E-Prix di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
E-Prix di Roma
EUR City Circuit 2021.svg
SportCasco Kubica BMW.svg Automobilismo
CategoriaFormula E
FederazioneFIA
Parte diCampionato di Formula E
PaeseItalia Italia
LuogoCircuito cittadino dell'EUR
OrganizzatoreFederazione Internazionale dell'Automobile
CadenzaAnnuale
FormulaE-Prix di Formula E
Storia
Fondazione2018
Numero edizioni4
DetentoreNuova Zelanda Mitch Evans
Ultima edizione2022

L'E-Prix di Roma è un evento automobilistico con cadenza annuale destinato alle vetture a trazione interamente elettrica del campionato di Formula E tenuto a Roma. Inserito ufficialmente in calendario nel giugno 2017, la prima edizione si è disputata il 14 aprile 2018, quale settima gara della stagione 2017-2018.[1][2]

Il 23 aprile 2020 l'evento viene rinnovato fino al 2025.[3]

Circuito[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si disputa sul Circuito cittadino dell'EUR, situato nel quartiere EUR di Roma. Il tracciato si compone di 21 curve per un totale di 2 860 metri, tra i più lunghi della stagione di Formula E.[4]

La partenza è posizionata su via Cristoforo Colombo e il traguardo nella zona dell'Obelisco di Marconi. Il circuito passa attorno al Roma Convention Center e al Palazzo dei Congressi.[5]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Tracciato Vincitore Secondo Terzo Pole position Giro veloce
2018 Circuito cittadino dell'EUR Regno Unito Sam Bird Brasile Lucas Di Grassi Germania André Lotterer Svezia Felix Rosenqvist Germania Daniel Abt
2019 Nuova Zelanda Mitch Evans Germania André Lotterer Belgio Stoffel Vandoorne Germania André Lotterer Svizzera Sébastien Buemi
2021 Gara 1 Francia Jean-Éric Vergne Regno Unito Sam Bird Nuova Zelanda Mitch Evans Belgio Stoffel Vandoorne Nuova Zelanda Mitch Evans
Gara 2 Belgio Stoffel Vandoorne Regno Unito Alexander Sims Germania Pascal Wehrlein Nuova Zelanda Nick Cassidy Belgio Stoffel Vandoorne
2022 Gara 1 Nuova Zelanda Mitch Evans Paesi Bassi Robin Frijns Belgio Stoffel Vandoorne Belgio Stoffel Vandoorne Nuova Zelanda Nick Cassidy
Gara 2 Nuova Zelanda Mitch Evans Francia Jean-Éric Vergne Paesi Bassi Robin Frijns Francia Jean-Éric Vergne Paesi Bassi Robin Frijns

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ecco il tracciato che ospiterà il primo ePrix di Roma!, su it.motorsport.com, 24 aprile 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  2. ^ Formula E a Roma, ora è ufficiale: si corre il 14 aprile 2018 all'Eur, su eur.romatoday.it. URL consultato il 2 dicembre 2017.
  3. ^ Formula E, Roma si prende il futuro: E-prix fino al 2025, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 27 aprile 2020.
  4. ^ Formula E: quello di Roma sarà il tracciato più lungo della serie elettrica!, su it.motorsport.com, motorsport.it, 19 ottobre 2017. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  5. ^ Formula E, ecco il tracciato del GP di Roma, su gazzetta.it, 19 ottobre 2017. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo