Danny Green

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Danny Green
Danny Green warmup 20090930-6121.jpg
Green in riscaldamento con l'uniforme dei Cleveland Cavaliers
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 98 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Squadra Toronto Raptors
Carriera
Giovanili
St. Mary's High School
2005-2009N. Carol. Tar Heels
Squadre di club
2009-2010Cleveland Cavaliers 20 (40)
2010Erie BayHawks2 (51)
2010San Antonio Spurs 2 (6)
2011Reno Bighorns16 (322)
2011-2018San Antonio Spurs 520 (4.715)
2011Austin Toros 1 (19)
2011Union Olimpija
2018-Toronto Raptors 80 (821)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2019

Daniel Richard "Danny" Green jr. (North Babylon, 22 giugno 1987) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i Toronto Raptors.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È cugino dei fratelli cestisti Garlon e Gerald Green.[1][2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca da guardia, è molto bravo in difesa ed è un ottimo tiratore da 3 punti.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Green, dopo aver frequentato l'Università della Carolina del Nord, si rende eleggibile per il draft NBA 2008. Successivamente però cambia idea e torna nei Tar Heels (non avendo scelto un agente, ha ancora i requisiti regolamentari per tornare al college). L'anno successivo si rende eleggibile per il Draft.

Cleveland Cavaliers (2009-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Viene scelto in 46ª posizione al Draft NBA 2009 dai Cleveland Cavaliers. A Cleveland gioca poco (20 partite) e viene tagliato prima dell'inizio della stagione 2010-11 il 19 ottobre.[4]

San Antonio Spurs (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 novembre 2010 passa ai San Antonio Spurs,[5] ma nel dicembre 2010 viene tagliato dopo aver disputato 2 partite con gli speroni.

Mancato arrivo a Teramo e Reno Bighorns (2010-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2010, poco dopo essere stato tagliato dagli Spurs trova l'accordo per trasferirsi a Teramo, ma tutto salta per motivi burocratici.[6] Nel gennaio 2011 va a giocare in D-League nei Reno Bighorns. Con i Bighorns disputa 16 partite, mettendo a segno 322 punti.

Ritorno ai San Antonio Spurs (2011-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2011 Green torna ai San Antonio Spurs.[7] Il 3 Aprile dello stesso anno viene assegnato agli Austin Toros per poi essere richiamato dagli speroni il giorno successivo. Gioca anche 4 partite delle 6 partite di play-off con degli Spurs, che escono al primo turno contro i Memphis Grizzlies.

Nell'agosto del 2011 firma un contratto di un anno con Olimpija Lubiana, squadra militante nel massimo campionato sloveno ed in EuroLeague, che include una clausola riguardante la fine del lockout NBA.[8] Alla fine di questo torna ai San Antonio Spurs, dove, anche grazie ai ripetuti infortuni di Manu Ginóbili, entra a far parte del quintetto base di Gregg Popovich.

Finals 2013 e consacrazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato titolare per tutta la stagione e tutti i play-off, nelle Finals 2013 avviene la definitiva consacrazione per Green: contro i Miami Heat stabilisce il nuovo record di tiri da tre realizzati in una serie finale NBA (27), battendo così il precedente record di Ray Allen (22 nelle Finals 2008 contro i Los Angeles Lakers).[9] Tuttavia gli Spurs perderanno la serie 4-3, e fu determinante per la vittoria degli Heat un tiro da 3 proprio di Ray Allen a pochissimi secondi dalla fine del quarto quarto in gara-6, che ha fatto vincere la partita alla franchigia della Florida per 103-100, mettendo la serie in parità (3-3). Il suo record di tiri da 3 verrà battuto da Stephen Curry nel 2016 (che ne mise a segno 28, ovvero uno in più di Green nel 2013).[10]

L'anno successivo le sue capacità dall'arco si rivelano importantissime alle NBA Finals per gli speroni che si prenderanno la loro rivincita sugli Heat battendoli 4-1. Danny vince il suo primo anello, diventando così il terzo giocatore nella storia prodotto dell'Università della Carolina Del Nord ad aver vinto sia il titolo NCAA (con i Tar Heels) che quello NBA, dopo James Worthy e Michael Jordan.

2015-2018: anni alterni[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni successivi alla vittoria dell'anello Green ha avuto un rendimento altalenante, anche a causa di problemi agli occhi che hanno condizionato il suo rendimento ai playoffs 2016.[11] Il 28 dicembre 2017 ha segnato la sua tripla n°900 in carriera contro i New York Knicks.[12]

Toronto Raptors[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 luglio 2018 Green viene scambiato insieme a Kawhi Leonard e 5 milioni di dollari, in cambio di DeMar DeRozan, Jakob Pöltl ed una scelta protetta del draft 2019, diventando così un giocatore dei Toronto Raptors.[13][14][15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2009-10 Cleveland Cavaliers 20 0 5,8 38,5 27,3 66,7 0,9 0,3 0,3 0,2 2,0
2010-11 San Antonio Spurs 8 0 11,5 48,6 36,8 0,0 1,9 0,3 0,3 0,1 5,1
2011-12 San Antonio Spurs 66 38 23,1 44,2 43,6 79,0 3,5 1,3 0,9 0,7 9,1
2012-13 San Antonio Spurs 80 80 27,5 44,8 42,9 84,9 3,0 1,8 1,2 0,7 10,5
2013-14 San Antonio Spurs 68 59 24,3 43,2 41,5 79,4 3,4 1,5 1,0 0,9 9,1
2014-15 San Antonio Spurs 81 80 28,5 43,6 41,8 87,4 4,2 2,0 1,2 1,1 11,7
2015-16 San Antonio Spurs 79 79 28,1 37,6 33,2 73,9 3,8 1,8 1,0 0,8 7,2
2016-17 San Antonio Spurs 68 68 26,6 39,2 37,9 84,4 3,3 1,8 1,0 0,9 7,3
2017-18 San Antonio Spurs 70 60 25,6 38,7 36,3 76,9 3,6 1,6 0,9 1,1 8,6
2018-19 Toronto Raptors 80 80 27,7 46,5 45,5 84,1 4,0 1,6 0,9 0,7 10,3
Carriera 620 544 25,4 42,4 40,4 81,7 3,5 1,6 1,0 0,8 9,0

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2011 San Antonio Spurs 4 0 1,8 33,3 25,0 0,0 0,3 0,5 0,3 0,3 1,3
2012 San Antonio Spurs 14 12 20,6 41,8 34,5 70,0 3,2 1,1 0,5 0,7 7,4
2013 San Antonio Spurs 21 21 31,9 44,6 48,2 80,0 4,1 1,5 1,0 1,1 11,1
2014 San Antonio Spurs 23 23 23,0 49,1 47,5 81,8 3,0 0,9 1,4 0,7 9,3
2015 San Antonio Spurs 7 7 29,1 34,4 30,0 66,7 3,1 2,1 1,0 1,0 8,3
2016 San Antonio Spurs 10 10 26,7 46,2 50,0 66,7 3,1 0,7 2,1 0,8 8,6
2017 San Antonio Spurs 16 16 27,3 40,5 34,2 57,1 3,6 1,4 0,6 0,9 7,8
2018 San Antonio Spurs 5 5 20,6 26,7 25,0 - 2,2 0,2 0,2 0,8 4,2
Carriera 100 94 25,0 43,0 41,4 71,2 3,2 1,2 1,0 0,9 8,4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

San Antonio Spurs: 2014
North Carolina Tar Heels: 2009

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Second Team: 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cousins, Danny and Gerald Green, rooting for each other, in Spurs Nation, 11 aprile 2014. URL consultato il 29 novembre 2016.
  2. ^ Melissa B. Triebwasser, Former TCU Basketball SF Garlon Green signs with Pelicans, su Frogs O' War, 23 luglio 2018. URL consultato il 4 marzo 2019.
  3. ^ Pietro Caddeo, Sulle piste di Danny Green, su NBARELIGION.COM, 1º luglio 2015. URL consultato il 17 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Cavaliers Waive Danny Green, su Cleveland Cavaliers. URL consultato il 15 aprile 2019.
  5. ^ Spurs Sign Danny Green, su nba.com.
  6. ^ Direttore, Danny Green, c'è anche Teramo nella vita del protagonista delle Nba Finals 2013, su www.teramonews.com. URL consultato il 29 novembre 2016.
  7. ^ (EN) Spurs sign swing man Danny Green, in Spurs Nation, 15 marzo 2011. URL consultato il 29 novembre 2016.
  8. ^ Danny Green moves to Union Olimpija, su sportando.net.
  9. ^ Danny Green breaks NBA Finals 3-point record, in CBSSports.com. URL consultato il 29 novembre 2016.
  10. ^ Bleacher Report Milestones, Curry Breaks Record for Most 3-Pointers (28) in an NBA Finals Series, in Bleacher Report. URL consultato il 29 novembre 2016.
  11. ^ (EN) After LASIK, Spurs' Green eyes better shooting, su ESPN.com, 5 ottobre 2016. URL consultato il 17 febbraio 2019.
  12. ^ Cody McCrary, Behind 3-point show from Danny Green, Spurs evade Knicks, su San Antonio Express-News, 29 dicembre 2017. URL consultato il 17 febbraio 2019.
  13. ^ (EN) Spurs, Raptors Agree To Kawhi, DeRozan Trade, in NBA, 18 luglio 2018. URL consultato il 19 luglio 2018.
  14. ^ Ora è ufficiale: Kawhi Leonard ceduto ai Raptors, DeMar DeRozan finisce agli Spurs, in Sportando, 18 luglio 2018. URL consultato il 19 luglio 2018.
  15. ^ Gli Spurs hanno mandato anche $5 milioni di dollari ai Raptors nella trade Leonard-DeRozan, in Sportando, 19 luglio 2018. URL consultato il 19 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]