Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Carilao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carilao
Re Euripontide di Sparta
In carica IX secolo a.C.?
Predecessore Eunomo
Successore Nicandro
Nome completo Χαρίλαος
Casa reale Euripontidi
Padre Eunomo
Figli Nicandro

Carilao (in greco antico Χαρίλαος, traslitterato in Charílaos; Sparta, ... – ...) è stato un mitico re di Sparta della dinastia Euripontide.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Detto anche Carillo (in greco antico Χάριλλος, traslitterato in Chárillos), secondo Erodoto Carilao era figlio di Eunomo,[1] mentre Pausania e Plutarco lo considerano figlio di Polidette.[2][3] Le fonti sono in ogni caso concordi nel considerarlo padre di Nicandro.

Secondo Plutarco[3] sarebbe divenuto re alla nascita, succedendo al padre Polidette di cui era figlio postumo. Il suo tutore e reggente sarebbe stato lo zio Licurgo, il mitico legislatore di Sparta.

Durante il suo regno sarebbero iniziate le ostilità con Argo e con Tegea. Carilao avrebbe infatti invaso l'Argolide e guidato una spedizione contro Tegea.[2]

Plutarco lo descrive con un'indole estremamente buona e mite, tanto da testimoniare che il suo collega[4] Archelao un giorno disse a dei concittadini che ne stavano tessendo l'elogio:

(GRC)

« πῶς δ̓ ἂν εἴη Χαρίλαος ἀνήρ ἀγαθός, ὃς οὐδὲ τοῖς πονηροῖς χαλεπός ἐστι; »

(IT)

« Come potrebbe Carilao essere bravo, se non è cattivo nemmeno con i malvagi? »

(Plutarco, Vita di Licurgo, 5, 5 traduzione di Carlo Carena, Mondadori 1984)

Alla sua morte, il trono euripontide passò al figlio Nicandro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Erodoto, Storie, VIII, 131.
  2. ^ a b Pausania, Periegesi della Grecia, III, 7, 3
  3. ^ a b Plutarco, Vita di Licurgo, 3.
  4. ^ A Sparta era in vigore un regime di diarchia, con due re di due differenti famiglie contemporaneamente in carica coi medesimi poteri esecutivi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re Euripontide di Sparta Successore
Eunomo IX secolo a.C.? Nicandro
antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia