Campionato di Formula E 2018-2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ABB Formula E 2018-2019
Edizione nº 5 del campionato di Formula E
Dati generali
Inizio15 dicembre 2018
Termine14 luglio 2019
Prove13
Altre edizioni
Precedente - Successiva

Il Campionato di Formula E 2018-2019 (per ragioni commerciali denominato ABB Formula E 2018-2019 Championship) è la quinta edizione del campionato di Formula E, competizione automobilistica destinata a vetture monoposto spinte esclusivamente da motore elettrico. La stagione ha avuto inizio il 15 dicembre 2018 con l'EPrix di Dirʿiyya[1] e si concluderà il 14 luglio 2019 con l'EPrix di New York.

Regolamento e aspetti tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Vetture[modifica | modifica wikitesto]

La stagione è caratterizzata dall'esordio della nuova vettura, la Spark SRT 05e (o Gen2), che introduce alcune significative migliorie nelle prestazioni e nella condotta della gara. La potenza disponibile in qualifica, fino al precedente campionato di 200 kW (272 CV), è passata a 250 kW (340 cv) mentre in configurazione gara si è passati da 180 kW (245 CV) a 200 kW (272 CV). L'energia complessiva fornita dal pacco batterie sale da 28 a 54 kWh, permettendo così ai piloti di percorrere l'intera distanza della gara senza ricorrere al cambio della vettura. Inoltre la vettura presenta un passo incrementato, arrivando al valore di 3,10 m su una lunghezza di 5,16 m. Al contrario la larghezza complessiva della monoposto viene ridotta a 1,77 m. Inalterata la scelta di montare cerchioni da 18 pollici, tuttavia gli pneumatici, ancora a battistrada scolpito e forniti dalla Michelin, presentano delle novità nella massa, alleggerita, e nella diminuita resistenza al rotolamento. Introdotto anche il sistema di protezione Halo nella struttura e un innovativo sistema di informazione visivo fruibile dal pubblico basato su una striscia a LED che informerà su varie condizioni della vettura in gara tra cui la modalità di utilizzo del powertrain.[2][3] A partire dalla quinta stagione, inoltre, cambiano anche i freni: Spark Racing Technology (SRT) ha infatti scelto Brembo come fornitore unico dell’intero impianto frenante di tutte le monoposto: dischi, pinze, pastiglie, campane e pompa tandem.[4]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo campionato vede alcuni cambiamenti nelle squadre partecipanti rispetto alla precedente edizione; la Renault-e.dams cambia denominazione in Nissan-e.dams, scelta commerciale dovuta al cambio di power unit. Inoltre fa il suo ingresso il team HWA, in partnership con Venturi, portando ad undici il numero di team in gara.[5] La BMW entra nelle vesti di costruttore del team Andretti.[6][7]

Scuderie e piloti[modifica | modifica wikitesto]

Scuderia Costruttore Vettura Gomme N. Piloti Gare Collaudatore/Terzo Pilota
India Mahindra Racing Spark-Mahindra M5ELECTRO M 64 Belgio Jérôme d'Ambrosio 1- Germania Nick Heidfeld
94 Svezia Felix Rosenqvist 1
Germania Pascal Wehrlein 2-
Cina DS Techeetah Spark-DS DS E-TENSE FE19 M 25 Francia Jean-Éric Vergne 1- Colombia Tatiana Calderón
Regno Unito James Rossiter
36 Germania André Lotterer 1-
Monaco Venturi Formula E Team Spark-Venturi VFE-05 M 19 Brasile Felipe Massa 1- Svizzera Simona de Silvestro
Francia Norman Nato
48 Svizzera Edoardo Mortara 1-
Germania Audi Sport ABT Schaeffler Spark-Audi e-tron FE05 M 11 Brasile Lucas Di Grassi 1- N.D.
66 Germania Daniel Abt[8] 1-
Germania BMW i Andretti Motorsport Spark-BMW BMW iFE.18 M 27 Regno Unito Alexander Sims 1- Canada Bruno Spengler
Paesi Bassi Beitske Visser
28 Portogallo António Félix da Costa 1-
Germania HWA Racelab Spark-Venturi VFE-05 M 17 Regno Unito Gary Paffett 1- Spagna Daniel Juncadella
5 Belgio Stoffel Vandoorne 1-
Giappone Nissan e.dams Spark-Nissan Nissan IM01 M 23 Svizzera Sébastien Buemi 1- N.D
22 Regno Unito Oliver Rowland 1-
Regno Unito Envision Virgin Racing Spark-Audi e-tron FE05 M 2 Regno Unito Sam Bird 1- N.D.
4 Paesi Bassi Robin Frijns 1-
Regno Unito Panasonic Jaguar Racing Spark-Jaguar Jaguar I-Type 3 M 3 Brasile Nelson Piquet Jr. 1- Cina Ho-Pin Tung
20 Nuova Zelanda Mitch Evans 1-
Stati Uniti GEOX Dragon Spark-Penske Penske EV-3 M 7 Argentina José María López 1- Italia Antonio Fuoco
6 Germania Maximilian Günther 1-3
Brasile Felipe Nasr 4-
Regno Unito NIO Formula E Team Spark-NIO NIO Sport 004 M 16 Regno Unito Oliver Turvey 1- N.D
8 Francia Tom Dillmann 1-

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario della quinta stagione previsto nella prima bozza, resa nota il 7 giugno 2018, prevede 13 appuntamenti[14], con l'introduzione dell'EPrix di Dirʿiyya, in Arabia Saudita[1], quale prima gara da disputarsi il 15 dicembre 2018 e la chiusura con l'EPrix di New York il 13 e 14 luglio 2019. La stagione segna inoltre il ritorno dell'EPrix di Monaco dopo una stagione di assenza[15], l'introduzione dell'EPrix di Sanya in Cina[16], e dell'Eprix di Berna al posto di quello disputato a Zurigo nella stagione precedente.[17]

Gara EPrix Tracciato Nazione Layout Data Ora Diretta TV
Locale Italia
1 EPrix di Dirʿiyya Circuito cittadino di Dirʿiyya Arabia Saudita Arabia Saudita Ad Diriyah Layout 2018.png 15 dicembre 16:00 15:00 Italia 1
Eurosport 1
2 EPrix di Marrakech Circuito di Marrakech Marocco Marocco Marrakech Circuit 2016.svg 12 gennaio 16:00 16:00
3 EPrix di Santiago Circuito di Parque O'Higgins Cile Cile Parque O'Higgins Circuit - Santiago,CL.png 26 gennaio 16:00 20:00 Eurosport 1
4 EPrix di Città del Messico Autodromo Hermanos Rodríguez Messico Messico Autódromo Hermanos Rodríguez formula-e.svg 16 febbraio 16:00 23:00 Italia 1
Eurosport 1
5 EPrix di Hong Kong Circuito Central Harbourfront di Hong Kong Hong Kong Hong Kong Hong Kong Formula E Circuit.png 10 marzo 16:00 09:00
6 EPrix di Sanya Circuito cittadino di Sanya Cina Cina Sanya Street Circuit 2019.png 23 marzo 16:00 08:00
7 EPrix di Roma Circuito cittadino dell'EUR Italia Italia Rome Layout 2018.png 13 aprile
8 EPrix di Parigi Circuito cittadino di Parigi Francia Francia Paris Street Circuit.png 27 aprile
9 EPrix di Monaco Circuito di Monte Carlo Monaco Monaco Mónaco ePrix.svg 11 maggio
10 EPrix di Berlino Circuito dell'Aeroporto di Berlino-Tempelhof Germania Germania Berlin Layout 2017.png 25 maggio
11 EPrix di Berna Circuito cittadino di Berna Svizzera Svizzera 9 giugno
12 EPrix di New York Gara 1 Circuito cittadino di Brooklyn Stati Uniti Stati Uniti New York City Layout 2018.png 13 luglio
13 EPrix di New York Gara 2 14 luglio

Test precampionato[modifica | modifica wikitesto]

I test precampionato hanno avuto luogo sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, Spagna, il 16, 17 e 19 ottobre 2018. Nel primo e nell'ultimo giorno il pubblico ha avuto la possibilità di accedere alle sessioni svolte.

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo Giri
Spagna Circuito di Valencia 16 ottobre (mattina) Regno Unito Alexander Sims Germania BMW i Andretti Motorsport 1'17"567[18] 33
16 ottobre (pomeriggio) Regno Unito Alexander Sims Germania BMW i Andretti Motorsport 1'17"553[18] 41
17 ottobre (mattina) Portogallo António Félix da Costa Germania BMW i Andretti Motorsport 1'16"977[19] 48
17 ottobre (pomeriggio) Svizzera Sébastien Buemi Giappone Nissan e.dams 1'17"773[19] 10
19 ottobre (mattina) Portogallo António Félix da Costa Germania BMW i Andretti Motorsport 1'24"870[20] 29
19 ottobre (pomeriggio) Regno Unito Alexander Sims Germania BMW i Andretti Motorsport 1'17"402[20] 51

Risultati e Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Gare[modifica | modifica wikitesto]

Round Gara Pole position Giro veloce Pilota vincitore Team vincitore Resoconto
1 Arabia Saudita Dirʿiyya Portogallo António Félix da Costa Germania André Lotterer Portogallo António Félix da Costa Germania BMW i Andretti Motorsport Resoconto
2 Marocco Marrakech Regno Unito Sam Bird Brasile Lucas di Grassi Belgio Jérôme d'Ambrosio India Mahindra Racing Resoconto
3 Cile Santiago Svizzera Sébastien Buemi Germania Daniel Abt Regno Unito Sam Bird Regno Unito Envision Virgin Racing Resoconto
4 Messico Città del Messico Germania Pascal Wehrlein Germania Pascal Wehrlein Brasile Lucas Di Grassi Germania Audi Sport ABT Schaeffler Resoconto
5 Hong Kong Hong Kong Belgio Stoffel Vandoorne Regno Unito Sam Bird Svizzera Edoardo Mortara Monaco Venturi Formula E Team Resoconto
6 Cina Sanya Resoconto
7 Italia Roma Resoconto
8 Francia Parigi Resoconto
9 Monaco Monaco Resoconto
10 Germania Berlino Resoconto
11 Svizzera Berna Resoconto
12 Stati Uniti New York Resoconto
13

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

I punti sono assegnati ai primi 10 classificati in ogni gara, a colui che parte in Pole Position e al pilota con il giro più veloce in gara classificato nei primi 10. I punti sono assegnati secondo questo schema:

Posizione 10ª Pole GV
Punti 25 18 15 12 10 8 6 4 2 1 3 1
Pos Pilota DIR
Arabia Saudita
MAR
Marocco
SAN
Cile
MEX
Messico
HKG
Hong Kong
SAY
Cina
ROM
Italia
PAR
Francia
MON
Monaco
BER
Germania
BRN
Svizzera
NYC
Stati Uniti
Punti
1 Regno Unito Sam Bird 11 3 1 9 61 54
2 Belgio Jérôme d'Ambrosio 3 1 10* 4 Rit 53
3 Brasile Lucas di Grassi 9* 7 12 1* 2 52
4 Svizzera Edoardo Mortara 19 13 4 3 1 52
5 Portogallo António Félix da Costa 1* Rit* Rit* 2* 10* 47
6 Paesi Bassi Robin Frijns 12 2 5 11 3 43
7 Germania Daniel Abt 8* 10 3* 10* 4* 34
8 Nuova Zelanda Mitch Evans 4 9 6 7 7 34
9 Germania Pascal Wehrlein Rit* 2 6 Rit* 30
10 Germania André Lotterer 5 6 13 5 14 29
11 Francia Jean-Éric Vergne 2 5 Rit 13 13 28
12 Regno Unito Alexander Sims 18 4 7 14 Rit 18
13 Svizzera Sébastien Buemi 6 8* Rit* 21* Rit* 15
14 Brasile Felipe Massa 17* 18* Rit 8 5 14
15 Regno Unito Oliver Rowland 7 15 Rit 20 Rit 6
16 Regno Unito Oliver Turvey 13 16 8 12 9 6
17 Regno Unito Gary Paffett Rit Rit 14 16 8 4
18 Belgio Stoffel Vandoorne 16* Rit* Rit* 18* Rit* 3
19 Argentina José María López Rit 11 9 17 11 2
20 Brasile Nelson Piquet Jr. 10 14 11 Rit Rit 1
21 Francia Tom Dillmann 14 17 Rit 15 12 0
22 Germania Maximilian Günther 15 12 Rit 0
23 Brasile Felipe Nasr 19 Rit 0
NC Svezia Felix Rosenqvist Rit 0
Fonte:[21]
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento Secondo
Bronzo Terzo
Verde A punti
Blu Senza punti
Arrivo non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Rosso Non qualificato (NQ)
Non pre-qualificato (NPQ)
Nero Squalificato (SQ)
Celeste Solo Prove (SP)
Bianco Non partito (NP)
Gara cancellata (C)
Vuoto Non Partecipato (NPA)
Escluso (ES)
Infortunato (INF)

Grassetto – Pole Position

Corsivo – Giro Veloce

* – FanBoost

1 – Pilota in Top 10 col Giro Veloce, se il Giro Veloce appartiene ad un pilota non in Top 10

Classifica Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos Team N. DIR
Arabia Saudita
MAR
Marocco
SAN
Cile
MEX
Messico
HKG
Hong Kong
SAY
Cina
ROM
Italia
PAR
Francia
MON
Monaco
BER
Germania
BRN
Svizzera
NYC
Stati Uniti
Punti
1 Regno Unito Envision Virgin Racing 2 11 3 1 9 61 97
4 12 2 5 11 3
2 Germania Audi Sport ABT Schaeffler 11 9* 7 12 1* 2 86
66 8* 10 3* 10* 4*
3 India Mahindra Racing 64 3 1 10* 4 Rit 83
94 Rit Rit* 2 6 Rit*
4 Monaco Venturi Formula E Team 19 17* 18* Rit 8 5 66
48 19 13 4 3 1
5 Germania BMW i Andretti Motorsport 27 18 4 7 14 Rit 65
28 1* Rit* Rit* 2* 10*
6 Cina DS Techeetah 25 2 5 Rit 13 13 57
36 5 6 13 5 14
7 Regno Unito Panasonic Jaguar Racing 3 10 14 11 Rit Rit 35
20 4 9 6 7 7
8 Giappone Nissan e.dams 22 7 15 Rit 20 Rit 21
23 6 8* Rit* 21* Rit*
9 Germania HWA Racelab 5 16* Rit* Rit* 18* Rit* 7
17 Rit Rit 14 16 8
10 Regno Unito NIO Formula E Team 8 14 17 Rit 15 12 6
16 13 16 8 12 9
11 Stati Uniti Geox Dragon 6 15 12 Rit 19 Rit 2
7 Rit 11 9 17 11
Fonte:[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Mattia Eccheli, EPrix di Riad aprirà la 5ª stagione di Formula E, Il Messaggero, 19 maggio 2018.
  2. ^ Fabio Polimeni, Formula E Gen2: Vergne, potenza da paura, Autosprint, 19 maggio 2018.
  3. ^ Fabio Polimeni, Formula E Gen2, corre a 280 orari verso la Stagione 5, Autosprint, 16 marzo 2018.
  4. ^ Formula E, la seconda generazione di monoposto frena italiano, Autosprint, 19 marzo 2018.
  5. ^ Fabio Polimeni, Formula E, HWA si mette in proprio come cliente Venturi, Autosprint, 9 maggio 2018.
  6. ^ La BMW anticipa i rinforzi al progetto Formula E, su motorsport.it, 23 ottobre 2017. URL consultato il 21 aprile 2018.
  7. ^ Andretti: con Bmw per essere tra i top team, su formulapassion.it, 11 marzo 2018. URL consultato il 21 aprile 2018.
  8. ^ (EN) Abt Confirmed at Audi for Season Five – e-racing365. URL consultato il 18 giugno 2018.
  9. ^ Felipe Massa in Formula E: contratto triennale con Venturi!, motorsport.com, 15 maggio 2018. URL consultato il 16 maggio 2018.
  10. ^ Edoardo Mortara resterà alla Venturi nel campionato 2018-2019, motorsport.com, 11 settembre 2018. URL consultato il 12 settembre 2018.
  11. ^ Da Costa e la new entry Sims per il team ufficiale BMW di Formula E, motorsport.com, 14 settembre 2018. URL consultato il 15 settembre 2018.
  12. ^ Maximilian Gunther completa la griglia della Formula E con la Dragon, motorsport.com, 12 novembre 2018. URL consultato il 13 novembre 2018.
  13. ^ Felipe Nasr replaces Gunther at Geox Dragon ahead of Mexico, su fiaformulae.com, 5 febbraio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  14. ^ Il Consiglio Mondiale ha ufficializzato il calendario 2018/2019 di Formula E, su it.motorsport.com, 7 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  15. ^ La F.E correrà a Monaco sul lungo circuito originale!, su it.motorsport.com, 6 marzo 2018. URL consultato il 20 maggio 2018.
  16. ^ La Formula E tornerà in Cina Si corre a Sanya nella stagione 5, su italiaracing.net, 3 luglio 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  17. ^ L'ePrix svizzero migra a Berna, la capitale sostituisce Zurigo nel 2019, su italiaracing.net, 12 ottobre 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  18. ^ a b Jacopo Rubino, Test a Valencia - 1º giorno Bell'inizio per Sims e la BMW, italiaracing.net, 16 ottobre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  19. ^ a b Jacopo Rubino, Test a Valencia - 2º giorno Ancora BMW con Felix da Costa, italiaracing.net, 17 ottobre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  20. ^ a b Jacopo Rubino, Test a Valencia - 3º giorno Sims conferma la BMW al comando, italiaracing.net, 19 ottobre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  21. ^ (EN) Driver Standings – Formula E, su www.fiaformulae.com. URL consultato il 15 dicembre 2018.
  22. ^ (EN) Team Standings – Formula E, su www.fiaformulae.com. URL consultato il 15 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo