Imposta sul reddito delle società

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'IRES, acronimo di Imposta sul reddito delle società è una imposta proporzionale e personale con aliquota del 27,50%.

Ai sensi dell'articolo 73 del Testo unico delle imposte sui redditi sono soggetti passivi dell'imposta sul reddito delle società:

L'IRES, istituita col decreto legislativo n. 344/2003, ha sostituito l'IRPEG ed è entrata effettivamente in vigore il primo gennaio 2004. Il legislatore ha voluto modernizzare il regime fiscale dei capitali e delle imprese facendo riferimento al modello prevalente nei Paesi dell'Unione Europea.

Andamento aliquota d'imposta nel tempo[modifica | modifica sorgente]

Periodo d'imposta Imposta
2014 27,5% IRES
2013 27,5% IRES
2012 27,5% IRES
2011 27,5% IRES
2010 27,5% IRES
2009 27,5% IRES
2008 27,5%[1] IRES
2007 33% IRES
2006 33% IRES
2005 33% IRES
2004 33% IRES
2003 34% IRPEG
2002 36% IRPEG
2001 36% IRPEG
2000 37% IRPEG

Il reddito[modifica | modifica sorgente]

Il reddito soggetto ad IRES è interamente assoggettato alla categoria del reddito d'impresa (art.83 del testo unico delle imposte sui redditi), a meno che non si tratti di enti non commerciali (di cui al n.3 dell'elenco sopra esposto), i quali imputano i propri redditi alle categorie previste per l'IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) (ad esclusione del reddito da lavoro autonomo e del reddito da lavoro dipendente); metodologia a cui sono soggette anche le società e gli enti commerciali non residenti, che non abbiano una stabile organizzazione nel nostro paese (in caso abbiano uno stabile sistema organizzativo, tutto il reddito sarà nuovamente imputato a "reddito d'impresa").
Regole particolari sono previste per la "tassazione per trasparenza" e per il consolidato fiscale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Art. 1, comma 33, lettera e) della Legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]