André Lotterer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
André Lotterer
Andre Lotterer 2012 WEC Fuji.jpg
Nazionalità Germania Germania
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria FIA Campionato del Mondo Endurance, 24 Ore di Le Mans, Formula E
Squadra Porsche Formula E Team
Carriera
Carriera nella 24 Ore di Le Mans
Stagioni 2010-
Scuderie Audi Sport
Vittorie 3 (2011, 2012 e 2014)
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 24 agosto 2014
Stagioni 2014
Scuderie Caterham 2014
GP disputati 1
Carriera
Carriera in Formula E
Esordio 2 dicembre 2017
Stagioni dal 2017-2018
Scuderie Techeetah, Porsche Formula E Team
Miglior risultato finale 8º (2017-2018)
GP disputati 22
Podi 4
Punti ottenuti 150
Pole position 1
Giri veloci 2
Statistiche aggiornate al E-Prix di Berlino 2019

André Lotterer (Duisburg, 19 novembre 1981) è un pilota automobilistico tedesco, vincitore della 24 Ore di Le Mans nel 2011, nel 2012 e nel 2014, e campione del mondo endurance nel 2012 con Audi. Attualmente impegnato in Formula E con il team Porsche Formula E Team.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Lotterer ha corso sia nella Formula 3000 britannica, sia in quella tedesca, per poi essere scelto nel 2002 come collaudatore per la Jaguar Racing, team di Formula 1. Sul finire di stagione partecipò alla Champ Car, correndo per Dale Coyne e portando a casa un punto. Dopo il ritiro di Eddie Irvine e la partenza di Pedro de la Rosa, a Lotterer furono preferiti come guide titolari Mark Webber e Antônio Pizzonia.

Si trasferì successivamente in Giappone, ottenendo ottimi risultati in Formula Nippon e nel campionato giapponese Super GT, competizione quest'ultima vinta nel 2006.

24 Ore di Le Mans[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 ottiene il primo posto alla 24 Ore di Le Mans con Audi R18 TDI insieme a Benoît Tréluyer e Marcel Fässler, risultato bissato con gli stessi compagni l'anno successivo al volante dell'Audi R18 e-tron quattro. Lo stesso anno lui e suoi compagni sono i primi a vincere il titoli piloti del nuovo Mondiale Endurance.

Dopo aver concluso la 24 Ore di Le Mans 2013 con un quinto posto, torna alla vittoria nel 2014 con i compagni degli anni precedenti.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 agosto 2014 viene ufficializzato l'ingaggio del pilota tedesco da parte del team Caterham con il quale debutta in Formula 1 in Belgio, sul Circuito di Spa-Francorchamps, al posto di Kamui Kobayashi. In qualifica ottiene il ventunesimo tempo con pista umida, davanti al suo compagno di squadra, lo svedese Marcus Ericsson. In gara è costretto al ritiro dopo un solo giro per un problema tecnico alla power unit. Alla vigilia dell'ultimo appuntamento stagionale, il Gran Premio di Abu Dhabi declinò l'invito a ritornare al volante della monoposto.[1]

Formula E[modifica | modifica wikitesto]

2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2017 viene ufficializzato l'ingaggio del tedesco da parte della Techeetah che ne segna così l'ingresso in Formula E.[2] Nelle prime 3 gare della stagione ottiene risultati deludenti, a causa di un cattivo feeling con la vettura, venendo anche squalificato nel primo E-Prix. Il suo rendimento migliora nella gare successive, in cui ottiene anche due podi nell'E-Prix di Santiago e nell'E-Prix di Roma. Termina il campionato in ottava posizione con 64 punti.

2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione successiva viene confermato dal team.[3]A Riyadh occupa la 2ª posizione ma dopo una penalità per infrazione tecnica (inflitta anche al compagno di squadra Jean-Eric Vergne) finisce 5º.A Marrakech parte dal fondo e rimonta fino al 6º posto.A Santiago finisce 13º e riceve anche una penalità,in Messico finisce la gara 6° ma sale al 5º posto grazie ad una penalità inflitta a Pascal Wehrlein.Ad Hong Kong conduce una gran gara,rimanendo in testa davanti a Sam Bird;tuttavia l'inglese lo tocca al penultimo giro forandogli una gomma e lo fa uscire dai giochi,con Lotterer che passa il traguardo in 14ª posizione:l'inglese sarà penalizzato e la vittoria passa a Mortara.A Sanya termina 4° in una gara complicata,caratterizzata da un suo contatto con Sims,che si ritira con una sospensione rotta.Sia a Roma che a Parigi termina 2°,ma in modo differente:nella prima gara fa la pole position e resta al comando per un po',fino a quando Mitch Evans lo passa e il Tedesco non riesce a resistere e non riuscirà a ripassarlo,in Francia gli incidenti delle Nissan e un bel sorpasso ai danni di Felipe Massa lo proiettano nella piazza d'onore dietro a Frijns,che va a vincere la gara.A Monaco parte indietro ma rimonta e arriva 9º,venendo poi promosso al 7º posto grazie ad alcune penalità.A Berlino si ritira per un problema alle batterie,mentre a Berna arriva 4º ma viene penalizzato per essere uscito dalla pit-lane con il semaforo rosso e scende 14°.A New York è coinvolto in incidenti in entrambe le gare:il Sabato viene toccato da dietro in un ingorgo e finisce addosso a Vergne,danneggiando l'ala,poi rimane bloccato proprio dal Francese nell'incidente dell'ultimo giro e finisce 17º;la Domenica un doppio contatto con Jose Maria Lopez danneggia la sospensione della Techeetah e Lotterer sarà costretto ad abbandonare qualche giro dopo.Termina la stagione all'8º posto con 86 punti e senza aver trovato la prima vittoria nella categoria.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Riassunto della Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Serie Squadra Gare Vittorie Pole Giri Veloci Podi Punti Pos
1998 Formula BMW Junior 20 14 ? ? ? 318
1999 Formula BMW ADAC BMW Rookie Team 18 15 9 ? 15 324
Eurocup Formula Renault 2.0 RC Motorsport 9 1 ? ? ? 86
2000 F3 tedesca Opel Team BSR 20 3 1 2 7 151
F3 europea 1 0 0 0 0 N.A.
2001 Formula 1 Jaguar Racing F1 Team Collaudatore
F3 inglese Jaguar Junior Team 25 1 3 1 5 143
Masters di Formula 3 Jaguar Racing 1 0 0 0 1 N.A.
2002 Formula 1 Jaguar Racing F1 Team Collaudatore
Campionato FIA GT Freisinger Motorsport 1 0 0 0 1 9 19º
CART Dale Coyne Racing 1 0 0 0 0 1 22º
2003 Formula Nippon Nakajima Racing 10 0 1 0 3 22
JGTC 5 0 0 0 1 19 16º
2004 Formula Nippon Nakajima Racing 9 2 1 1 4 33
JGTC 7 1 0 0 1 42
2005 Formula Nippon Nakajima Racing 9 2 0 0 2 20
Super GT 8 0 1 0 1 38
2006 Formula Nippon TOM'S Racing 9 2 0 0 3 30
Super GT Toyota Team TOM'S 9 1 0 0 3 80
2007 Formula Nippon TOM'S Racing 9 1 0 1 3 37
Super GT Toyota Team TOM'S 9 1 0 0 1 54
2008 Formula Nippon Petronas Team TOM'S 11 0 0 0 4 49
Super GT Toyota Team TOM'S 9 0 0 0 4 63
2008–09 A1 Grand Prix A1 Team Germany 2 0 0 0 0 2 21º
2009 24 Ore di Le Mans Kolles 1 0 0 0 0 N.A.
Formula Nippon Petronas Team TOM'S 8 1 0 0 4 39
Super GT Lexus Team TOM'S 9 1 0 0 5 88
2010 24 Ore di Le Mans Audi Sport Team Joest 1 0 0 0 1 N.A.
Formula Nippon Petronas Team TOM'S 8 1 0 0 7 43
Super GT Lexus Team TOM'S 7 1 0 0 3 62
2011 24 Ore di Le Mans Audi Sport Team Joest 1 1 0 0 1 N.A.
Formula Nippon Petronas Team TOM'S 6 5 2 1 6 56
Super GT Lexus Team TOM'S 8 0 0 0 0 39
2012 Campionato del Mondo Endurance FIA Audi Sport Team Joest 8 3 3 0 7 172,5
24 Ore di Le Mans 1 1 1 0 1 N/A
Formula Nippon Petronas Team TOM'S 8 2 1 0 3 38
2013 Campionato del Mondo Endurance FIA Audi Sport Team Joest 8 3 3 0 6 149,25
24 Ore di Le Mans 1 0 0 0 0 N.A.
Super Formula Petronas Team TOM'S 4 2 0 2 4 37
2014 Campionato del Mondo Endurance FIA Audi Sport Team Joest 8 2 0 0 2 127
24 Ore di Le Mans 1 1 0 0 1 N.A.
Super Formula Petronas Team TOM'S 8 2 3 1 4 34,5
Formula 1 Caterham F1 Team 1 0 0 0 0 0 N.C.
2015 Campionato del Mondo Endurance FIA Audi Sport Team Joest 8 2 0 0 8 161
24 Ore di Le Mans 1 0 0 0 1 N.A.
Super Formula Petronas Team TOM'S 8 3 2 1 3 40
2016 Campionato del Mondo Endurance FIA Audi Sport Team Joest 9 0 3 0 3 104
24 Ore di Le Mans 1 0 0 0 0 N.A.
Super Formula VANTELIN Team TOM'S 9 0 0 1 3 30
2017 Campionato del Mondo Endurance FIA Porsche LMP Team 9 0 3 0 7 129
24 Ore di Le Mans 1 0 0 0 0 N.A. DNF
Super Formula Vantelin Team TOM'S 7 1 1 0 3 20
Blancpain GT Series Audi Sport 1 0 0 0 0 0 N.C.
2017–18 Formula E Techeetah 12 0 0 1 2 64
2018–19 Formula E Techeetah 14 0 1 1 2 86

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

2014 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of Russia.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
Caterham CT05 Rit
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Risultati in Formula E[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Vettura 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Punti Pos
2017-18 Techeetah Spark-Renault Z.E. 17 HKG
SQ
HKG
13
MAR
Rit
SAN
2
MEX
13
PDE
12
ROM
3
PAR
6
BER
9
ZUR
4
NYC
7
NYC
9
64
2018-19 DS Techeetah Spark-DS E-TENSE FE19 DIR
5
MAR
6
SAN
13
MEX
5
HKG
14
SAY
4
ROM
2
PAR
2
MON
7
BER
Rit
BRN
14
NYC
17
NYC
Rit
86

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matteo Nugnes, Andre Lotterer ha rifiutato l'offerta della Caterham, omnicorse.it, 17 novembre 2014. URL consultato il 17 novembre 2014.
  2. ^ Formula E: Lotterer alla Techeetah, Piquet alla Jaguar, su automoto.it, 26 settembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  3. ^ Techeetah mostra la sua Formula E Gen2 motorizzata DS e conferma Vergne e Lotterer, su it.motorsport.com, 1º ottobre 2018. URL consultato il 10 dicembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale, su andrelotterer.com. URL consultato il 27 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2012).