Sei Nazioni 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


Sei Nazioni 2017
Competizione Sei Nazioni
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 123ª
Date dal 4 febbraio 2017
al 18 marzo 2017
Luogo Francia Francia
Irlanda Irlanda
Italia Italia
Regno Unito Regno Unito
Partecipanti 6
Risultati
Vincitore Inghilterra Inghilterra
Calcutta Cup Inghilterra Inghilterra
Centenary Quaich Scozia Scozia
Trofeo Garibaldi Francia Francia
Millennium Trophy Irlanda Irlanda
Whitewash Italia Italia
Statistiche
Miglior marcatore Francia Camille Lopez (67)
Record mete 8 giocatori (3)
Incontri disputati 15
Pubblico 996 662
(66 444 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2016 2018 Right arrow.svg

Il Sei Nazioni 2017 (in inglese 2017 Six Nations Championship, in francese Tournoi des six nations 2017, in gallese Pencampwriaeth y Chwe Gwlad 2017), noto come RBS 6 Nazioni 2017 per motivi di sponsorizzazione, è la 18ª edizione del torneo rugbistico che vede annualmente confrontarsi le Nazionali di Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia e Scozia, nonché la 123ª in assoluto considerando anche le edizioni dell'Home Championship e del Cinque Nazioni.

Si trattò della prima edizione in cui fu adottato il sistema di punteggio dell'Emisfero Sud, analoga a quella utilizzata nel Rugby Championship, per cui furono assegnati 4 punti per la vittoria, 2 per il pareggio, 0 per la sconfitta più un punto supplementare alla squadra che marchi 4 mete o più in un incontro e un ulteriore punto alla squadra che, pur sconfitta, perda con sette punti o meno di scarto; alla squadra che vinca tutte le partite (Grande Slam) il regolamento assegna tre punti extra e la vittoria matematica del torneo.

L'Inghilterra, campione uscente, si riconfermò, vincendo i primi quattro incontri e subendo la prima sconfitta nel torneo dal 2015 proprio all'ultima giornata, a primo posto ormai matematicamente acquisito nel turno precedente; a livello statistico è da rilevare il penultimo incontro del torneo, Francia - Galles allo Stade de France, durato 100 minuti perché il pallone è sempre rimasto in possesso francese dallo scadere del tempo fino alla marcatura, venti minuti più tardi, di Damien Chouly che diede la vittoria alla sua squadra[1]; oltre a trattarsi del tempo di recupero più lungo nella storia del Sei Nazioni[1] nonché uno dei più lunghi in assoluto[1], vide addirittura un giocatore (il gallese Samson Lee) scontare per intero il sin bin di dieci minuti (dal primo all'undicesimo minuto di recupero) e rientrare in campo e terminare la partita[1].

L'Italia, sconfitta nelle prime due partite interne da Galles e Irlanda, ebbe il suo momento di gloria a Twickenham quando, pur sconfitta dall'Inghilterra, costrinse la squadra isolana a ripetute indiscipline e polemiche con l'arbitro tanto da condurre il primo tempo 10-5[2]; gli inglesi, sorpresi dalla tattica italiana di non andare in ruck per non creare una linea di fuorigioco, chiedevano invano al direttore di gara la punizione ignari che invece il gioco fosse regolare[3][4]; l'Italia tenne fino a 10 minuti dalla fine quando il fisico dei britannici ebbe la meglio, ma la stampa d'Oltremanica elogiò la maturità tattica degli Azzurri[5]. Tuttavia la sconfitta per 0-29 contro la Scozia nell'ultima giornata rappresentò il peggior risultato contro gli avversari storici per il penultimo posto e significò il settimo whitewash nel torneo[6].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Edimburgo
4 febbraio 2017, ore 14:25 UTC
Scozia Scozia27 – 22
referto
Irlanda IrlandaMurrayfield Stadium (67 144 spett.)
Arbitro: Francia Romain Poite

Londra
4 febbraio 2017, ore 16:50 UTC
Inghilterra Inghilterra19 – 16
referto
Francia FranciaTwickenham (81 902 spett.)
Arbitro: Australia Angus Gardner

Roma
5 febbraio 2017, ore 15 UTC+1
Italia Italia7 – 33
referto
Galles GallesStadio Olimpico (40 986 spett.)
Arbitro: Inghilterra JP Doyle

2ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
11 febbraio 2017, ore 15:25 UTC+1
Italia Italia10 – 63
referto
Irlanda IrlandaStadio Olimpico (50 197 spett.)
Arbitro: Nuova Zelanda Glen Jackson

Cardiff
11 febbraio 2017, ore 16:50 UTC
Galles Galles16 – 21
referto
Inghilterra InghilterraMillennium Stadium (74 500 spett.)
Arbitro: Francia Jérôme Garcès

Saint-Denis
12 febbraio 2017, ore 16 UTC+1
Francia Francia22 – 16
referto
Scozia ScoziaStade de France (75 283 spett.)
Arbitro: Sudafrica Jaco Peyper

3ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Edimburgo
25 febbraio 2017, ore 14:25 UTC
Scozia Scozia29 – 13
referto
Galles GallesMurrayfield Stadium (67 144 spett.)
Arbitro: Irlanda John Lacey

Dublino
25 febbraio 2017, ore 16:50 UTC
Irlanda Irlanda19 – 9
referto
Francia FranciaAviva Stadium (51 700 spett.)
Arbitro: Galles Nigel Owens

Londra
26 febbraio 2017, ore 15 UTC
Inghilterra Inghilterra36 – 15
referto
Italia ItaliaTwickenham (81 904 spett.)
Arbitro: Francia Romain Poite

4ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Cardiff
10 marzo 2017, ore 20 UTC
Galles Galles22 – 9
referto
Irlanda IrlandaMillennium Stadium (74 500 spett.)
Arbitro: Inghilterra Wayne Barnes

Roma
11 marzo 2017, ore 14:30 UTC+1
Italia Italia18 – 40
referto
Francia FranciaStadio Olimpico (51 770 spett.)
Arbitro: Nuova Zelanda Ben O'Keeffe

Londra
11 marzo 2017, ore 16 UTC
Inghilterra Inghilterra61 – 21
referto
Scozia ScoziaTwickenham (82 100 spett.)
Arbitro: Francia Mathieu Raynal

5ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Edimburgo
18 marzo 2017, ore 12:30 UTC
Scozia Scozia29 – 0
referto
Italia ItaliaMurrayfield Stadium (67 144 spett.)
Arbitro: Francia Pascal Gaüzère

Saint-Denis
18 marzo 2017, ore 15:45 UTC+1
Francia Francia20 – 18
referto
Galles GallesStade de France (78 688 spett.)
Arbitro: Inghilterra Wayne Barnes

Dublino
18 marzo 2017, ore 17 UTC
Irlanda Irlanda13 – 9
referto
Inghilterra InghilterraAviva Stadium (51 700 spett.)
Arbitro: Francia Jérôme Garcès

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- B PT
Inghilterra Inghilterra 5 4 0 1 146 81 65 3 19
Irlanda Irlanda 5 3 0 2 126 77 49 2 14
Francia Francia 5 3 0 2 107 90 17 2 14
Scozia Scozia 5 3 0 2 122 118 4 2 14
Galles Galles 5 2 0 3 102 86 16 2 10
Italia Italia 5 0 0 5 50 201 -151 0 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Michael Aylwin, France stun Wales by snatching win amid 100th-minute madness, in The Observer, 18 marzo 2017. URL consultato il 23 aprile 2017.
  2. ^ Rugby, Sei Nazioni, sogno finito dopo un'ora. Inghilterra-Italia 36-15, in la Gazzetta dello Sport, 26 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  3. ^ Rugby, il regolamento: ruck non contestate. Niente fuorigioco, in la Gazzetta dello Sport, 26 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) England 36 Italy 15: Azzurri ruck tactics baffle hosts as Eddie Jones's men avoid almighty scare at Twickenham, in The Daily Telegraph, 26 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  5. ^ (EN) Rick Broadbent, Forget Georgia, Italy deserve their place in the Six Nations, in The Times, 27 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  6. ^ Simone Battaggia, Rugby, Sei Nazioni: Scozia-Italia 29-0, azzurri a zero e disarmati, in la Gazzetta dello Sport, 18 marzo 2017. URL consultato il 23 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby