Agenzia del demanio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agenzia del demanio
Agenzia del Demanio.jpg
Sede dell'Agenzia a Roma.
Stato Italia Italia
Direzioni territoriali 16
Istituito 1999
Direttore Roberto Reggi
Bilancio 98,1 milioni di euro [1]
Impiegati 1.031 [2]
Sede Roma
Indirizzo via Barberini, 38 - 00184 Roma
Sito web

L'Agenzia del demanio è un ente pubblico economico della Repubblica Italiana.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Istituita come agenzia fiscale dal d.lgs 30 luglio 1999, n. 300[3] come agenzia di diritto pubblico, è stata successivamente trasformata con d.lgs 3 luglio 2003 n. 173[4] in ente pubblico economico del Ministero dell'economia e delle finanze.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia, che ha più di 1.000 dipendenti, si articola in 16 direzioni regionali, dislocate su tutto il territorio nazionale, e in una direzione generale, con sede a Roma. Dal 2014 ne è direttore Roberto Reggi.

Competenze[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia è responsabile della gestione, razionalizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato (beni immobili per uso governativo, patrimonio disponibile e demanio storico-artistico). Persegue l'obiettivo di massimizzare il valore economico del patrimonio pubblico e di contribuire allo sviluppo economico-produttivo, sociale e culturale dei territori nei quali i beni sono inseriti.
Per contribuire al contenimento della spesa pubblica l'agenzia del Demanio ha il compito di razionalizzare l'utilizzo degli spazi da parte dalle amministrazioni pubbliche, riducendo i costi derivanti dagli affitti. Promuove inoltre una diminuzione dei consumi energetici e ha il compito di pianificare gli interventi di manutenzione.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia svolge inoltre un ruolo di promozione e supporto tecnico nei processi di valorizzazione dei patrimoni pubblici di proprietà dello Stato e degli enti locali. Le sue attività sono sottoposte alla vigilanza e agli indirizzi del ministero e sono definite da un contratto di servizi.

Il progetto "Valore Paese"[modifica | modifica wikitesto]

il logo del progetto "Valore Paese"

Attraverso il progetto "Valore Paese", l'agenzia promuove iniziative di sviluppo imprenditoriale finalizzate al recupero e alla valorizzazione di immobili non utilizzati o sotto-utilizzati per mezzo l'individuazione di nuove funzioni, in linea con le esigenze della collettività. A questo scopo è previsto lo strumento della concessione di valorizzazione di lunga durata, fino a 50 anni. Il progetto ha l'obiettivo di incrementare il valore economico e sociale degli immobili coinvolti e, allo stesso tempo, di potenziare l'offerta culturale e turistica dei territori.

Il progetto riguarda diverse tipologie di immobili e comprende "Valore Paese - Dimore", dedicato alla valorizzazione dei beni di pregio storico-artistico e basato sulla riqualificazione del made in Italy, e "Valore Paese - Affidiamo valore", riguardante aree e beni di valore medio-basso con lo scopo di riqualificare e riconvertire gli immobili a nuove destinazioni d'uso, ottenendone un canone di locazione.

Comunicazione sul web[modifica | modifica wikitesto]

I progetti in corso sono costantemente pubblicati sul sito istituzionale e sono stati aperti account sui principali social network (Facebook, Twitter ed anche YouTube).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.agenziademanio.it/export/download/demanio/agenzia/Trasparenza/Bilancio_Previsione_2014.pdf
  2. ^ http://www.agenziademanio.it/export/download/demanio/agenzia/Trasparenza/Personale_DotazioneOrganica_ContoAnnuale.pdf
  3. ^ Art. 61 d.lgs 30 luglio 1999, n. 300
  4. ^ Art. 61 comma 1 ) d.lgs 30 luglio 1999, n. 300 come modificato ex art. 1 comma 1 lett. f) d.lgs 3 luglio 2003 n. 173

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]