Pieter van den Hoogenband

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pieter van den Hoogenband
Pieter van den Hoogenband (2008-08-25).jpg
Dati biografici
Nome Pieter Cornelis Martijn van den Hoogenband
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 193 cm
Peso 80 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità 50 m, 100 m, 200 m stile libero
Palmarès
Giochi olimpici 3 2 2
Mondiali di nuoto 0 8 2
Mondiali in vasca corta 1 1 1
Europei di nuoto 10 5 4
Europei in vasca corta 8 4 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2008

Pieter Cornelis Martijn van den Hoogenband (Maastricht, 14 marzo 1978) è un ex nuotatore olandese.

Nato a Maastricht, van den Hoogenband è cresciuto a Geldrop, dove nuotò per il PSV Eindhoven. Suo padre è uno dei medici della squadra di calcio della medesima società. Nel 1993 per Pieter arrivano i primi successi, si comporta bene alle "giornate olimpiche giovanili europee".

La notorietà internazionale arriva tre anni dopo. All'età di 18 anni, van den Hoogenband sorprese giungendo quarto nei 100 e 200 m stile libero alle Olimpiadi di Atlanta 1996.

Dopo aver vinto niente meno che 6 medaglie d'oro ai Campionati Europei del 1999, divenne uno dei favoriti dell'Olimpiade di Sydney 2000, ma anche i suoi avversari erano molto forti. Nei 200 m stile libero, si trovò contro il giovane australiano Ian Thorpe, il favorito dal pubblico di casa. Nelle semifinali, van den Hoogenband stabilì il nuovo record del mondo con il tempo di 1:45.35 con un passaggio veloce, ma Thorpe rispose con un tempo inferiore di solo 2 centesimi di secondo. In una finale eccitante, van den Hoogenband uguagliò il suo tempo della semifinale e vinse la medaglia d'oro beffando Thorpe, che sotto pressione tentò di seguire il suo passaggio suicida ai 100 in 50.85 chiudendo in 1:45.83.

Nei 100 m stile libero, van den Hoogenband sfondò il muro dei 48" in semifinale facendo 47"84 impressionando soprattutto per il 24"68 nella vasca di ritorno. In finale vinse il suo secondo oro sconfiggendo il campione delle edizioni 1992 e 1996, il russo Aleksandr Popov. Vinse inoltre altre due medaglie, entrambe di bronzo, nei 50 m stile libero, e come ultimo frazionista della staffetta olandese della 4x200 m stile libero con una super frazione da 1'44"88 buttando l'Italia giù dal podio.

Ai campionati mondiali del 2001, van den Hoogenband vinse quattro medaglie d'argento, nei 50 in 22"16 e nei 100 in 48"43 venendo beffato da Ervin, nei 200 m stile libero in 1'45"81 dietro Thorpe e nella staffetta 4x100 m stile libero nuotando però 47"0 di frazione.

Agli Europei di Berlino 2002 Hoogenband tornò sui livelli di Sydney 2000: nei 100 dopo aver fatto 47"97 in semifinale fece 47"86 in finale tornando in 24"62, mentre nei 200 passò ai 150 in 1:17.69, ossia 57 centesimi sotto al record di Thorpe, ma nell'ultima vasca fece 27"20 e chiuse 1'44"89, mancando il primato ma con record europeo.

Anche ai Giochi olimpici di Atene 2004 van den Hoogenband raccoglie delle medaglie, questa volta 3. La sfida con Thorpe delle Olimpiadi di Sydney 2000 si rinnova; questa volta van den Hoogenband lo sconfigge nei 100 m stile libero vincendo il secondo titolo consecutivo, ma Thorpe si rifà lasciandogli solo la seconda posizione nei 200 m. Grazie alla squadra olandese della staffetta 4x100 stile libero arriverà una seconda medaglia d'argento.

Ai mondiali del 2007 van den Hoogenband ha rinunciato alle staffette vincendo l'argento nei 200 m stile libero dietro Phelps. È arrivato solo sesto nei 100 ma a 2 decimi dall'oro.

Ai Giochi olimpici di Pechino 2008 van den Hoogenband non è riuscito a vincere la terza medaglia d'oro consecutiva nei 100 m stile libero, giungendo quinto in finale ma riuscendo a ritoccare il suo personale. Subito dopo la gara ha annunciato il suo ritiro.

Nel dicembre 2008 gli è stato intitolato il Pieter van den Hoogenband Zwemstadion.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

2000

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Sydney 2000: oro nei 100 m e 200 m sl, bronzo nei 50 m sl e nella staffetta 4x200 m sl.
Atene 2004: oro nei 100 m sl, argento nei 200 m sl e nella staffetta 4x100 m sl.
1998 - Perth: argento nella staffetta 4x200 m sl, bronzo nei 200 m sl.
2001 - Fukuoka: argento nei 50 m, 100 m e 200 m sl e nella staffetta 4x100 m sl.
2003 - Barcellona: argento nei 100 m e 200 m sl, bronzo nei 50 m sl.
2007 - Melbourne: argento nei 200 m sl.
1999 - Hong Kong: oro nella staffetta 4x200 m sl, argento nella staffetta 4x100 m sl, bronzo nei 200 m sl.
1997 - Siviglia: argento nella staffetta 4x200 m sl, bronzo nella staffetta 4x100 m sl.
1999 - Istanbul: oro nei 50 m, 100 m, 200 m sl, nei 50 m farfalla e nelle staffetta 4x100 m sl e 4x100 m mista.
2000 - Helsinki: argento nei 50 m, 100 m e 200 m sl, bronzo nella staffetta 4x200 m sl.
2002 - Berlino: oro nei 100 m e 200 m sl.
2004 - Madrid: oro nei 200 m sl e argento nei 100 m sl.
2006 - Budapest: oro nei 200 m sl e bronzo nei 100 m sl.
2008 - Eindhoven: bronzo nella staffetta 4x100 m sl.
1998 - Sheffield: oro nei 200 m sl e nella staffetta 4x50 m sl, argento nei 100 m sl, bronzo nei 50 m sl.
1999 - Lisbona: oro nei 100 m e 200 m sl, argento nei 50 m sl, bronzo nella staffetta 4x50 m sl.
2001 - Anversa: oro nei 200 m sl, argento nei 100 m sl e nella staffetta 4x50 m sl, bronzo nei 50 m sl.
2003 - Dublino: oro nei 100 m e 200 m sl e nella staffetta 4x50 m sl.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]