Eudamida III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eudamida II
Re di Sparta
In carica Dal 241 a.C. al 228 a.C.
Predecessore Agide IV
Successore Archidamo V
Nome completo Εὐδαμίδας
Morte Sparta, 228 a.C.
Casa reale Euripontidi
Padre Agide IV
Madre Agiatide

Eudamida III (in greco antico: Εὐδαμίδας, Eudamìdas; Sparta, 241 a.C.228 a.C.) fu re di Sparta della dinastia Euripontide dal 241 al 228 a.C..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eudamida III era il figlio del re Agide IV e di Agiatide.

Alla morte del padre, fatto uccidere per ordine degli efori e dell'altro re Leonida II,[1] Eudamida, che secondo la testimonianza di Plutarco era appena nato, assunse il titolo di re.[2]

Morì nel 228 a.C. quando era ancora un ragazzo. Secondo Pausania, fu avvelenato da Cleomene III, figlio di Leonida II.[3]

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico secondo Plutarco:

Archidamia
Archidamo IV
Agesistrata
Eudamida II
Agiatide
Agide IV
Archidamo V
Eudamida III

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Plutarco, Vita di Agide, 19-20.
  2. ^ Plutarco, Vita di Cleomene, 1.
  3. ^ Pausania, Descrizione della Grecia, 2, 9, 1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie