con Filippo Magnini e i risultati si sono visti subito per entrambi. Ai campionati europei in vasca lunga di Budapest l'inizio è stato amaro, escluso dalla finale della staffetta 4×100 m stile, che è giunta quarta. Ma nella gara individuale dei 100 metri Dotto si è riscattato già nelle batterie: con 48"98 è diventato il secondo italiano ad esser sceso sotto i 49" senza l'aiuto dei costumi in poliuretano e di è migliorato in semifinale con 48"94. In finale Dotto è arrivato all'ottavo posto con 49"05. Nella gara dei 50 m Dotto si è riconfermato arrivando quinto in finale e siglando la seconda prestazione italiana di sempre senza costumoni in poliuretano in 22"14 a soli otto centesimi dal 22"06 di Lorenzo Vismara.

I progressi sono confermati nel novembre dello stesso anno, quando agli europei in vasca corta di Eindhoven è entrato in finale nei 50 m, ha vinto la medaglia di bronzo nei 100 metri battendo proprio Filippo Magnini e ha vinto l'oro con la staffetta 4×50 m stile con Lucio Spadaro, Magnini e Orsi. In tutte queste gare ha battuto anche il suo primato personale.[1] A dicembre ai Mondiali in vasca corta di Dubai si è qualificato per le finali dei 50 e dei 100 metri, chiudendo rispettivamente all'ottavo e al settimo posto: nei 100 m sl ha nuotato la semifinale in 46"91 e la finale in 46"68, diventando il secondo italiano a nuotare sotto i 47" la distanza dopo Magnini; ha nuotato inoltre la staffetta 4×100 m stile con Luca Leonardi, Christian Galenda e Orsi in batteria battendo il primato italiano in 3'09"85, migliorato poi da Orsi, Leonardi e Magnini in finale quando sono giunti sesti in 3'06"56. Tre giorni dopo il termine del mondiale ha vinto i suoi primi titoli italiani assoluti in vasca corta, vincendo i 100 m stile libero in 46"85 e i 50 m in 21"38.

Ai campionati primaverili del 2011 ha ottenuto la qualificazione per i mondiali nei 100 m vincendoli e migliorandosi fino a 48"58. dopo qualche giorno ha conquistato l'oro nei 50 stile con il tempo di 22"04 che sarebbe valso il record italiano senza l'uso dei costumi tecnologici.[2] A Shanghai ha debuttato ai mondiali arrivando in finale con la 4×100 m dove è giunto quarto assieme ad Orsi, Michele Santucci e Magnini. Nella gara dei 100 m stile ha migliorato il suo personale due volte; 48"44 sono serviti per entrare in finale dove è giunto settimo con 48"24. Sempre a Shanghai, nei 50 m stile Luca si è qualificato 12º in batteria con 22"25 e in semifinale ha ottenuto il tempo di 21"97, primato personale che lo ha fatto entrare in finale con il quarto tempo, dove ha vinto la sua prima medaglia mondiale: argento dietro a Cesar Cielo ma davanti ad Alain Bernard e nuovo personale, 21"90. Nel dicembre 2011 arrivano altre conferme, con l'oro e l'argento conquistati nella staffetta veloce 4x50sl e nei 100 sl ai campionati europei di vasca corta di Stettino (Polonia).

Il 2012 è un anno difficilissimo per Dotto, un grosso infortunio lo tiene fermo dagli allenamenti un mese e mezzo durante la preparazione alle olimpiadi, che non vanno come si aspettava con prestazioni giù di tono. Ma subito nella stagione invernale dotto rialza la testa e dopo un europeo di vasca corta a chartes dove arriva 4º nei 100 stile con una buona prestazione arriva la soddisfazione di una nuova medaglia mondiale, questa volta in vasca corta ad Istanbul con la staffetta 4x100 stile libero.

Nel 2013 ottiene tre medaglie ai Giochi del Mediterraneo di Mersin (TUR), al mondiale di barcellona ottiene il 5º posto con la staffetta 4x100 stile libero e entra nuovamente in finale nella gara regina dei 100 stile, confermandosi tra i migliori velocisti al mondo. Agli europei di vasca corta ottiene due medaglie d'argento con le staffette.

Nel 2014 agli europei di vasca lunga perde la finale dei 100 stile libero per una condotta di gara troppo spinta, cedendo il secondo posto a pochi metri dalla fine e giungendo 5º classificato. nello stesso europeo ottiene un oro e un bronzo grazie alle staffette.

Ai mondiali di vasca corta di fine 2014 a Doha si presenta non al meglio della forma ma onora comunque la bandiera italiana portando a casa la sua terza medaglia mondiale, bronzo con la 4x50 stile libero.

Nel 2015 ai mondiali di Kazan si aggiudica la sua quarta medaglia mondiale ottendendo il bronzo con la staffetta 4x100 stile libero nuotando la prima frazione.

Nel 2016 diventa il primo uomo italiano nella storia ad aver abbattuto il muro dei 48" nella gara regina dei 100 stile col tempo di 47"96 divenendo per la prima volta primatista assoluto battendo il record di Filippo Magnini (48"04). Agli europei di Londra conquista ben 4 medaglie. Diventa campione d'Europa nei 100 stile libero, riportando in Italia il titolo della gara regina 4 anni dopo Magnini. Ottiene inoltre 2 argenti (4x100sl e 4x100 sl mixed) è un importantissimo bronzo con la 4x200,risultato che qualifica la staffetta alle olimpiadi nonostante la distanza a lui non congeniale.

Nel 2017 ottiene il suo 20esimo titolo italiano, sarà finalista mondiale con le due staffette (4x100 e 4x200) ma soprattutto agli europei di vasca corta di Copenaghen diventa l'italiano con più medaglie della spedizione vincendone addirittura 5! Due bronzi, uno con la staffetta 4x50 sl mixed e uno nei 50 sl, abbattendo il suo primato personale a 20"78. Due argenti con le staffette 4x50 sl e 4x50 mista. Ma è nella gara regina dei 100 stile che regala all'Italia il titolo più prezioso, conquistando l oro con il tempo di 46"11, suo miglior crono in vasca corta.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici Olympic rings without rims.svg 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero 4×100 m misti ---
2012 Londra
Regno Unito Regno Unito
12º in semifinale
22"09
22º in batteria
49"43
7º - 3'14"13
frazione: 48"73
14º in batteria - 3'36"88
frazione lanciata: 48"83
---
2016 Rio
Brasile Brasile
9º in semifinale
21"84
13º in semifinale
48"49
9º in batteria - 3'14"22
frazione: 48"51
11º in batteria - 3'34"85
frazione lanciata: 47"74
---
Campionati del mondo 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero 4×100 m misti ---
2011 Shanghai
Cina Cina
Argento
21"90

48"24
4º - 3'12"39
frazione: 48"56
11º in batteria - 3'36"74
frazione: 48"68
---
Barcellona 2013
Spagna Spagna
21º
22"45

48"58
5º - 3'12"62
frazione: 49"17
2015 Kazan
Russia Russia
17º
22"48
17º
49"01
Bronzo: 3'12"53
frazione: 48"75
--- ---
Mondiali in vasca corta 50 m st. libero 100 m st. libero 200 m st. libero 4×100 m st. libero 4x50 m st. libero
2010 Dubai
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti

21"37

46"68
--- 6º - 3'06"56
frazione: 47"09
---
2012 Istanbul
Turchia Turchia
--- --- --- Argento: 3'07"07 ---
2014 Doha
Qatar Qatar
--- --- --- 4° - 3'05"79
frazione: 47"17
Bronzo: 1'24"56
frazione: 21"45
2016 Windsor
Canada Canada

21"39

46"95
9º in batteria
1'44"27
--- ---
Campionati europei 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero 4x100 m st. libero mista 4×200 m st. libero
2010 Budapest
Ungheria Ungheria

22"14

49"05
4º - 3'15"18
nuota in batteria
--- ---
2014 Berlino
Germania Germania
---
48"58
Bronzo: 3'12"78
frazione: 48"47
Oro: 3'25"02
frazione: 48"78
---
2016 Londra
Regno Unito Regno Unito
--- Oro: 48"25 Argento: 3'14"29
frazione: 48"03
Argento: 3'24''55
frazione: 47''94
Bronzo: 7'08''30
frazione: 1'47''52
Europei in vasca corta 50 m st. libero 100 m st. libero 4×50 m st. libero 4×50 m st. libero mista 4×50 m mista
2009 Istanbul
Turchia Turchia
16º in batteria
21"73
17º in batteria
47"78
Bronzo: 1'23"64
frazione: 20"86
--- ---
2010 Eindhoven
Paesi Bassi Paesi Bassi

21"65
Bronzo
47"09
Oro: 1'25"16
frazione: 21"38
--- ---
2011 Stettino
Polonia Polonia

21"30
Argento
46"89
Oro: 1'24"82
frazione: 21"55
--- ---
2013 Herning
Danimarca Danimarca
--- --- Argento
1'23"37
Argento
1'30"26
---
2017 Copenaghen
Danimarca Danimarca
Bronzo
20"78
Oro
46"11
Argento: 1'23"67
frazione: 20"92
Bronzo
1'29"38
Argento 1'31"91
frazione: 20"60
Giochi del Mediterraneo 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero --- ---
2013 Mersin
Turchia Turchia
Argento: 22"20 Bronzo: 22"35 Oro: 3'15"99
frazione:
--- ---
Mondiali giovanili 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero --- ---
2008 Monterrey
Messico Messico
Argento
22"63
Oro
50"06
Oro: 3'19"09
frazione: 50"57
--- ---
Europei giovanili 50 m st. libero 100 m st. libero 4×100 m st. libero --- ---
2007 Anversa
Belgio Belgio
Bronzo
22"90
18º in batteria
51"98

nuota in batteria
--- ---
2008 Belgrado
Serbia Serbia
Oro
22"36
5º in batteria
50"73
Argento: 3'20"00
frazione: 50"27
--- ---

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

6 titoli individuali assoluti, così ripartiti:

  • 2 nei 50 metri stile libero
  • 4 nei 100 metri stile libero

nd = non disputata

Anno
Edizione
st.libero
50 m
st.libero
100 m
st.libero
4×50 m
mista
4×50 m
mista
4×100 m
2008 Primaverili 3 - nd nd -
2009 Primaverili 2 - nd nd -
2009 Invernali 3 - nd nd -
2010 Primaverili 2 2 nd nd -
2010 Invernali 1 1 3 3 nd
2011 Primaverili 1 1 nd nd -
2011 Estivi 2 1 - - -
2011 Invernali 2 1 - - 3
Altri risultati

5 titoli individuali giovanili

  • 3 nei 50 stile libero
  • 1 nei 100 stile libero
  • 1 nei 50 delfino

[3]

Il mondo della moda[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 muove i primi passi come modello, posa infatti per numerosi servizi fotografici per riviste del settore e inoltre, nello stesso anno, prende parte alla campagna della linea Emporio Armani 7 per le olimpiadi di Londra. Durante questa campagna viene notato e Luca verrà successivamente scelto come testimonial d'eccezione per l'edizione limitata del profumo "Armani sport Code".

Nel 2014 viene scelto nuovamente da Giorgio Armani per lanciare la linea intimo uomo e occhiali di Emporio Armani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su ilnuotoincifre.it. URL consultato il 29 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2012).
  2. ^ NUOTO - Federazione Italiana Nuoto
  3. ^ Mondiali Shanghai, Dotto storico nei 50 sl, corrieredellosport.it, 30 luglio 2011. URL consultato il 19 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]