Chiese ortodosse orientali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Chiese orientali antiche)
Jump to navigation Jump to search

Le Chiese ortodosse orientali sono quelle che, pur riconoscendo i primi tre concili ecumenici, non accettano il quarto (il Concilio di Calcedonia del 451) e seguenti. Alcune sono sorte in territori appartenenti, fino alle conquiste degli arabi nel VII secolo, all'Impero romano: la Chiesa copta (le cui Chiese figlie in Etiopia e Eritrea sono diventate autonome solo nel XX secolo) e la Chiesa siriaca. La Chiesa Armena è sorta invece fuori dell'Impero.

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome generalmente accettato oggi per queste Chiese è "Chiese ortodosse orientali".[1]

Storicamente, a motivo del loro rifiuto del Concílio di Calcedonia, erano conosciute come Chiese non calcedonesi, pre-calcedonesi, anti-calcedonesi, monofisite, e anche come Chiese antiche orientali e orientali minori.[1]

Fondano la loro dottrina nei primi tre concili ecumenici: Nicea 325, Costantinopoli 381 e Efeso 431.[1] Per questo motivo sono chiamate a volte le Chiese dei tre concili.

Si distinguono da quelle altre Chiese ortodosse che in inglese e tedesco sono anch'esse chiamate orientali (usando però un vocabolo distinto ma sinonimo),[2] ma che in lingue che non dispongono di una simile coppia di sinonimi sono chiamate bizantine[3] o calcedonesi.[4] Queste ultime lingue attualmente riservano l'aggettivo "orientali" per le Chiese che non accettano il Concilio di Calcedonia.[1]

Lista della Chiese ortodosse orientali[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo legate ad un singolo popolo o a una determinata lingua liturgica, le Chiese ortodosse orientali sono in comunione tra loro. Esse sono:

Chiesa Popolo Lingua liturgica Cristologia
Chiesa ortodossa siriaca Area siro-libanese [5] Siriaco Monofisismo
Chiesa apostolica armena Armenia [6] Armeno Miafisismo
Chiesa ortodossa copta Egitto Copto Miafisismo
Chiesa ortodossa etiope Etiopia Gheez Miafisismo
Chiesa ortodossa eritrea Eritrea Gheez Miafisismo

Per un'antica tradizione, esiste la possibilità di scegliere i candidati al presbiterato sia tra coloro che vivono il celibato sia tra coloro che sono sposati. Invece i vescovi sono scelti solo tra i presbiteri celibi. Dal momento che ai monaci è sempre richiesto il celibato, i vescovi provengono tutti dal "clero bianco".

Chiesa assira d'Oriente[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa assira d'Oriente, diffusa in Mesopotamia e Persia, e che è di tradizione nestoriana (essa riconosce validi solo i primi due concili ecumenici) non è una delle Chiese ortodosse orientali. Il cristianesimo in India era legato inizialmente con quello in Persia, della stessa tradizione della Chiesa assira d'Oriente. Tale nesso è stato ripristinato con la chiesa indiana denominata la Chiesa siro-caldea d'Oriente, che adesso fa capo alla Chiesa assira d'Oriente.

La Chiesa ortodossa siro-malankarese indiana è invece filiazione diretta della Chiesa ortodossa siriaca. La sua lingua liturgica è il siriaco, ma la sua liturgia è quella antiochena e la sua cristologia è miafisita.

Due chiese cattoliche, la Chiesa cattolica caldea in Medio Oriente e la Chiesa cattolica siro-malabarese in India, conservano la stessa tradizione liturgica della Chiesa assira d'Oriente.

Chiese orientali cattoliche nate dalle stessa tradizione[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni membri di queste chiese, nel corso dei secoli, hanno accettato il Concilio di Calcedonia e sono ritornate in comunione con Roma, pur mantenendo il rito e la lingua liturgica originari. Per ciascuna di queste comunità orientali esiste quindi una parallela chiesa cattolica. Tali chiese in comunione con la Chiesa di Roma sono dette Chiese orientali cattoliche e fanno parte delle chiese sui iuris. Fa eccezione la Chiesa maronita (di rito antiocheno, come sei altre chiese, delle quali solo due in comunione con Roma): essa, storicamente, non si è mai separata dalla comunione con Roma. Tra le suddette Chiese orientali cattoliche vi sono non solamente Chiese di provenienza ortodossa orientale, ma anche: a) Chiese che traggono origine dalla tradizione bizantina, quali la Chiesa di Grecia e la Chiesa ortodossa rumena, che accettano il Concilio di Calcedonia e i seguenti fino al settimo, il concilio di Nicea II; b) Chiese provenienti dalla Chiesa assira d'Oriente, la quale riconosce invece solo i primi due concili.

Chiese orientali cattoliche per rito

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo