Cardiff Arms Park

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Arms Park)
Cardiff Arms Park
The National Stadium
Informazioni
Stato Regno Unito Regno Unito
   Galles Galles
Ubicazione Cardiff
Inizio lavori 1881
Inaugurazione 1881
Struttura Pianta rettangolare
Copertura varia a seconda dell'epoca
Costo £ 9m
Ristrutturazione 1984, 1999
Mat. del terreno Erba
Proprietario Cardiff Athletic Club fino al 1968, da allora Welsh Rugby Union
Progetto Osborne V Webb & Partners
Uso e beneficiari
Rugby Galles Galles
Capienza
Posti a sedere 53 000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 51°28′47″N 3°11′01″W / 51.479722°N 3.183611°W51.479722; -3.183611

Il Cardiff Arms Park (conosciuto anche come The Arms Park) è uno stadio di rugby union situato nel centro di Cardiff, in Galles. È oggi la casa dei Cardiff Blues del Cardiff RFC. Precedentemente (sino al 1997) il Cardiff Arms Park era composto da due stadi: il Cardiff Rugby Ground e il National Stadium.

Dal 1997 una parte dell'area è stata ceduta per realizzare il Millennium Stadium che ha rimpiazzato il National Stadium nel 1999. Malgrado il Millennium Stadium occupi due terzi del vecchio sito esso non è considerato parte del Cardiff Arms Park. Per questo motivo i due stadi hanno indirizzi diversi[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito del Cardiff Arms Park era originariamente chiamato Great Park,[2], si trovava dietro il Cardiff Arms Hotel ed era di proprietà dei Marchesi di Bute. Il nome Arms Park venne adattato quando l'hotel fu demolito nel 1878[3]. Il marchese di Bute stabilì che il terreno potesse essere usato solo per scopi di ricreazione[4].

A quel tempo sull'area sorgevano un campo di cricket a nord e uno di rugby a sud.

Cardiff Arms Park
Cardiff Rugby Ground
Cardiff Arms Park and Millennium Stadium.jpg
Informazioni
Stato Regno Unito Regno Unito
   Galles Galles
Ubicazione Cardiff
Inaugurazione 1969
Mat. del terreno Erba
Proprietario Cardiff Athletic Club
Progetto Osborne V Webb & Partners
Uso e beneficiari
Rugby Cardiff Blues
Cardiff
Capienza
Posti a sedere 12 500
Mappa di localizzazione

Nel 1881-82 si cominciarono a costruire delle tribune per gli spettatori con 300 posti (costo dell'operazione 50 sterline). Nel 1922 Lord Bute vendette l'intera sede alla Cardiff Arms Park Company Limited per £30,000, che a sua volta la diede in gestione al Cardiff Athletic Club (cricket e rugby) per 99 anni al costo di £200 all'anno.[5]

Nel 1927 fu teatro del primo evento sportivo trasmesso in diretta radiofonica in Galles, il match tra i dragoni e l'Irlanda e nel 1934 venne costruita la nuova tribuna nord costata circa 20.000 sterline[4]. Questa venne bombardata nel 1941 insieme alla tribuna ovest in un blitz della Luftwaffe.[6]

Nel meeting generale della Welsh Rugby Union del giugno 1953 venne presa la decisione di giocare tutte le partite internazionali della nazionale a Cardiff.

Nel 1958 lo stadio del rugby ospitò i "Giochi dell'Impero e del Commonwealth Britannico" per varie gare di atletica leggera. Questo causò molti danni all'impianto di drenaggio, tanto che le altre federazioni rugbistiche britanniche si lamentarono dello stato del terreno. Danni aggravati dall'alluvione del 1960, causata dall'esondazione del fiume Taff. Fu così cercata una nuova sede più degna, ma non si riuscì a trovare una soluzione soddisfacente. Non si riuscì neppure a trovare un accordo con il Cardiff Athletic Club e così la WRU acquistò 80 acri di terra nell'isola davanti Bridgend. Causa problemi di trasporto però le autorità civili non diedero il permesso per costruirvi un impianto. L'idea venne così abbandonata nel 1964. Nel 1966 venne dotato di un impianto di illuminazione[7].

Nel 1968 i diritti di uso furono trasferiti dal Cardiff Athletic Club alla WRU. Poterono così cominciare i lavori per il National Stadium.
Il Glamorgan County Cricket Club si trasferì al Sophia Gardens a il campo di cricket venne demolito. Al suo posto si costruì un nuovo stadio di rugby per il Cardiff RFC, il che permise la costruzione del National Stadium sul lato sud, lasciato libero dal club.

The National Stadium[modifica | modifica wikitesto]

Il National Stadium (noto anche come Welsh National Rugby Ground) fu disegnato dalla Osborne V Webb and Partners e costruito dalla G A Williamson & Associates di Porthcawl e dalla Andrew Scott & Company di Port Talbot.[8] Il 17 ottobre 1970 la nuova tribuna nord e lo stadio del Cardiff RFC furono completati con costi di oltre 1 milione di sterline.

The West Stand fu aperta nel 1977 e la nuova East Terrace venne completata nel marzo 1980. Infine nel 1984 venne completata la tribuna sud per un costo di £4.5M. e lo stadio così completato inaugurato nuovamente[7]

Da un costo iniziale previsto di 2,25 milioni si era arrivati ad un costo finale di 9 milioni.

I due stadi erano approssimativamente allineati in direzione ovest-est, con il terreno del Cardiff RFC a nord e il National Stadium a sud. La capienza originale era di 64.000 spettatori poi ridotti a 53.000 per motivi di sicurezza e poi ancora a 47.5000 quando tutti i posti divennero a sedere.

Da segnalare che sino agli anni settanta il National Stadium era utilizzato anche per corse di cani (l'ultima si svolse l 30 giugno 1977). Nel 1987 ospitò sul suo campo il primo concerto pop con una esibizione di David Bowie e l'anno dopo fu teatro del match di rugby tra club con il record di spettatori (58.000). Nel 1989 ospitò per la prima volta un incontro di calcio (Galles-Germania) e nel 1993 il match di boxe tra Lennox Lewis e Frank Bruno. La chiusura per ristrutturazione venne solennizzata da un concerto nel 1996.[7]

Il Millennium Stadium[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Millennium Stadium.

Solo 13 anni dopo il completamento, resisi conto che la capienza era insufficiente, il National Stadium venne considerato troppo piccolo e mancante delle attrezzature necessarie. Venne quindi demolito e sostituito da un nuovo stadio, il Millennium Stadium, completato nel 1999.

Il Cardiff Arms Park oggi[modifica | modifica wikitesto]

Oggi solo il campo di gioco del club usa il nome Cardiff Arms Park. Questo è ancora attaccato alla tribuna nord del Millennium Stadium, normalmente chiamata Glanmor's Gap, in onore di Glanmor Griffiths, ora presidente della WRU.

Essendo considerato troppo piccolo e poco confortevole per gli spettatori, nel 2009 i Cardiff Blues si sono trasferiti al Cardiff City Stadium nel quartiere Leckwith.

Coppa del mondo di Rugby 1991[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN316746627