Pietismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pietismo è una forma concreta con cui si volle vivere il cristianesimo di confessione protestante, sorta in polemica con il luteranesimo istituzionale per opera di Philipp Jacob Spener. Questi, nel 1670 a Francoforte, organizzò gruppi di laici (detti collegia pietatis). Il conte Nikolaus Ludwig von Zinzendorf (1700-1760) condusse l'esperimento di una intera comunità retta secondo i principi del pietismo come modello di vita sociale, a Herrnhut in Slesia.

Il pietismo si rapportava in modo critico con i dogmi imposti da gerarchie ecclesiastiche, predicando piuttosto una religiosità interiore strettamente individuale. Era animato e sorretto da un'esperienza mistica, con la quale gli adepti si sollevano al grado di "ridestati" o "rigenerati"; soltanto il misticismo, d'altronde, avrebbe potuto dare un senso cristiano a una condotta di vita regolata da una ascesi assai rigorosa.

Il pietismo partì dalla convinzione, tipica del cristianesimo riformato, che il credente possa ricevere il perdono delle sue colpe (giustificazione) solo per l'intervento di una grazia esterna. Il pietismo, però, vedeva questa giustificazione come una trasformazione interiore totale: il perdono del peccato comporterebbe una conversione totale del credente, e non soltanto un miglioramento, una correzione. L'uomo convinto di ciò percepirebbe in un lampo, come l'apostolo Paolo sulla via di Damasco, la strada della salvezza, che è anche la via verso l'interiorità.

Usando la terminologia propria dell'alchimia i pietisti insegnavano che, dal momento della sua rigenerazione, il cristiano cerca continuamente di trasformare il piombo della propria anima nel nobile oro, capace di riflettere l'infinita gloria di Dio, attraverso la via dolorosa dell'espiazione, continuamente esposta all'insidia del demonio.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Johannes Hesse e Maria Gundert, genitori di Herman Hesse, erano pietisti e cercarono di istruire il figlio secondo il metodo pietista.
  • Il famoso filosofo Immanuel Kant ricevette un'educazione pietistica.
  • Catharina Elisabeth Goethe, madre di Johann Wolfgang von Goethe, era di famiglia pietista.
  • Il filosofo Søren Kierkegaard ricevette un'educazione pietista dall'anziano padre.
  • Caspar David Friedrich, pittore tedesco esponente dell'arte romantica, ricevette una rigorosa educazione pietistica.
  • Pietista fu l'alchimista tedesco Johann Konrad Dippel, l'ispiratore del personaggio di Frankenstein.
  • Il cancelliere Otto von Bismarck, a circa trent'anni di età, fece la conoscenza di una ragazza pietista (cugina della sua futura moglie Johanna) e, diventandone amico, si convertì alla sua fede.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il pietismo. Dal sito migrazioni.altervista.org.
  • Pietismo la voce nella Enciclopedia Italiana, edizione online, sito treccani.it. URL visitato il 1/02/2012.
  • (EN) Pietism la voce nella Catholic Encyclopedia, sito newadvent.org. URL visitato il 1/02/2012.
Controllo di autorità GND: (DE4046049-6
Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cristianesimo