Halle (Sassonia-Anhalt)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Halle
Città extracircondariale
(DE) Halle (Saale)
Halle – Stemma Halle – Bandiera
Halle – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Saxony-Anhalt.svg Sassonia-Anhalt
DistrettoNon presente
CircondarioNon presente
Amministrazione
SindacoBernd Wiegand dal 15/07/2012
Territorio
Coordinate51°28′58″N 11°58′11″E / 51.482778°N 11.969722°E51.482778; 11.969722 (Halle)Coordinate: 51°28′58″N 11°58′11″E / 51.482778°N 11.969722°E51.482778; 11.969722 (Halle)
Altitudine87 m s.l.m.
Superficie135,03 km²
Abitanti236 991[1] (31-12-2015)
Densità1 755,1 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale06108–06132
Prefisso0345
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis15 0 02 000
TargaHAL
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Halle
Halle
Halle – Mappa
Localizzazione della città di Halle (Saale) nella Sassonia-Anhalt
Sito istituzionale

Halle (ufficialmente Halle (Saale)[2]; dal XV al XVII secolo: Hall in Sachsen[3], fino all'inizio del XX secolo: Halle an der Saale[4][5], dal 1965 al 1995: Halle/Saale[senza fonte]) è una città extracircondariale di 236 991 abitanti[1] della Sassonia-Anhalt, in Germania. È la maggiore città del Land, sebbene non ne sia il capoluogo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

I maggiori centri nelle vicinanze sono Lipsia, circa 30 km a sud-est, Berlino, circa 130 km a nord-est e Dresda, circa 150 km a sud-est. La città è bagnata dal fiume Saale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nominata per la prima volta nell'anno 806 con il nome di Halla, il luogo era già abitato in epoca celtica e germanica. Nel IX secolo la città acquisì una certa importanza grazie al commercio del salgemma estratto nelle sue vicinanze. Distrutta dagli Ungari nel 906-908, risorse velocemente; appartenne poi ai vescovi di Magdeburgo, fu libera città anseatica e nel 1541 aderì alla Riforma. Durante la guerra dei Trent'anni fu più volte devastata dai vari eserciti in campo. Nel 1680 fu annessa dalla Marca di Brandeburgo e nel 1694 vi fu fondata l'università.

Nel XIX secolo ebbe il suo maggiore sviluppo, grazie ai vicini giacimenti carboniferi e alla sua posizione geografica favorevole, che aiutò l'insediamento di numerose industrie.

Dopo la seconda guerra mondiale Halle fu il capoluogo della regione amministrativa di Sassonia-Anhalt, la quale tuttavia ebbe breve vita in quanto nel 1952 il governo della Repubblica Democratica Tedesca (DDR) abolì i suoi "Länder". Nella DDR, ossia fino al 1990, Halle fu capoluogo del distretto amministrativo ("Bezirk") di Halle.

Negli anni sessanta fu costruito il grande quartiere residenziale Halle-West, destinato ai lavoratori dell'industria chimica, che ebbe lo status di città indipendente dal 1967 al 1990 con il nome di Halle-Neustadt.

Quando il land Sassonia-Anhalt fu riattivato come Bundesland, ne divenne capitale Magdeburgo.

Nel 2006 Halle ha compiuto 1 200 anni.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tra i monumenti sono da ricordare la cattedrale gotica del XIV secolo, numerose chiese tra cui la Unsere Liebe Frau (sec. XVI), il palazzo municipale realizzato tra il XV e XVI secolo e l'antica Moritzburg che ospita un museo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

La città ha subito una forte contrazione demografica a partire dagli anni novanta del secolo scorso dovuta alla forte disoccupazione, causata dall'inadeguatezza delle industrie della ex DDR ad affrontare l'economia occidentale, che ha spinto numerosi abitanti a emigrare nei Länder occidentali più ricchi.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città è ancora sede di numerose industrie, nell'ambito della siderurgia, meccanica, chimica, alimentari tessili, e della gomma.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione e ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo di Halle come centro di istruzione superiore partì verso la fine del XVII secolo, nel 1694 venne fondata l'università di Halle e nel 1698 le Franckesche Stiftungen, fondate da August Hermann Francke. L'università, guidata nel tempo da Christian Thomasius e Christian Wolff che furono entrambi rettori, fu una delle roccaforti dell'illuminismo in Germania, frequenti furono i contrasti con i rappresentanti del pietismo. Con studiosi come Alexander Gottlieb Baumgarten, Johann Christian Reil e Friedrich Schleiermacher l'università di Halle divenne celebre in tutta la Germania.

Dopo una breve chiusura durante l'epoca di Napoleone Bonaparte l'università venne unificata con quella di Wittenberg e assunse il nome attuale, Università "Martin Lutero" di Halle-Wittenberg.

Collegate all'università sono le fondazioni dell'osservatorio astronomico (1788) e dell'orto botanico (1694).

Oltre all'università a Halle ha sede anche l'Accademia Cesarea Leopoldina, fondata nel 1652.

Nel 1685, ad Halle nacque ed ebbe la propria formazione il grande compositore Georg Friedrich Händel.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Halle si divide in 5 distretti urbani (Stadtbezirk), a loro volta divisi in quartieri (Stadtteil):

  • 1. Halle-Mitte, con i quartieri:
    • Altstadt
    • Südliche Innenstadt
    • Nördliche Innenstadt
  • 2. Halle-Nord
    • Paulusviertel
    • Am Wasserturm / Thaerviertel
    • Landrain
    • Frohe Zukunft
    • Trotha
    • Industriegebiet Nord
    • Gottfried-Keller-Siedlung
    • Giebichenstein
    • Seeben
    • Tornau
    • Mötzlich
  • 3. Halle-Ost
    • Gebiet der DB
    • Freiimfelde / Kanenaer Weg
    • Dieselstraße
    • Diemitz
    • Dautzsch
    • Reideburg
    • Büschdorf
    • Kanena / Bruckdorf
  • 4. Halle-Süd
    • Lutherplatz / Thüringer Bahnhof
    • Gesundbrunnen
    • Südstadt
    • Damaschkestraße
    • Ammendorf / Beesen
    • Radewell / Osendorf
    • Planena
    • Wörmlitz / Böllberg
    • Silberhöhe
  • 5. Halle-West
    • Nördliche Neustadt
    • Südliche Neustadt
    • Westliche Neustadt
    • Gewerbegebiet Neustadt
    • Lettin
    • Heide-Nord / Blumenau
    • Saaleaue
    • Kröllwitz
    • Heide-Süd
    • Nietleben
    • Dölauer Heide
    • Dölau

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione centrale è la principale stazione ferroviaria della città, servita dalla S-Bahn della Germania Centrale.

Rete tranviaria[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rete tranviaria di Halle.

La città è servita da una rete tranviaria composta di 13 linee diurne e 2 linee notturne.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio cittadina è lo Hallescher.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ente statistico della Sassonia-Anhalt - Dati sulla popolazione
  2. ^ (DE) Hauptsatzung der Stadt Halle (Saale), § 1 Abs. 1. (PDF), su halle.de.
  3. ^ (DE) Erik Neumann (Stadtmuseum Halle), Hall in Sachsen. Lag Halle jemals in Sachsen?, su www.HalleSaale.info, 1991. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  4. ^ Verwaltungsberichte der Stadt Halle an der Saale, herausgegeben vom Magistrat der Stadt Halle, sechster Jahrgang 1871
  5. ^ Adreßbuch für Halle a. d. S. und Umgebung; unter Benutzung amtlicher Quellen; Scherl, 1926
  6. ^ Città gemellate (PDF), linz.at. URL consultato il 24 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2010).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN140480972 · LCCN (ENn79127825 · GND (DE4023025-9 · BNF (FRcb11951404m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79127825
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania