Alessandro Tripaldelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Tripaldelli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Sassuolo
Carriera
Giovanili
2012-2018Juventus
Squadre di club1
2018Sassuolo0 (0)
2018-2019PEC Zwolle2 (0)
2019Crotone3 (0)
2019-Sassuolo2 (0)
Nazionale
2014-2015Italia Italia U-166 (0)
2015-2016Italia Italia U-1713 (1)
2016-2017Italia Italia U-184 (0)
2016-2018Italia Italia U-1918 (0)
2018-2019Italia Italia U-2011 (0)
2019-Italia Italia U-212 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Finlandia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 febbraio 2020

Alessandro Tripaldelli (Napoli, 9 febbraio 1999) è un calciatore italiano, difensore del Sassuolo e della nazionale Under-21 italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino sinistro abile in entrambe le fasi del gioco, dotato di resistenza e forza fisica, ha notevoli abilità nei cross.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, in cui è arrivato a 13 anni,[1] nel gennaio 2018 viene acquistato per 1,5 milioni di euro dal Sassuolo, che lo lascia in prestito al club torinese fino al giugno successivo.[2]

Nell'estate 2018 viene ceduto a titolo temporaneo al PEC Zwolle.[3] Il 16 settembre successivo esordisce nel campionato olandese, in occasione della sconfitta interna col Vitesse (0-2). Dopo aver collezionato soltanto 2 presenze con il club olandese, nel gennaio 2019 il Sassuolo lo dirotta, ancora in prestito, al Crotone.[4] Debutta con i pitagorici in serie B il successivo 26 febbraio, entrando all'89' della partita vinta 3-0 col Palermo. Alla fine chiude con solo 3 gettoni all'attivo. Concluso il prestito col Crotone, resta nella rosa degli emiliani, ed il 28 settembre 2019 fa il suo esordio in serie A, nella partita persa in casa contro l'Atalanta (1-4), rilevando Federico Peluso nel secondo tempo. [5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale Under-19 italiana ha disputato da titolare nel 2018 gli europei di categoria in Finlandia, conclusi al secondo posto.[6] Nel 2019 viene convocato dal commissario tecnico dell'Under-20, Paolo Nicolato, per il mondiale di categoria in Polonia.[7] Esordisce con la nazionale Under-21 il 10 settembre 2019, nel secondo tempo della partita valida alla qualificazione agli Europei del 2021, vinta per 5-0 a Castel di Sangro, contro il Lussemburgo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2018-gen. 2019 Paesi Bassi PEC Zwolle ED 2 0 CO 0 0 - - - - - - 2 0
gen.-giu. 2019 Italia Crotone B 3 0 CI 0 0 - - - - - - 3 0
2019-2020 Italia Sassuolo A 2 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale carriera 7 0 1 0 - - - - 8 0

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-9-2019 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 83’ 83’
19-11-2019 Catania Italia Under-21 Italia 6 – 0 Armenia Armenia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ingresso al 56’ 56’
Totale Presenze 2 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-9-2018 Łódź Polonia Under-20 Polonia 0 – 3 Italia Italia Under-20 Elite League Under-20 - Uscita al 82’ 82’
11-10-2018 Wesham Inghilterra Under-20 Inghilterra 2 – 1 Italia Italia Under-20 Elite League Under-20 - Ammonizione al 83’ 83’
16-10-2018 Crotone Italia Under-20 Italia 1 – 2 Portogallo Portogallo Under-20 Elite League Under-20 - Uscita al 80’ 80’
25-3-2019 Kriens Svizzera Under-20 Svizzera 3 – 0 Italia Italia Under-20 Elite League Under-20 -
23-5-2019 Danzica Messico Under-20 Messico 1 – 2 Italia Italia Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Fase a gironi -
26-5-2019 Bydgoszcz Ecuador Under-20 Ecuador 0 – 1 Italia Italia Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Fase a gironi -
29-5-2019 Bydgoszcz Italia Under-20 Italia 0 – 0 Giappone Giappone Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Fase a gironi -
2-6-2019 Gdynia Italia Under-20 Italia 1 – 0 Polonia Polonia Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Ottavi di finale - Ammonizione al 74’ 74’
7-6-2019 Tychy Italia Under-20 Italia 4 – 2 Mali Mali Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Quarti di finale -
11-6-2019 Gdynia Ucraina Under-20 Ucraina 1 – 0 Italia Italia Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Semifinale - Uscita al 84’ 84’
14-6-2019 Gdynia Italia Under-20 Italia 0 – 1 dts Ecuador Ecuador Under-20 Mondiali Under-20 2019 - Finale 3º-4º posto - Uscita al 82’ 82’
Totale Presenze 11 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Federico Beltrame, Alessandro Tripaldelli, tutto quello che non sai sul nuovo Grosso della Juventus, su calcionews24.com, 22 dicembre 2017.
  2. ^ Emanuele Lubatti, Tripaldelli-Sassuolo, le cifre dell'affare, su juventusnews24.com, 1º febbraio 2018.
  3. ^ (NL) Scamacca en Tripaldelli naar PEC Zwolle, su peczwolle.nl, 31 agosto 2018.
  4. ^ Alessandro Tripaldelli è Rossoblù!, su fccrotone.it, 10 gennaio 2019.
  5. ^ Sassuolo, debutto in Serie A per Alessandro Tripaldelli | Football Scouting, su Football Scouting | Campionato Primavera | Calcio Giovanile, 29 settembre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  6. ^ Jacopo Manfredi, Europei Under 19, Italia-Portogallo 3-4: Kean e Scamacca non bastano, titolo ai lusitani, su repubblica.it, 29 luglio 2018.
  7. ^ I 21 convocati dell'Italia per i Mondiali Under 20: assente Tonali, c'è Pinamonti, su it.eurosport.com, 14 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]