Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pelope (re di Sparta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pelope
Re di Sparta
In carica Dal 211 a.C. al 206 a.C.
Predecessore Licurgo
Successore Ultimo re della dinastia Euripontide
Morte Sparta, 199 a.C.
Casa reale Euripontidi

Pelope (in greco antico Πέλοψ, traslitterato in Pélops; 210 a.C. circa – Sparta, 199 a.C.) fu l'ultimo re di Sparta della dinastia euripontide e in assoluto. Salì al trono da bambino alla morte del padre Licurgo nel 211 a.C. e regnò fino al 206 a.C.. Fu ucciso dal tiranno Nabide nel 199 a.C.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pelope è stato il trentunesimo ed ultimo re della dinastia euripontide. Regnò da solo in quanto il padre Licurgo nel 215 a.C. aveva deposto ed esiliato il collega Agesipoli III della dinastia Agìade.[1][2]

Pelope ascese al trono a pochi anni di età alla morte del padre Licurgo (211 a.C.), ma il governo della città fu esercitato prima dal suo tutore, il tiranno Macanida, poi, a partire del 207 a.C. da Nabide, che aveva preso il controllo della città alla morte di Macanida in battaglia.[3]

L'anno successivo (206 a.C.), tuttavia, Nabide depose il giovane re proclamandosi a sua volta sovrano, anche se le fonti antiche lo chiameranno sempre "tiranno".

Nel 199 a.C. Nabide, timoroso di un eventuale tentativo di restaurazione della dinastia euripontide, si sbarazzò definitivamente del giovane re deposto, facendolo assassinare.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'antica Sparta era in vigore un regime di diarchia, con due re in carica coi medesimi poteri esecutivi.
  2. ^ Polibio, Storie, 4, 35.
  3. ^ Chrimes, pag. 25-26
  4. ^ Diodoro Siculo, Bibliotheca historica, 27, 1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie
  • (EN) Kathleen Mary Tyrer Chrimes, Ancient Sparta: A Re-examination of the Evidence, Manchester University Press, 1949.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re Euripontide di Sparta Successore
Licurgo 211-206 a.C. Ultimo re della dinastia Euripontide