Borgomezzavalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Borgomezzavalle
comune
Borgomezzavalle – Stemma
Borgomezzavalle – Bandiera
Borgomezzavalle – Veduta
Borgomezzavalle – Veduta
Panorama di Viganella
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaCoA of Verbano-Cusio-Ossola.svg Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
CapoluogoSeppiana
SindacoStefano Bellotti dal 29-9-2020
Data di istituzione1-1-2016
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°03′28″N 8°12′57″E / 46.057778°N 8.215833°E46.057778; 8.215833 (Borgomezzavalle)
Altitudine591 m s.l.m.
Superficie19,08 km²
Abitanti293[1] (31-8-2022)
Densità15,36 ab./km²
FrazioniBordo, Camblione, Cheggio, Prato, Rivera, Ruginetta, Seppiana, Viganella
Comuni confinantiAntrona Schieranco, Calasca-Castiglione, Montescheno, Pallanzeno, Villadossola
Altre informazioni
Cod. postale28846
Prefisso0324
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT103078
Cod. catastaleM370
TargaVB
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Nome abitantiborgomezzavallesi
Cartografia
Borgomezzavalle – Mappa
Borgomezzavalle – Mappa
Posizione del comune di Borgomezzavalle nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola
Sito istituzionale

Borgomezzavalle è un comune italiano sparso di 293 abitanti della provincia del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è stato istituito il 1º gennaio 2016 tramite fusione dei precedenti comuni di Seppiana e Viganella.[3] La sede municipale è stata posta nella frazione di Seppiana.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone del comune di Borgomezzavalle sono stati concessi con il decreto del presidente della Repubblica del 15 marzo 2018.[4]

«Stemma inquartato: nel primo, campo di cielo, al maglio di ferro trapezoidale di nero, posto a destra, con lungo manico, di rosso, posto in banda, la parte finale del manico attraversante sulla ruota idraulica d'argento, posta a sinistra, esso manico sostenuto centralmente dal fulcro di pietra di rosso, questo fondato sulla massa d'acqua di azzurro, fluttuosa d'argento, a guisa di pianura, la ruota idraulica in parte sommersa nell’acqua; nel secondo, di verde, al giglio d'oro, accompagnato da due fasce diminuite, una in capo, l'altra in punta, dello stesso; nel terzo, d'azzurro, al castagno di verde, fruttato di sette d'oro, fustato e sradicato al naturale; nel quarto, d'oro, alla pianta di vite al naturale, sradicata dello stesso, pampinosa di due di verde, i tralci orizzontali uniti a quattro grappoli d'uva, posti in palo, di porpora, due a destra, due a sinistra. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il nuovo emblema riprende i medesimi elementi presenti negli stemmi dei comuni di Seppiana e di Viganella.

Il gonfalone è un drappo di bianco, con la bordatura d'azzurro.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni e località[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai due ex capoluoghi comunali, Seppiana e Viganella, le altre frazioni sono:

  • da Seppiana: Camblione
  • da Viganella: Bordo, Cheggio, Prato, Rivera, Ruginetta

Il comune conta anche numerose piccole località alpine:

  • da Seppiana: Alpe Baldana (condivisa con Villadossola), Alpe Cascina Nova, Alpe Cima al Prà, Alpe Crotto, Alpe Mandariola Sopra, Alpe Mandariola Sotto, Alpe i Merli, Alpe San Giacomo (condivisa con Pallanzeno), Alpe Zii
  • da Viganella: Alpe Baitone, Alpe Barco, Alpe Barco Sotto, Alpe Beola, Alpe Brig, Alpe Casalaccio, Alpe Casale, Alpe Casalvera, Alpe Cavallo, Alpe Erbalunga (maggiormente in Calasca-Castiglione), Alpe Gora, Alpe Grap, Alpe Gurbegia, Alpe La Piana, Alpe Pianezzo, Alpe Piazzana, Alpe Prei, Alpe Saler

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2022 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Il Comune di Borgomezzavalle (VB)
  4. ^ Borgomezzavalle (Verbano-Cusio-Ossola), D.P.R. 15.03.2018 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 09-01-2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]